Pop

I migliori film di Carlo Verdone: una pietra miliare della commedia all’italiana

La lista dei migliori film diretti e interpretati da Carlo Verdone, per scoprire (o riscoprire) questo straordinario comico italiano.
I migliori film di Carlo Verdone: una pietra miliare  della commedia all’italiana
SmartWorld team
SmartWorld team

Carlo Verdone è una pietra miliare della comicità nostrana: il comico e regista romano ha regalato agli spettatori alcuni indimenticabili cult. Su Amazon Prime Video è arrivata una serie televisiva - composta da 10 episodi - in cui è stata rivelata per la prima volta la sfera più intima di Verdone. In questo articolo andremo a scoprire alcuni tra i migliori film diretti e interpretati da questo iconico attore.

Un sacco bello (1980, diretto da Carlo Verdone)

Carlo Verdone ottenne inizialmente un grande successo grazie all'enorme repertorio di personaggi caricaturali presentati in occasione del programma Non stop (in onda su Rai 1 tra il 1977 e il 1979). Poco dopo, esattamente nel 1980, grazie al supporto di Sergio Leone, Verdone ebbe la possibilità di dirigere la sua prima pellicola. Si tratta di Un sacco bello, un divertentissimo film divenuto rapidamente cult.

Nel lungometraggio, Verdone presta il volto a personaggi variegati, dimostrando le proprie competenze attoriali. La storia è ambientata in una Roma deserta durante il Ferragosto. In questa località troviamo diversi personaggi (tutti interpretati dal regista):

  • Enzo è un trentenne privo di amici. Decide di partire per la Polonia insieme a Sergio, un suo conoscente. Quest'ultimo, però, viene ricoverato d'urgenza. Enzo è quindi costretto a cercare un nuovo compagno di viaggio.
  • Leo è un ingenuo ragazzo che vive a Roma. Dopo aver fatto la spesa, incontra una turista spagnola che lo convince a ospitarla a casa. I due organizzano una romantica cena, ma ben presto arriva il fidanzato di lei.
  • Ruggero è un hippie che vive in una comunità a Città della Pieve. Quando si trova a Roma con la fidanzata Fiorenza, Ruggero incontra suo padre. Quest'ultimo organizza un incontro per convincere il figlio a cambiare stile di vita.

Bianco, Rosso e Verdone (1981, diretto da Carlo Verdone)

In Bianco, Rosso e Verdone è possibile apprezzare alcuni tra i personaggi più iconici di Carlo Verdone. Il regista e comico italiano, dopo il successo ottenuto grazie a Un sacco bello, concede agli spettatori un "bis", proponendo nuovi profili comici che rispecchiano la società di quel tempo (inizio anni '80).

In questo road movie, tre personaggi (interpretati da Verdone) viaggiano per raggiungere i rispettivi seggi elettorali. I protagonisti di questo film sono:

  • Furio Zoccano, il socio Aci, è uno dei personaggi più divertenti e iconici tra quelli creati da Verdone. Un funzionario romano - residente a Torino - che tenta di pianificare qualsiasi cosa. Furio è sposato con Magda, che sopporta il marito. "Magda, tu mi adori? E allora lo vedi che la cosa è reciproca?": questa è la tipica frase pronunciata da questo straordinario personaggio.
  • Mimmo è un ingenuo ragazzo che deve accompagnare sua nonna (interpretata da Elena Fabrizi) a Roma per votare. I due condividono un viaggio molto particolare.
  • Pasquale Amitrano è un uomo taciturno e goffo che vive a Monaco di Baviera. Con una Alfasud rossa (automobile prodotta tra il 1972 e il 1984), Pasquale parte per Matera. Durante questo viaggio, subirà furti e truffe.

Borotalco (1982, diretto da Carlo Verdone)

Con Borotalco, Verdone si allontana dalla struttura episodica adottata nei primi due film. Il comico romano presta il volto a Sergio Benvenuti, un giovane che vive in un convitto insieme all'amico Marcello. Il padre di Rossella, la sua ragazza, lo costringe a trovare immediatamente un lavoro. Sergio, dopo numerosi colloqui, diventa un venditore porta a porta. Non riuscendo però a vendere i prodotti, chiede aiuto a Nadia, una sua collega (i due non si sono mai visti di persona).

Sergio e Nadia fissano un appuntamento davanti la casa di un cliente. Il protagonista decide di salire da solo e conosce l'architetto Manuel Fantoni. L'uomo, che racconta tante entusiasmanti storie, viene arrestato. Quando arriva Nadia, Sergio si finge il cliente e affascina la ragazza. Non riesce però a liberarsi da questa spirale di bugie.

Compagni di scuola (1988, diretto da Carlo Verdone)

Compagni di scuola è un film diretto e interpretato da Carlo Verdone. L'attore presta il volto a un professore di lettere - Piero Ruffolo, soprannominato Er Patata - che insegna presso un liceo privato fuori Roma. Federica, dopo essere stata lasciata dal ricco amante, organizza una rimpatriata del liceo. Appare qui una galleria di personaggi eterogenea: gli ex compagni di classe rivelano le frustrazioni e i fallimenti.

Il cast è composto, tra gli altri, anche da Carlo Verdone, Nancy Brilli (La vita è una cosa meravigliosa, Ex e Un'estate al mare), Christian De Sica (Sapore di mare, Vacanze di Natale, Grandi magazzini, Il malato immaginario, I pompieri), Angelo Bernabucci (Fantozzi alla riscossa, Vacanze di Natale '95), Massimo Ghini (La bella vita), Eleonora Giorgi (Inferno, Borotalco) e Athina Cenci (Speriamo che sia femmina).

Commenta