Lucca Comics & Games edizione Changes 2020: il programma si arricchisce, ecco tutte le novità

Giovanni Bortolan -

I vincoli imposti dalla pandemia e la costante voglia di rinnovamento hanno spinto i gli organizzatori dell’evento Lucca Comics a realizzare un nuovo modelli di festival in grado di interpretare la contemporaneità, dando valore non solo all’oggi ma anche alle edizioni future. Non è un caso infatti che il Lucca Comics & Games 2020 si sia trasformato in Lucca Changes.

Raccontare un progetto così complesso non è un mestiere semplice, sono molti gli aspetti e altrettante le personalità coinvolte nel processo. Ecco allora che Roberto Recchioni, autore attivo nell’ambito dei fumetti, romanzi, cinema e videogiochi ha assunto il ruolo di narratore, con l’incarico di narrare ed interpretare la trasformazione del festival. Dream on! È questa l’esortazione del nuovo Lucca Changes 2020. Una pagina bianca da riempire di sogni, riempita da dieci artisti — definiti dreamers — tra cui Leo Ortolani, Fraffrog, Fumetti Brutti e Gigi Cavenago.

Ma cos’è esattamente Lucca Changes e come funziona?

Un festival che si articola tra eventi dal vivo e contenuti in streaming. Appuntamenti virtuali e incontri reali a Lucca e nei campfire. Novità, conferenze, presentazioni, approfondimenti e intrattenimento, il tutto fruibile in modalità diverse, a seconda delle proprie necessità: da casa, nei campfire, oppure a Lucca, il campfire più grande. Tutti gli eventi programmati nelle sale a Lucca saranno trasmessi anche in streaming. Alcuni eventi saranno realizzati solo per la visione online mentre altri si potranno seguire in radio e in televisione, grazie alla collaborazione con RAI.

I Campfire saranno oltre cento in tutta Italia, dei veri e propri avamposti del festival. Sono i luoghi delle community che prima si ritrovavano a Lucca e che quest’anno potranno farlo sotto casa, nei luoghi in cui da anni coltivano le proprie passioni: fumetterie, librerie e negozi di giochi che ospiteranno attività dedicate e pensate specificatamente per Lucca Changes. Lucca sarà il campfire più grande di tutti. Undici i luoghi adibiti a ospitare gli eventi in programma. Non ci saranno gli stand e nemmeno le attività libere all’aperto. La città ha messo a disposizione per Lucca Changes spazi in cui svolgere incontri, presentazioni, firmacopie e acquisti, seguire dimostrazioni di giochi e assistere a spettacoli.

Cosa succederà nei campfire?

A seguire alcune anticipazioni a partire da Asmodée. Grazie a questo editore sarà possibile partecipare a un torneo di 7 Wonders, il grande classico di Antoine Bauza, inoltre si potrà acquistare in anteprima esclusiva il nuovo gioco di Carlo Rossi, Final Hour, e infine – nella Bag – ci saranno due mazzi del gioco di carte KeyForge. Ma non finisce qui: si giocherà in anteprima a Il Re in Giallo, il gioco di ruolo di Need Games e a Brancalonia, di Acheron Books, il primo gioco di ruolo in salsa Spaghetti Fantasy.

LEGGI ANCHE: Stretta di mano tra Amazon e Lucca Comics & Games 2020: aperto l’e-commerce ufficiale dell’evento

Ci saranno biglietti?

Lucca Changes è un evento prevalentemente gratuito. Gli incontri digitali, quelli trasmessi su RAI, nonché l’ingresso ai campfire saranno accessibili gratuitamente. Nei campfire ci saranno anche attività esclusive dedicate a chi acquista la Bag of Lucca, mentre Amazon riserverà alcuni incontri digitali a chi effettuerà un ordine minimo sullo store online.

Per quanto riguarda il Camp Lucca, è previsto un biglietto per gli spettacoli serali e un mini-ticket per gli incontri e le altre attività, con vantaggi esclusivi per i programmi fedeltà dei nostri principali partner e sponsor. Non esisterà quindi un biglietto giornaliero per la partecipazione a tutte le attività che si svolgeranno in città, ma sarà necessario prenotare gli incontri ai quali si desidera assistere. Come sempre si potrà procedere a tali acquisti online e in prevendita, sul sito LuccaChanges, a partire da inizio ottobre.

