Wear OS diventa molto più versatile grazie all'Assistente Google

Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Wear OS diventa molto più versatile grazie all'Assistente Google

Grazie al rinnovato impegno di Google verso il settore smartwatch, Wear OS è cresciuto molto negli ultimi tempi, ma l'ultimo aggiornamento di Assistente Google, per quanto minore, lo renderà molto più versatile e utile (sapete come scaricare app su smartwatch Wear OS?).

Come? Grazie a una serie di scorciatoie personalizzabili che si possono impostare attraverso un nuovo tile raggiungibile scorrendo verso l'Assistente Google dalla Home del telefono. Questo consente quindi di effettuare richieste all'Assistente non tramite un comando vocale o una digitazione, ma semplicemente toccando il comando preimpostato. 

Le possibilità sono infinite: potete chiedere il meteo attuale o controllare un dispositivo smart che avete in casa. Google offre i seguenti esempi di azioni che potete impostare:

  • Imposta una sveglia per le 7 del mattino.
  • Invia un messaggio
  • Imposta un timer di 5 minuti
  • Cosa c'è nel mio calendario?
  • Spegni le luci

La novità, che avevamo intravisto in agosto, è disponibile da circa una settimana su orologi con Wear OS 3 e Wear OS 4, e si concretizza attraverso un nuovo riquadro con due slot per le scorciatoie personalizzate.

Al momento alcuni utenti hanno iniziato a vederla su Pixel Watch 2 e sul Pixel Watch originale, ma dovrebbe essere gradualmente in via di distribuzione anche sugli altri smartwatch. 

Chi l'ha provata afferma che i comandi vengono eseguiti molto velocemente per funzioni legate all'orologio (come impostare una sveglia), mentre in caso vogliate effettuare azioni legate a dispositivi smart, come spegnere le luci, possono impiegare anche fino a 10 secondi per essere completati. 

In alternativa, potete impostare una richiesta o una domanda completamente personalizzata utilizzando la voce o la tastiera QWERTY del dispositivo.

Tips, tricks e news!
Tutto il meglio della tecnologia in video brevi!
Seguici