Zoom su Apple Vision Pro: ''un nuovo inizio'' per le videoconferenze?

Antonio Ionta
Antonio Ionta
Zoom su Apple Vision Pro: ''un nuovo inizio'' per le videoconferenze?

A partire dallo scorso 2 febbraio, l'Apple Vision Pro è finalmente disponibile all'acquisto negli Stati Uniti. Il visore ha fatto il suo debutto sul mercato senza supportare alcune applicazioni importanti, tuttavia non è questo il caso di Zoom (sapete già come registrare una riunione su Zoom?). L'azienda di San Jose, pochi giorni fa, aveva già anticipato diversi dettagli sulla sua applicazione, oltre a confermarne la disponibilità su visionOS fin da subito.

Le nuove funzionalità supportate comprendono:

  • Personas: gli utenti possono utilizzare il proprio avatar 3D in Apple Vision Pro. Questo consente agli altri partecipanti nella riunione di vedere i movimenti di viso e mani dell'utente in questione.
  • Esperienza di zoom spaziale: su Apple Vision Pro, Zoom permette un'esperienza più coinvolgente grazie alla possibilità di ridimensionare l'interfaccia a piacimento. Questo è l'ideale per gli utenti che desiderano sentirsi ''nella stessa stanza dei propri colleghi e clienti'' ma senza la necessità di apparecchiature fisiche aggiuntive.

Smita Hashim, Chief Product Officer di Zoom, ha affermato:

"Zoom su Apple Vision Pro aiuta i compagni di squadra a rimanere in contatto, non importa quando e dove lavorano, o come comunicano e collaborano.

L'integrazione di Zoom su Apple Vision Pro e visionOS estende la promessa della nostra piattaforma di consentire ai partecipanti la migliore esperienza di riunione da qualsiasi luogo e mantiene il nostro impegno di collaborazione e comunicazione senza soluzione di continuità".

Nel comunicato, l'azienda conclude anticipando alcune funzionalità che saranno disponibili probabilmente in primavera:

  • Condivisione di oggetti 3D: per alcuni settori, come quello dei media e del design, la condivisione di file 3D è una parte importante del flusso di lavoro. Sebbene sia possibile condividere questi file su schermi tradizionali, l'esperienza potrà essere più immersiva vedendo gli oggetti in un ambiente. Ad esempio, un animatore o un game designer potrebbe collaborare e condividere l'ultimo modello del personaggio tramite le funzionalità di condivisione oggetti 3D di Zoom. 
  • Zoom Team Chat: Team Chat è strettamente integrato con Zoom Meetings e semplifica la condivisione di informazioni e la connessione con i compagni di squadra.
  • Appuntamento nel mondo reale: gli utenti potranno posizionare fino a cinque partecipanti Zoom Meeting ovunque nel loro spazio fisico. Inoltre avranno la possibilità di rimuovere lo sfondo dei partecipanti, aiutando gli utenti di Apple Vision Pro a sentirsi più connessi alle persone presenti nella riunione.

Tutte le news sulla tecnologia su Google News
Ci trovi con tutti gli aggiornamenti dal mondo della tecnologia
Seguici