Xiaomi non è più sul podio dei produttori di smartphone: troppi modelli e troppa concorrenza?

Lorenzo Delli
Lorenzo Delli Tech Master
Xiaomi non è più sul podio dei produttori di smartphone: troppi modelli e troppa concorrenza?

Che il mercato degli smartphone sia in netto calo non è certo un segreto. E badate bene, il problema riguarda un po' tutti: non si salvano nemmeno Apple e Samsung, nonostante si trovino da sempre sul podio dei produttori con il maggior numero di dispositivi spediti e venduti.

C'è però un produttore che sembra essere più in crisi degli altri, almeno in questo primo quarto del 2023. Per fornire il quadro complessivo, bisogna anche dire che si tratta del peggior quarto di sempre dal 2014, con sole 250 milioni di unità prodotte per fare fronte alle richieste (sempre più basse) del mercato, ovvero un -19,5% YoY.

Detto questo, guardiamo questa tabella diffusa da TrendForce che mostra la classifica dei produttori di smartphone basata sul loro market share, sul confronto tra quarti (QoQ) e sul confronto tra gli anni (YoY)

Cosa si evince dalla tabella? Intanto che Xiaomi non è più sul podio dei produttori di smartphone.

Seppur per una cifra irrisoria, il celebre produttore cinese è stato superato da OPPO, un altro marchio che in questo momento storico sta affrontando i suoi problemi (ne abbiamo parlato di recente qui). Ma appunto, vista la percentuale così irrisoria (10,7% OPPO e 10,6% Xiaomi) non è tanto quello il problema, quanto il calo YoY pari a ben il -40,4% e il QoQ in calo del 27,4%.

Il report completo riporta altri dati piuttosto interessanti. Pare che nell'ultimo quarto Xiaomi abbia prodotto solo 26,5 milioni di smartphone, e a quanto pare la cifra sembra dipendere, citando il report, sia dal calo globale della fiducia dei consumatori sia dall'accumulo di prodotti già finiti ancora invenduti.

Tanti smartphone invenduti, ma perché? Da un lato dipende sicuramente dalla tanta concorrenza e dal gran numero di modelli in uscita. Oramai è difficile trovare un periodo dell'anno in cui non escono nuovi smartphone. Persino in questi giorni si è parlato di un nuovo modello di casa Xiaomi, del nuovo pieghevole di Motorola, e di altri nuovi arrivi come il Nothing Phone (2)OnePlus Nord 3.

In un settore palesemente in crisi vedere così tanti nuovi modelli in arrivo fa quasi strano, e quando si acquista uno smartphone c'è sempre lo spettro del "lo compro e dopo una settimana è già vecchio" che aleggia nell'aria.

Ma anche Xiaomi potrebbe avere le sue colpe. Ci sono tanti utenti felici dei loro smartphone, disposti in futuro ad affidarsi nuovamente ai modelli del celebre produttore a occhi chiusi, ma ce ne sono anche alcuni insoddisfatti per via dei tanti (troppi?) modelli proposti, degli aggiornamenti non sempre tempestivi e anche per via dei rincari. A difesa di Xiaomi è anche vero che quest'ultimo aspetto ha coinvolto oramai tutti i produttori, e bisogna anche ammettere che è rimasto uno dei pochi marchi che, almeno in Italia, lancia nuovi smartphone con promo lancio piuttosto ghiotte (come quelle per i nuovi POCO F5).

Ne stiamo discutendo attivamente sul nostro gruppo Facebook (iscrivetevi!), e ci sono sia testimonianze positive che lamentele relative anche ad alcuni dei problemi citati poco fa.

Se volete dire la vostra a riguardo questo è il post in cui farlo, ma ricordatevi prima di iscrivervi!

Il canale degli sconti tech +50k
Tutti i migliori sconti e coupon per la tecnologia
Seguici