Threads in Italia: disponibile l'app dell'anti Twitter di Instagram e Meta

Nicola Ligas
Nicola Ligas Tech Master
Threads in Italia: disponibile l'app dell'anti Twitter di Instagram e Meta

Threads, l'anti-Twitter voluto da Instagram, è finalmente disponibile anche in Italia. Lanciata lo scorso luglio negli USA, l'app prende di mira proprio il social network di Elon Musk, che nel frattempo ha già abbastanza problemi per conto suo, senza bisogno di altra concorrenza. Ci sono voluti un po' di mesi per averla ufficialmente funzionante in Europa a causa delle leggi in vigore nel nostro continente, ma finalmente l'attesa è finita.

Ma che cos'è Threads? In breve potremmo definirlo una sorta di corollario di Instagram: in quest'ultimo si parla per immagini (e video), mentre nel primo si cinguetta, cioè, volevamo dire, si scrivono brevi messaggi. Potete farlo dal web, tramite il sito ufficiale www.threads.net, o da telefono via app, disponibile per Android e iOS.

Se avete un account Instagram, in pratica siete già su Threads e potete da subito iniziare a postare. I due sono infatti così legati che, all'inizio, eliminando l'account Threads veniva cancellato anche quello di Instagram; una limitazione, per fortuna, ormai rimossa.

È inoltre possibile usare Threads anche senza creare un relativo profilo: in quel caso è possibile visualizzare tutti i contenuti presenti sulla piattaforma, cercare account, condividere e segnalarei contenuti su Threads, ma non è possibile creare nuovi post o commentare quelli altrui. È in pratica una modalità sola lettura.

I post sono modificabili anche dopo l'invio (una funzione che su X è a pagamento), a patto però di farlo entro 5 minuti dalla pubblicazione, e c'è anche la possibilità di pubblicare messaggi vocali. Ci sono ovviamente anche gli hashtag, che sono particolarmente potenti, perché possono essere associati anche a intere frasi (spazi e caratteri speciali inclusi), ma con il limite di solo uno per post.

Threads è insomma l'ennesimo social che però arriva nel momento giusto, e che ha già saputo calamitare su di sé milioni di utenti. Vedremo se e quanto il lancio odierno in Europa lo rimpolperà ulteriormente, ma intanto ricordatevi che noi ci siamo già, e potete seguire anche lì le novità principali che pubblichiamo su SmartWorld.it!

SEGUITECI SU THREADS!