Ecco come funzionano le novità del Lucca Comics & Games 2020

Giovanni Bortolan

I vincoli imposti dalla pandemia e la costante voglia di rinnovamento hanno spinto i gli organizzatori dell’evento Lucca Comics a realizzare un nuovo modelli di festival in grado di interpretare la contemporaneità, dando valore non solo all’oggi ma anche alle edizioni future. Non è un caso infatti che il Lucca Comics & Games 2020 si sia trasformato in Lucca ChanGes.

Raccontare un progetto così complesso non è un mestiere semplice, sono molti gli aspetti e altrettante le personalità coinvolte nel processo. Ecco allora che Roberto Recchioni, autore attivo nell’ambito dei fumetti, romanzi, cinema e videogiochi ha assunto il ruolo di narratore, con l’incarico di narrare ed interpretare la trasformazione del festival. Dream on! É questa l’esortazione del nuovo Lucca ChanGes 2020. Una pagina bianca da riempire di sogni, riempita da dieci artisti — definiti dreamers — tra cui Leo Ortolani, Fraffrog, Fumetti Brutti e Gigi Cavenago.

Ma cos’è esattamente Lucca ChanGes e come funziona?

Un festival che si articola tra eventi dal vivo e contenuti in streaming. Appuntamenti virtuali e incontri reali a Lucca e nei campfire. Novità, conferenze, presentazioni, approfondimenti e intrattenimento, il tutto fruibile in modalità diverse, a seconda delle proprie necessità: da casa, nei campfire, oppure a Lucca, il campfire più grande. Tutti gli eventi programmati nelle sale a Lucca saranno trasmessi anche in streaming. Alcuni eventi saranno realizzati solo per la visione online mentre altri si potranno seguire in radio e in televisione, grazie alla collaborazione con RAI.

I Campfire saranno oltre cento in tutta Italia, dei veri e propri avamposti del festival. Sono i luoghi delle community che prima si ritrovavano a Lucca e che quest’anno potranno farlo sotto casa, nei luoghi in cui da anni coltivano le proprie passioni: fumetterie, librerie e negozi di giochi che ospiteranno attività dedicate e pensate specificatamente per Lucca ChanGes. Lucca sarà il campfire più grande di tutti. Undici i luoghi adibiti a ospitare gli eventi in programma. Non ci saranno gli stand e nemmeno le attività libere all’aperto. La città ha messo a disposizione per Lucca ChanGes spazi in cui svolgere incontri, presentazioni, firmacopie e acquisti, seguire dimostrazioni di giochi e assistere a spettacoli.

Cosa succederà nei campfire?

A seguire alcune anticipazioni a partire da Asmodée. Grazie a questo editore sarà possibile partecipare a un torneo di 7 Wonders, il grande classico di Antoine Bauza, inoltre si potrà acquistare in anteprima esclusiva il nuovo gioco di Carlo Rossi, Final Hour, e infine – nella Bag – ci saranno due mazzi del gioco di carte KeyForge. Ma non finisce qui: si giocherà in anteprima a Il Re in Giallo, il gioco di ruolo di Need Games e a Brancalonia, di Acheron Books, il primo gioco di ruolo in salsa Spaghetti Fantasy.

LEGGI ANCHE: Stretta di mano tra Amazon e Lucca Comics & Games 2020: aperto l’e-commerce ufficiale dell’evento

Ci saranno biglietti?

Lucca ChanGes è un evento prevalentemente gratuito. Gli incontri digitali, quelli trasmessi su RAI, nonché l’ingresso ai campfire saranno accessibili gratuitamente. Nei campfire ci saranno anche attività esclusive dedicate a chi acquista la Bag of Goodies, mentre Amazon riserverà alcuni incontri digitali a chi effettuerà un ordine minimo sullo store online.

Per quanto riguarda il Camp Lucca, è previsto un biglietto per gli spettacoli serali e un mini-ticket per gli incontri e le altre attività, con vantaggi esclusivi per i programmi fedeltà dei nostri principali partner e sponsor. Non esisterà quindi un biglietto giornaliero per la partecipazione a tutte le attività che si svolgeranno in città, ma sarà necessario prenotare gli incontri ai quali si desidera assistere. Come sempre si potrà procedere a tali acquisti online e in prevendita, sul sito LuccaChanges, a partire da inizio ottobre.