Aggiornamento07/10/2020

L’edizione Changes di Lucca Comics & Games si arricchisce di ulteriori novità. Già sapevamo che le sue modalità di fruizione si sarebbero evolute di conseguenza: sarà possibile godere delle attività in programma online, anche grazie alla RAI, o nei 115 negozi specializzatifumetterie e librerie indipendenti definiti Campfire. A Lucca stessa ci sarà ovviamente il più grande dei Campfire, in ogni caso vi proporremo la mappa delle location di Italia qui di seguito.

A proposito sempre dei Campfire, sono in vendita da qualche ora i così detti Campfire Pass. Ecco tutti i dettagli:

Da martedì 6 ottobre il visitatore dovrà registrarsi sul sito luccachanges.com e acquistare il Campfire Pass che sarà disponibile in due versioni: standard, che dà diritto all’accesso ad attività esclusive a numero chiuso nel negozio indicato in fase di acquisto, e special, che include anche la Bag of Lucca. Il costo del Campfire Pass standard è pari a 3 euro, mentre il costo del Campfire Pass Special è pari a 8 euro. Una quota dei Campfire Pass, (2 euro) infine, rimarrà al negozio in chiave di crowdfunding. Il Campfire Pass dà diritto a fruire di attività extra esclusive ma non è indispensabile per accedere al negozio.

L’acquisto del Campfire Pass prevede l’accesso a una webapp dedicata all’iniziativa dove il visitatore potrà consultare le promozioni offerte dagli sponsor o dai negozi stessi, consultare gli eventi riservati, verificare in tempo reale i posti disponibili in ciascun Campfire. Nel caso di acquisto del Campfire Pass special si potrà ritirare presso il negozio selezionato durante la registrazione la Bag of Lucca, una speciale borsa contenente prodotti esclusivi come: il quaderno dei giochi contenente tre giochi creati appositamente dai game designer Pierluca Zizzi e Marta Tuveri, Stefano Castelli e Alan D’Amico e il team di Acchiappasogni; due mazzi di Keyforge di Asmodée; il fascicolo delle nuove uscite di Edizioni BD; il numero 0 del fumetto 7 Crimini di Tunué; uno speciale assortimento delle miniature di Krosmaster di Ghenos Games; e altri gadget offerti da Lucart e EK shop.

Inoltre, nei Campfire, i visitatori potranno trovare alcuni prodotti in anteprima come i Funko Pop in edizione limitata di Zombie Wolverine Glow in the Dark e Iron Man.

Ecco anche tante altre novità che la particolare edizione del Lucca Comics & Games porterà con sé quest’anno. C’è anche un libro fotografico dedicato alla manifestazione già in pre-ordine su Amazon.

Dopo Paolo Grassi, a cui è stata dedicata Lucca Comics & Games 2019, è Gianni Rodari la figura che ha ispirato Lucca Changes. Uno dei più grandi intellettuali del Novecento italiano, maestro, scrittore, giornalista ma soprattutto colui che prima degli altri ha intuito la necessità e l’urgenza di una educazione alla fantasia affiancata a una piena fiducia nella creatività infantile.

Grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, l’antica Villa Bottini (in via Elisa) sarà trasformata in Casa Rodari e, insieme a Electa e Einaudi Ragazzi, Lucca Changes celebrerà il centenario del “favoloso Gianni” ricordando a tutti anche l’amore che Rodari aveva per il mondo del fumetto, per una visione allargata di cultura che comprendesse mezzi e personaggi innovativi e originali. A Casa Rodari interverranno: Pino Boero, fra i maggiori studiosi rodariani; Vanessa Roghi, storica, autrice di una recente biografia; Gaia Stock, direttrice di Einaudi Ragazzi, l’editore di Rodari; gli attori Ascanio Celestini che porterà in scena “La Freccia Azzurra” e Giulio Scarpati.  Per i più piccoli lo spettacolo L’Albero Azzurro “Dodò e l’avventura spaziale” a cura di RAI Ragazzi, mentre per gli educatori la possibilità di partecipare a un percorso formativo gratuito con lo staff del Parco della Fantasia di Omegna, città natale di Rodari, polo d’eccellenza in Italia.

