Telepass gratis per un anno: dopo l'annuncio dei rincari alcuni utenti ci sono riusciti così, ma non è detto funzioni

Ogni tanto basta la parola disdetta!
Lorenzo Delli
Lorenzo Delli Tech Master
Telepass gratis per un anno: dopo l'annuncio dei rincari alcuni utenti ci sono riusciti così, ma non è detto funzioni

Sono oramai diversi giorni che tanti utenti confermano la procedura, anche sul nostro gruppo Facebook (iscrivetevi!), e visti i tempi che corrono, tra aumenti sulla benzina, la spesa, l'intrattenimento e tutto il resto, può valere la pena tentare.

Facciamo un passo indietro: il 16 aprile Telepass annuncia un aumento piuttosto vertiginoso del suo piano base. A partire dal 1° luglio si passa dagli attuali 1,83€ a ben 3,90€ al mese. L'unica alternativa rimarrebbe la modalità Pay per use, già attiva ma anche quella soggetta a cambiamenti (in peggio) sempre da questa estate. La motivazione ufficiale? Eccola: "Il significativo incremento di oneri, costi e investimenti per Telepass, dal sempre più alto livello qualitativo dei servizi di pagamento erogati e dal riposizionamento di mercato della relativa offerta".

Facile immaginare la reazione di tanti clienti, anche se ha un po' tardato ad arrivare. L'annuncio c'è stato il 16, ma le prime email con la "Proposta di modifica unilaterale del tuo contratto Telepass" sono arrivate diversi giorni dopo (c'è chi l'ha ricevuta il 24 aprile per esempio).

Se in tanti hanno cominciato a guardarsi intorno per valutare le due uniche alternative presenti sul mercato italiano, ovvero UnipolMove e MooneyGo, c'è chi ha deciso di lamentarsi con i diretti interessati. E ha fatto bene!

Ogni tanto lamentarsi serve...

Alcuni utenti hanno optato per contattare il servizio clienti Telepass per lamentarsi a voce con un operatore. E qui è arrivata la "sorpresa": in certi casi gli operatori hanno offerto 1 anno gratis di Telepass base, proponendo di fatto un'estensione gratuita per un anno del contratto attuale. Ovviamente al termine dell'anno il prezzo sarà quello annunciato dalla società che sarà in vigore dal 1° luglio 2024, ovvero 3,90€ al mese. A riconferma della promozione speciale, gli utenti hanno anche ricevuto una email riepilogativa che confermava i 12 mesi di canone gratuito.

È anche possibile farsi contattare telefonicamente direttamente dal servizio clienti Telepass. C'è una pagina web dedicata proprio alla disdetta del servizio in cui lasciare nome, cognome, numero di telefono, codice fiscale e fascia oraria in cui essere contattato.

La trovate seguendo questo link.

... ma non è detto che funzioni

Impossibile dire con certezza se il metodo funzioni ancora o se funzionerà anche nelle prossime settimane. È possibile che agli operatori la società abbia concesso un certo numero limitato di abbonamenti scontati da distribuire casualmente, ed è altrettanto possibile che con il diffondersi della notizia Telepass blocchi tutto in modo da arginare eventuali "danni". Comunque, come dicevamo prima, vale la pena fare un tentativo, anche usando il form compilabile online che vi abbiamo proposto poco fa.

Rimandare l'inevitabile

12 mesi di canone gratuito fanno sicuramente gola, ma si tratta di rimandare l'inevitabile. Se i 3,90€ richiesti al mese da Telepass sono troppi, si tratta solo di rimandare il passaggio da un servizio all'altro di qualche mese. La speranza è che nel frattempo non ci siano altri rincari, anche da parte degli altri competitor attualmente attivi sul mercato.

Tutte le recensioni su YouTube
Le nostre recensioni esclusive e le nostre classifiche
Seguici