Un bug sulla gestione delle chiamate colpisce Android Auto

Per alcuni, però, potrebbe trattarsi una scelta consapevole di Google
Antonio Lepore
Antonio Lepore
Un bug sulla gestione delle chiamate colpisce Android Auto

Android Auto è utile agli automobilisti per tanti motivi, soprattutto per rendere più sicura l'interazione con le applicazioni durante la guida. Tra le caratteristiche principali, ad esempio, troviamo la possibilità di gestire le telefonate in vivavoce o tramite input tattile. Tra l'altro, Google Assistant è in grado di rispondere alle chiamate nonché di farne una nuova.

Contestualmente, però, gli automobilisti possono parcheggiare l'auto e passare allo smartphone, una funzionalità utile nel caso in cui si desidera non fare ascoltare la conversazione agli altri presenti nella vettura. A riguardo, però, sembrerebbe che questa funzionalità non sia più presente. Difatti, se si tenta di passare una chiamata da Android Auto allo smartphone, la conversazione si interrompe: l'unica soluzione prevista per aggirare questo problema è quello di disconnettere Android Auto.

Questa criticità sembra piuttosto diffusa, soprattutto a partire da questa settimana. Non si sa ancora se si tratta di un bug, eventualmente emerso dopo l'ultimo aggiornamento diffuso da Google.

In ogni caso, la speranza degli utenti coinvolti è quella che l'azienda riesca a risolvere il problema, visto che gestire le chiamate tramite Android Auto rappresenta un importante fattore di sicurezza. A questo proposito, però, è sempre consigliabile non distrarsi durante la guida per nessun motivo.

Infine, il colosso di Mountain View non ha ancora confermato il bug e a riguardo si fa sempre più spazio l'ipotesi che non si tratti di un errore bensì di una scelta consapevole. Difatti, gli utenti non dovrebbero comunque utilizzare il dispositivo mobile durante la guida, quindi limitare le telefonate al sistema di infotainment è probabilmente la soluzione più sicura.

Gruppo Facebook

Community SmartWorld +15k
Confrontati con altri appassionati di tecnologia nel gruppo segreto
Entra