Pop

LEGO Store Firenze: l'inaugurazione e l'intervista ai vertici di LEGO Italia (foto)

LEGO Store Firenze: l'inaugurazione e l'intervista ai vertici di LEGO Italia (foto)
Lorenzo Delli
Lorenzo Delli

Sabato 14 maggio, LEGO e il gruppo Percassi hanno inaugurato il nuovo LEGO Certified Store di Firenze. Un negozio di nuova concezione situato in una location esclusiva, Via Calzaiuoli, ad un passo dal Duomo di Firenze, da Piazza Signoria e da altre location celebri del capoluogo toscano. Per l'occasione abbiamo avuto modo di scambiare due chiacchiere con alcuni dei più importanti membri della divisione italiana di casa LEGO e con un membro del gruppo Percassi, la società che collabora attivamente con la realtà danese per quanto riguarda i Certified Store LEGO italiani.

Vista la presenza del LEGO Store online italiano, sempre fornito e con tempi di spedizione tutto sommato sufficientemente umano, viene da chiedersi perché ci si dovrebbe recare nei negozi fisici. A risponderci a questa domanda è Marco Capone, General Manager di LEGO Italia. L'obiettivo è quello di creare un'esperienza diversa, offrendo attività alternative come quella di costruzione delle proprie mini-figure, la creazione di mosaici tramite il Mosaic Maker (presente in esclusiva a Firenze), o la scelta di mattoncini grazie alla parete Pick a Brick, permettendo quindi anche un'interazione fisica ovviamente assente nella controparte online. La strategia LEGO è costruita intorno al mattoncino, continua Capone, e il mattoncino parte proprio dalla sua dimensione fisica, che si esprime al meglio negli store fisici. Anche per questo nei negozi si trovano demo table dove costruire con i mattoncini LEGO, modelli esposti e montati, e anche iniziative che coinvolgono lo staff o ospiti esterni. E punti vendita del genere possono anche servire a far scoccare una nuova scintilla in grandi e piccini, o magari riaccendere quella fiammella sopita nel tempo. Il fatto poi che anche nei negozi ci sia una sempre più evidente attenzione anche ad un pubblico adulto, con una intera sezione dello store dedicata ai set più complessi e da esposizione, è la riprova di come LEGO stia cercando di intercettare un'utenza sempre più vasta e variegata.

Rincara la dose Rossana Mastrosimini, Channel Director LEGO Certified Stores West Europe, che ribadisce come ogni nuovo negozio in Italia cerca di portare nelle città che lo ospita esperienze inedite, come la nuova Minifigure Factory del LEGO Certified Store di San Babila a Milano o il già citato Mosaic Maker di Firenze. Non è un caso che abbiano scelto proprio una città d'arte per un servizio del genere: si può decidere di scattarsi una foto in loco, grazie ad una sorta di cabina fotografica vecchio stile, o anche portare una propria foto o immagine quadrata da stampare, per poi convertirla in un mosaico composto di LEGO dot. In negozio ci sono anche alcuni mosaici basati su foto già assemblati, in modo che il cliente possa farsi un'idea del risultato finale.

Attorno ai negozi fisici ci saranno anche eventi ad-hoc, continua Mastrosimini, come quello organizzato a Firenze fino al 22 maggio prossimo al Cinema La Compagnia, a 500 m dal nuovo LEGO Certified Store. L'evento è legato ai nuovi set LEGO City incentrati sullo Spazio (come il Centro Spaziale o la Base di ricerca lunare), e vedrà protagonisti la dottoressa Liliana Rovagnolo, Mission Operations & Training Manager di ALTEC che racconterà ai presenti come si vive in una navicella spaziale, e Franco Malerba, primo astronauta italiano della storia che coinvolgerà i bambini in attività "spaziali". La prerogativa di queste attività? Creare intrattenimento nei negozi fisici, permettendo anche di scoprire le nuove linee LEGO.

Abbiamo chiesto proprio a Rossana Mastrosimini se c'è in programma di replicare l'esperienza LEGO VIP in negozio. Come forse saprete, sul sito LEGO è possibile registrarsi per diventare utenti VIP e accumulare punti con ogni acquisto. I punti possono poi essere convertiti in sconti per acquisti futuri o anche in gift esclusivi di vario genere. Al momento, nei LEGO Certified Store italiani, non è possibile accumulare punti VIP, ma la responsabile di casa LEGO ci ha confermato che LEGO Italia "ci sta lavorando" e che ci terranno aggiornati a riguardo. C'è poi un ultimo fattore che potrebbe spingere i fan del mattoncino a recarsi nei negozi fisici: la soddisfazione di uscire dal negozio con la propria bustona piena di LEGO! Acquistare online oramai è all'ordine del giorno, ma comunque acquistare i set LEGO in negozio ha un fascino tutto suo.

Anche Vera Bortolato, General Manager Percassi Retail, ha risposto ad alcune delle nostre domande, affermando tra le altre cose che quello di Firenze è probabilmente uno dei negozi LEGO più belli tra i 22 presenti in Italia. È il quarto fra gli store ufficiali a sposare questo nuovo concept, che fonde appunto l'esperienza di acquisto classico con l'interattività. Il negozio effettivamente è molto bello, e non era affatto banale renderlo così funzionale. Il fondo che prima ospitava il Disney Store è stretto e lungo, ma con una scelta cromatica intelligente (che favorisce il bianco e colori chiari) e con una organizzazione delle pareti espositive ben congegnata, il negozio risulta spazioso e mai opprimente. "Era da tanto che volevamo aprire un punto vendita a Firenze", ha dichiarato Vera Bortolato di Percassi Retail, "e siamo orgogliosi di avere il primo Mosaic Maker in Italia in esclusiva a Firenze". La responsabile di casa Percassi ci ha anche confermato che presto aprirà anche il 23° negozio LEGO Certified Store in quel di Napoli, e che tra l'altro l'attività della società si espande anche ad altre nazioni come Francia, Spagna e presto anche Portogallo.

Mostra i commenti