Windows Subsystem for Linux arriva sul Microsoft Store per tutti, e porta tante novità

Windows Subsystem for Linux arriva sul Microsoft Store per tutti, e porta tante novità
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Sono finiti i tempi in cui Microsoft faceva la guerra a Linux e all'open source: l'azienda di Redmond, ormai da diversi anni, permette l'esecuzione di programmi scritti per Linux direttamente nel suo sistema operativo Windows grazie al Windows Subsystem for Linux (abbreviato in WSL).

Offerte Amazon

WSL è layer di compatibilità per Windows 10 e Windows 11 che permette l'esecuzione in maniera nativa di codice scritto per Linux: con WSL 2, Microsoft ha introdotto un vero e proprio kernel Linux all'interno del suo sistema operativo per avere migliori performance durante l'utilizzo dei programmi.

Da qualche tempo, Microsoft permette di installare WSL direttamente dal Microsoft Store, senza utilizzare comandi da lanciare nel Terminale: questa possibilità, inizialmente garantita solo ad un numero ristretto d'utenti, è finalmente aperta a tutti e dunque è ora possibile installare e configurare WSL semplicemente scaricando l'app apposita dal Microsoft Store (in fondo all'articolo trovare il pulsante che rimanda al programma).

Oltre a questo, WSL si aggiorna con diverse novità che semplificano decisamente la vita agli utenti che utilizzano questo particolare software.

Per prima cosa, arriva anche per gli utenti Windows 10 la possibilità di installare WSLg: la lettera "g" sta per GUI e questo vuol dire che con questa versione di WSL è possibile eseguire software con interfaccia grafica (prima era possibile utilizzare solo software da riga di comando). Questa possibilità, in precedenza, era disponibile solo per utenti Windows 11.

Adesso, provando ad installare WSL da riga di comando (utilizzando la stringa wsl --install), sarà installata la stessa release disponibile sul Microsoft Store e inoltre sarà possibile scegliere quale versione di WSL utilizzare: si potrà scegliere tra versione di default, WSL 1 o WSL 2. Inoltre, sono stati introdotti dei comandi per interrompere l'installazione di Ubuntu dopo aver scaricato WSL.

Infine, su WSL arriva finalmente il supporto a systemd: si tratta di una suite di librerie e programmi molto importanti per il sistema Linux, visto che questi software vengono eseguiti già durante l'avvio del sistema e spesso sono richiesti per l'esecuzione di applicazioni Linux particolari.

Per scaricare WSL, è possibile utilizzare il comando wsl --install da Terminale oppure effettuare il download dal Microsoft Store.

Scarica da Microsoft

Mostra i commenti