Bluetooth senza batteria? Ecco come funziona questo innovativo chip (video)

Cosimo Alfredo Pina - Amazon e Samsung hanno investito in questa tecnologia.

La tecnologia Bluetooth ha fatto passi da giganti negli ultimi anni. Le prime versioni di questo tipo di connessioni erano poco affidabili, lente e consumavano molta batteria. Oggi le cose sono decisamente diverse e proprio su quest’ultimo punto arriva un’innovazione decisamente degna di nota.

L’azienda Wiliot ha infatti realizzato un adesivo che al suo interno integra tutto quello che serve per creare una connessione Bluetooth e trasmettere dati da dei sensori, il tutto senza batteria.

Un francobollo, o poco più, capace di collegarsi con smartphone o simili per trasmettere dati su temperatura, peso, pressione e non solo, nel raggio di tre metri. Tra l’altro, proprio per la sua semplicità è estremamente economico da produrre.

LEGGI ANCHE: Migliori cuffie Bluetooth, la nostra lista

Il tutto sta in piedi grazie ad un concetto visto su altri tipi di ricarica wireless a lunga distanza. Il chip di Wiliot è in grado di captare la piccola ma comunque onnipresente energia dei segnali radio (Wi-Fi, 4G o lo stesso Bluetooth) per trasformarla in una corrente che va ad alimentare un minuscolo SoC ARM dotato di Bluetooth.

Le applicazioni di una tecnologia del genere sono pressoché infinite: dalla manifattura, alla logistica, passando per sicurezza, commercio e, ovviamente, la domotica. Una specie di evoluzione dell’NFC in cui stanno credendo anche Amazon e Samsung, che hanno investito in Wiliot.

Forse è proprio grazie a questi finanziamenti che si parla di un arrivo imminente di una versione finale della tecnologia. Le prime applicazioni, verosimilmente nell’industria, saranno adottate già durante il 2019, mentre per una diffusione anche sul mercato consumer ci sarà da aspettare almeno il 2020.

Nell’atteso una demo la potete vedere nel video ufficiale che trovate qua sotto.

Via: 9to5mac.comFonte: theverge.com