Il Flip di Xiaomi esiste ed è in fase avanzata di sviluppo: che sia la volta buona?

Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Il Flip di Xiaomi esiste ed è in fase avanzata di sviluppo: che sia la volta buona?

Il settore dei pieghevoli sembra sempre più orientato verso il formato a conchiglia: più portatili, ma soprattutto più "economici" rappresentano la porta di ingresso verso la prima vera grande novità di un mondo che da anni faticava a introdurne.

Ma soprattutto sono i dispositivi che quest'anno hanno visto i produttori scontrarsi in maniera più accanita, con Find N2 Flip di OPPO, Razr 40 e 40 Ultra di Motorola e da un mese Galaxy Z Flip 5 di Samsung (avete visto la nostra recensione?) che hanno presentato soluzioni innovative in grado finalmente di appassionare.

E Xiaomi come si muove? Il terzo produttore mondiale di smartphone ha solo presentato tre settimane fa il nuovo Mix Fold 3, ma al momento solo per il mercato cinese e se da tre anni si parla di un fantomatico Mix Flip ancora non se ne erano trovati riscontri. Finora, perché grazie al solito Digital Chat Station abbiamo la dimostrazione che il dispositivo non solo esiste, ma ha ottenuto la registrazione IMEI.

Il leaker riporta infatti che Xiaomi MIX Flip è apparso nel database IMEI con il codice 2311BPN23C e offre anche un vago scorcio sul suo aspetto e funzionalità. Digital Chat Station conferma infatti che il telefono è dotato di un formato pieghevole flip verticale, quindi a conchiglia come Galaxy Z Flip, ed è "estremamente sottile e portatile". Inoltre dichiara che schermo e comparto fotografico "non sono male", è pensato sia per il mercato maschile che femminile e che "i progressi sono molto avanzati".

Lo spessore ridotto è uno dei punti su cui Xiaomi sembra soffermarsi maggiormente, come i 10,96 mm dell'ultimo MIX Fold 3 confermano (contro i 13,4 di Galaxy Z Fold 5), ma le informazioni si fermano qui, quindi non abbiamo altri dettagli tecnici oltre alle vaghe impressioni iniziali.

A questo punto, la speranza è che Xiaomi lo presenti a novembre, quando sono previsti i nuovi Xiaomi 14, anche se la cautela è d'obbligo.

Altro discorso riguarda prezzo e disponibilità. Finora il gigante cinese non ha lanciato i propri pieghevoli al di fuori del mercato casalingo e i prezzi da 1.100 euro non sono indicativi per noi, ma magari l'appeal dei pieghevoli verticali potrebbe spingere a una diffusione più ampia. E in caso, speriamo a un costo tale da spingere gli utenti a preferirlo ai concorrenti. 

Su WhatsApp le breaking news tech!
Solo il meglio della tecnologia
Seguici