I “deep fake” al servizio del cinema, per renderlo molto più credibile (video)

Nicola Ligas

Non so voi, ma il sottoscritto, quando possibile, ama guardare i film in lingua originale. Non a causa del doppiaggio italiano, che in molti casi regala performance anche superiori a quella originale, ma perché la mancata sincronica del labiale un po’ mi infastidisce, oltre al fatto che può essere sempre un buon esercizio per migliorare ascolto e comprensione di una lingua straniera. Ebbene, una startup londinese, chiamata Flawless, ha la soluzione ad uno di questi due problemi, ed è geniale tanto quanto “banale”.

Flawless usa infatti l’intelligenza artificiale per riadattare il labiale degli attori a lingue diverse, creando quindi multiple versioni della stessa pellicola, una per ciascuna lingua, nelle quali gli attori sembrano davvero recitare in un idioma differente dall’originale.

LEGGI ANCHE: WhatsApp fa marcia indietro sulle privacy policy

Il processo è in realtà piuttosto complesso, e richiede un attore che parli nella lingua desiderata, come se stesse doppiando, e sulla base di questo Flawless realizzerà una versione lip-sync della pellicola originale, con una combinazione di AI e lavoro manuale, per rendere tutto il più credibile possibile.

Una sorta di mezzo-deep-fake applicato però in modo consenziente ed utile, tanto che la startup sarebbe già in contatto con un imprecisato numero di studios/streaming network riguardo la sua tecnologia. Sarà questo il futuro del cinema (e non solo)? Difficile dirlo con precisione, ma quel che è certo è che i risultati preliminari sono davvero notevoli, come potete vedere dal video qui sotto, medley di tante pellicole famose che sicuramente riconoscerete.

Via: The Hollywood Reporter