Sabato 24 ottobre ha il via la mostra Dream On, dedicata ai sognatori che credono nella forza dell’immaginazione, nel potere dei sogni, e nell’importanza della condivisione. A coloro che hanno partecipato al grande progetto collettivo di Lucca Changes. Le sale di Palazzo Ducale saranno dedicate ai dodici artisti che per primi hanno realizzato il poster di questa edizione. Da Roberto Recchioni, che si è calato nel ruolo di narratore, agli undici creativi chiamati a interpretare l’idea di una nuova Lucca Comics & Games, che per evolversi deve necessariamente abbracciare il cambiamento e trasformarsi. Un’esposizione sui dieci +1 autori italiani: Gigi Cavenago, Fumettibrutti, Fraffrog, Sio, Rachele Aragno, Vincenzo Filosa, Teresa Radice e Stefano Turconi, Agnese Innocente, Samuel Spano, Rita Petruccioli e il “+1” è Leo Ortolani, in omaggio alla sua saga “299+1”, su coloro che hanno dato il via a una grande opera collettiva a cui hanno partecipato oltre 500 artisti, tra professionisti e appassionati, per un grande movimento spontaneo, un racconto fatto di immagini e idee.

La mostra è realizzata in collaborazione con la Fondazione Banca del Monte di Lucca che quest’anno sostiene anche il nuovissimo Premio Changes, destinando al “miglior fumettista esordiente” un riconoscimento in denaro dell’ammontare di 3.500 euro. La Fondazione da anni supporta l’arte e Lucca Comics & Games con diverse attività, dimostrato sempre grande attenzione e sensibilità verso i giovani artisti. L’idea di un sostegno concreto in denaro, da affiancare al riconoscimento di miglior opera prima, è stata proposta al festival da Roberto Recchioni, che ha evidenziato le difficoltà che affrontano i fumettisti alle prime armi.

Spazio a tutte le iniziative collaterali: nasce Lucca Changes – Programma OFF
L’affetto della nostra community e la voglia di essere parte di Lucca Changes dimostrata dalle tantissime richieste pervenute in questi mesi, ha spinto lo staff di Lucca a ideare una nuova modalità di inclusione nell’evento Lucca Changes. Nasce così il Programma OFF con attività online (Digital-OFF), in tutta Italia (Camp-OFF) o a Lucca (Lucca-OFF). Proporsi come “attività OFF!” è semplice: basta inviare una mail a programmaoff@luccachanges.com con una descrizione dell’attività, il luogo di svolgimento, la data e l’orario), tutte le richieste saranno valutate e sarà inviato riscontro ad ogni proposta.

Il Programma OFF! sarà quindi popolato da attività proposte dalla comunità che si svolgeranno dal 29 ottobre al 1° novembre, in concomitanza con Lucca Changes, ad esempio con sessioni di gioco su Discord o dirette Twitch (Digital-OFF); con attività nelle associazioni ludiche, biblioteche o musei (Camp-OFF); con la vestizione a tema del  proprio esercizio commerciale o organizzando attività artistico/autoriali nei locali cittadini (Lucca-OFF). Tante le diverse modalità di iniziative realizzabili che possono essere inserite nel Programma OFF!, purché attinenti al fantastico mondo di Lucca Changes. Il Programma OFF! sarà consultabile poi sul sito del festival, da dove gli aderenti potranno anche scaricare un kit dedicato di contenuti grafici per personalizzare il proprio evento OFF!

Nell’ottica del cambiamento, in occasione di Lucca Changes anche l’Anime Vocal Contest diventa… Web! Grazie alla collaborazione con Radio Bruno e Supersix, che anche quest’anno sostengono l’iniziativa, l’associazione Red Phoenix organizza la gara canora dedicata al mondo delle sigle e delle colonne sonore più amate, in una speciale versione online. Il pubblico da casa sarà coinvolto in prima persona, tramite la votazione dei video delle esibizioni dei candidati.

Nel Pop-Up Store di Lucca Changes, sito nella storica struttura dell’ex Cavallerizza (in piazzale Verdi), i visitatori potranno trovare e acquistare oltre 100 novità tra nuove uscite di giochi da tavolo e manuali di gioco di ruolo. Sarà esposto tutto il meglio del Gioco del secondo semestre dell’anno, con showroom e vendita dei principali titoli. Asmodée, Giochi Uniti e Ravensburger sono solo alcuni dei principali partner che esporranno in Cavallerizza, dove non ci sarà solo il gioco, ma anche fumetti, libri, action-figures e Lego. Fra i vari spazi all’interno dello store anche un’area dedicata al meglio dell’editoria a fumetti incluso uno spazio ad hoc per le autoproduzioni, con una selezione di titoli italiani e internazionali. Al Pop-Up Store si potrà accedere mostrando il biglietto acquistato per uno dei tanti eventi organizzati in città o con un miniticket dedicato.

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.