Please don't call non è il titolo di una canzone, ma un "nuovo" servizio di WindTre

Please don't call non è il titolo di una canzone, ma un "nuovo" servizio di WindTre
Antonio Lepore
Antonio Lepore

L'app ufficiale di WindTre sta ricevendo un aggiornamento che introduce un nuovo nome per il servizio gratuito "Spam Protect". Dopo l'update, infatti, l'opzione è stata rinominata in "Please don't call" (sempre in versione beta). La sostanza del servizio, però, non è cambiata: si tratta sempre di uno "scudo" contro le chiamate indesiderate.

"Spam Protect", ricordiamo, è stato introdotto l'8 giugno con la versione 8.16.0 dell'app. Successivamente, WindTre ha aggiornato il servizio integrando l'elenco dei possibili disturbatori (anche grazie alle segnalazioni degli utenti). Infine il nuovo nome, così come indicato anche sul Play Store e sull'App Store: "Aggiorna l'App e prova Please don't call, il servizio gratuito per proteggerti dalle chiamate indesiderate".

Infine, un'altra novità introdotta da questo aggiornamento riguarda la posizione del servizio all'interno dell'app. A differenza delle precedenti versioni, "Please don't call" adesso si trova direttamente nella schermata principale.

Come funziona il servizio?

Secondo l'operatore, l'opzione è in grado di identificare le possibili chiamate indesiderate, segnalandole direttamente sul display dello smartphone. Aprendo la pagina del servizio, tra l'altro, è possibile consultare l'elenco dei disturbatori già identificati. A riguardo, ai clienti viene continuamente chiesto di segnalare numeri "sospetti" così da migliorare sempre di più il servizio.

Attivazione

L'attivazione del servizio è gratuita. Difatti, aprendo l'applicazione dell'operatore è sufficiente cliccare su "Attiva gratis" e, successivamente, recarsi in "Impostazioni" e abilitare l'applicazione come predefinita per l'identificazione delle chiamate. Inoltre, le informazioni fornite al servizio godono di quanto previsto dall'informativa sulla privacy dell'applicazione. Nel caso aveste bisogno di parlare con un operatore WindTre, qui vi spieghiamo come fare.

Aggiornamento 22/07

Durante la presentazione del servizio, sono stati forniti dei dettagli piuttosto interessanti circa il team dietro lo sviluppo e la gestione di "Please Don't Call". 

In particolare, il team di sviluppo interno comprende più di 50 tra Data Scientist, Data Engineer e Automation Engineer impegnati a tempo pieno in attività di Ricerca & Sviluppo. Inoltre per usufruire del servizio - che resterà gratis - bisogna essere clienti di WindTre ma non è obbligatorio avere una sim dell'operatore nello smartphone.

Questo servizio, tra l'altro, non blocca le chiamate in arrivo ma le segnala soltanto. Dunque, la scelta finale spetterà sempre all'utente. "Please Don't Call", secondo l'operatore, è pienamente rispondente alla GDPR compliance, a differenza di altre alternative disponibili sui vari store.

Infine, in occasione del lancio, la compagnia telefonica ha ideato una campagna pubblicitaria proprio sulle note dell'omonimo brano che uscì negli anni '90. Il video integrale è disponibile su YouTube.

Mostra i commenti