L’episodio speciale di Friends che riunisce tutto il cast: si farà davvero?

Lorenzo Delli -

Le voci sulla reunion del cast di Friends (F•R•I•E•N•D•S) si inseguono oramai da settimane. Poco più di una decina di giorni fa è arrivata però quella che sembrerebbe essere la prima concreta conferma di un progetto che tutti i fan della celebre sitcom aspettano da anni.

Anche perché, diciamocela tutta, il finale di Friends è solo in parte un vero e proprio finale. I “friends” non sono più l’unica, vera famiglia di riferimento, la coppia storica Ross-Rachel è finalmente riunita, ma c’è comunque chi come Joey non è stato indirizzato verso un vero e proprio happy ending. E lo spin-off a lui dedicato non gli ha certo reso giustizia.

LEGGI ANCHE: Il Batman di Robert Pattinson si mostra nel primo video ufficiale

In ogni caso anche un solo episodio che ci fa vedere che fine hanno fatto i mitici sei ha il suo perché, non solo da un punto di vista emotivo/affettivo. Ci sono infatti in ballo diversi soldi, e Friends, nonostante la sua “anzianità di servizio”, è una serie che viene vista e rivista ancora oggi a distanza di così tanti anni, tanto da spingere Warner Bros. a ritirare tutte le licenze concesse negli Stati Uniti in modo da averla tutta per sé ed inserirla nel suo servizio di streaming HBO Max.

HBO Max farà il suo debutto a maggio con un catalogo comunque piuttosto fornito (film, serie TV e anche contenuti non originali). Non sappiamo se in qualche modo sbarcherà anche da noi, ma per il momento concentriamoci su Friends. Deadline, così come altre fonti vicine a Hollywood e dintorni, ha confermato che la reunion di Friends si farà e servirà proprio a spingere il lancio di HBO Max.

LEGGI ANCHE: Cosa guardare su Netflix

A quanto pare i sei membri del cast originale, Jennifer Aniston, Courteney Cox, Lisa Kudrow, David Schwimmer, Matt LeBlanc e Matthew Perry, avrebbero raggiunto un accordo con Warner Bros. per la realizzazione di uno speciale della durata di un’ora. C’è chi come Deadline stessa afferma che ognuno dei sei attori verrà pagato per la loro “apparizione speciale” qualcosa come 3/4 milioni di dollari. Secondo il Wall Street Journal la cifra si aggirerebbe intorno ai 2,5 milioni di dollari, un cachet comunque enorme. Anche Marta Kauffman e David Crane, i creatori e produttori della serie originale, sarebbero coinvolti nel progetto.

Manca comunque la conferma ufficiale da ambo le parti. Gli attori, alcuni dei quali sbarcati solo di recente su Instagram, stanno disseminando indizi oramai da settimane. È entrato nella storia il primo post Instagram ufficiale di Jennifer Aniston che, guarda caso, è una foto che vede proprio il cast di Friends al gran completo. Quei quasi 16 milioni di like devono aver convinto Warner Bros. della bontà di una possibile riunione televisiva dei sei attori.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

And now we’re Instagram FRIENDS too. HI INSTAGRAM 👋🏻

Un post condiviso da Jennifer Aniston (@jenniferaniston) in data:

Anche Matthew Perry (Chandler) ha contribuito ad alimentare le voci di una riunione con un tweet alquanto breve e “misterioso”.

Ci sono però delle fonti che affermano che lo speciale che li vedrà riuniti non sarà un vero e proprio episodio della serie, quanto più uno speciale appunto in cui i sei attori parleranno dei loro personaggi e della loro evoluzione lungo la serie. Possibile, visto che gli stessi creatori della serie durante un panel al Tribeca TV Festival di settembre affermarono di non voler prendere parte ad un reboot della serie o ad una riunione che cambiasse le carte in tavola.

We will not be doing a reunion show, we will not be doing a reboot. The show was about that time in life when friends are your family.

Non faremo una reunion, né tanto meno un reboot. La serie riguardava quella parte della vita in cui gli amici sono la tua famiglia.

Marta Kauffman

Quanto affermato dalla Kauffman confermerebbe l’ipotesi di una sorta di documentario/speciale più che di una puntata vera e propria della serie. Come spesso accade però, i soldi fanno cambiare idea anche ai più testardi. Vedremo nelle prossime settimane come si evolverà la vicenda e, nel caso andasse in porto, come potremo fare a vederla anche in Italia.

Aggiornamento

Abbiamo parlato della notizia anche nel nostro podcast, SmartWorld News.