LEGO Stazione spaziale internazionale 21321, la foto-recensione

Emanuele Cisotti

L’ultmo LEGO Ideas reso disponibile per la commercializzazione è la Stazione spaziale internazionale (21321), che segue infatti di una sola cifra i fossili di dinosauro che vi avevamo già mostrato. Il set è sicuramente destinato ad un pubblico di amanti delle operazioni spaziali e della NASA, ma visto il prezzo non eccessivo, è probabilmente un bel regalo un po’ per chiunque, anche perché è il classico set realizzato con pochi pezzi ma che appare poi enorme sulla mensola.

Nel primo punto costruirete un mini shuttle e un paio di satelliti (di cui uno da collegare poi alla stazione), mentre subito dopo realizzerete la base di supporto nera con la placca sulla base. Da qui in poi la costruzione della Stazione spaziale internazionale è una procedura tutto sommato rapida, anche se non del tutto indolore: alcune parti rischiano di rompersi durante la costruzione, ma niente che vi farà perdere la pazienza. Il set si completa tranquillamente in meno di un’ora.

Una volta terminato con i suoi 20 centimetri di altezza, 31 di profondità e 49 di larghezza farà fare una bellissima figura alla vostra mensola. I bracci esterni ruotano e così anche tutti i doppi bracci su cui sono montati i pannelli solari. In più ci sono due micro-figure degli astronauti (che sono in realtà 3 visto che ne viene fornita una di scorta).

All’interno troviamo un manuale di 148 pagine con la storia del creatore del set, ma sopratutto con la storia della Stazione Spaziale Internazionale (ISS), che quest’anno compie 20 anni.

Acquisto consigliatissimo, visto sopratutto il prezzo di 69,99€, decisamente inferiore alle aspettative (ma in linea con il numero di pezzi inclusi: 864).

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.