Alle nomination agli Oscar 2020 anche Netflix se la cava alla grande

Lorenzo Delli -

Se seguite un po’ tutto quello che gravita attorno a Hollywood e in generale al mondo del cinema saprete che Netflix non è sempre vista di buon occhio. Anzi, prima non era mai vista di buon occhio, non tanto per via della qualità dei suoi film, quanto più per le modalità di distribuzione degli stessi. Tant’è che negli ultimi mesi del 2019 proprio Netflix si era organizzata per portare nelle sale cinematografiche americane (e non solo) 10 delle sue più importanti produzioni originali.

La mossa non è servita solo a mettere in mostra il servizio e le sue produzioni, magari racimolando qualcosa dalla vendita dei biglietti, anche perché i suddetti film sono rimasti pochissimi giorni in sala. Serviva anche a far vedere a “Hollywood e dintorni” l’impegno nel cercare di coniugare la modernità di Netflix con il “vecchio” modo di fare cinema, puntando allo stesso tempo ai tanti ambiti Oscar. Già nel 2019 Netflix si era portata a casa un ottimo risultato con Roma di Alfonso Cuarón, vincitori rispettivamente dell’Oscar per Miglior film straniero e dell’Oscar per Migliore regia. E i due Oscar sono arrivati anche grazie ad una campagna di promozione da parte della stessa Netflix che potete trovare riassunta in questo articolo de Il Post.

LEGGI ANCHE: Le serie TV in arrivo prossimamente su Netflix

D’altronde gli Oscar vanno ad aggiungere prestigio non solo agli attori coinvolti, ai registi e a tutti i responsabili, ma anche alle case di produzione stesse che possono dire di avere contribuito alla loro realizzazione. E quest’anno Netflix e i suoi film sono in corsa per un bel po’ di premi. In queste ultime ore sono uscite le nomination agli Oscar 2020 e il celebre servizio di streaming rischia di portarsi a casa alcuni premi piuttosto importanti, non solo in ambito film.

Tra le produzioni Netflix candidate all’Oscar ci sono principalmente The Irishman e Storia di un matrimonio. The Irishman è candidato all’Oscar per Miglior Film; il suo regista, Martin Scorsese, per Miglior regia e la coppia Al Pacino e Joe Pesci sono candidati come attori non protagonisti. Stranamente Robert De Niro non è candidato all’Oscar per Miglior attore protagonista, ma rimedia alla mancanza Adam Driver che è candidato nella suddetta categoria con Storia di un matrimonio. Anche Scarlett Johansson è candidata come Miglior attrice protagonista sempre per Storia di un matrimonio. E ci sono tante altre candidature: sempre Storia di un matrimonio come Miglior sceneggiatura originale e Laura Dern come attrice non protagonista, Jonathan Pryce e Anthony Hopkins per I due papi rispettivamente come Attore protagonista e non protagonista, e ci sono anche documentari Netflix. Tra i candidati in quest’ultima categoria ci sono American Factory e The Edge of Democracy. Persino tra i film di animazione spunta una produzione Netflix, Klaus. Alcune categorie non le abbiamo nominate, ma le trovate tutte elencate qui di seguito.

Nomination Oscar 2020

È anche vero che Netflix dovrà scontrarsi con dei partecipanti alquanto illustri. Joker ha ricevuto undici candidature, seguito da C’era una volta… a Hollywood, 1917 e lo stesso The Irishman con dieci candidature a testa. In praticamente tutte le categorie sarà un testa a testa abbastanza serrato. L’appuntamento è fissato per il 10 febbraio, quando ci sarà la cerimonia vera e propria degli Oscar 2020. Ecco di seguito tutte le nomination!

Miglior Film

  • 1917
  • C’era una volta… a Hollywood
  • Jojo Rabbit
  • Joker
  • Le Mans 66 – La grande sfida
  • Parasite
  • Piccole donne
  • Storia di un matrimonio
  • The Irishman

Miglior regia

  • Bon Joon Ho – Parasite
  • Martin Scorsese – The Irishman
  • Quentin Tarantino – C’era una volta… a Hollywood
  • Sam Mendes – 1917
  • Todd Phillips – Joker

Miglior attore protagonista

  • Adam Driver – Storia di un matrimonio
  • Antonio Banderas – Dolor y Gloria
  • Joaquin Phoenix – Joker
  • Jonathan Pryce – I due papi
  • Leonardo DiCaprio – C’era una volta… a Hollywood

Miglior attrice protagonista

  • Charlize Theron – Bombshell
  • Cynthia Erivo – Harriett
  • Renee Zellweger – Judy
  • Saorsie Ronan – Piccole donne
  • Scarlett Johansson – Storia di un matrimonio

Miglior attore non protagonista

  • Al Pacino – The Irishman
  • Anthony Hopkins – I due papi
  • Brad Pitt – C’era una volta… a Hollywood
  • Joe Pesci – The Irishman
  • Tom Hanks – Un amico straordinario

Miglior attrice non protagonista

  • Florence Pugh – Piccole donne
  • Kathy Bates – Richard Jewell
  • Laura Dern – Storia di un matrimonio
  • Margot Robbie – Bombshell
  • Scarlett Johansson – Jojo Rabbit

Miglior sceneggiatura originale

  • 1917
  • Cena con delitto – Knives Out
  • C’era una volta… a Hollywood
  • Parasite
  • Storia di un matrimonio

Miglior sceneggiatura non originale

  • I due papi
  • Jojo Rabbit
  • Joker
  • Piccole donne
  • The Irishman

Migliore colonna sonora

  • 1917
  • Joker
  • Piccole Donne
  • Star Wars: L’ascesa di Skywalker
  • Storia di un matrimonio

Migliore canzone originale

  • “I’m Standing With You” – Atto di fede
  • “Into the Unknown” – Frozen II – Il segreto di Arendelle
  • “Stand Up” – Harriet
  • “(I’m Gonna) Love Me Again” – Rocketman
  • “I Can’t Let You Throw Yourself Away” – Toy Story 4

Miglior fotografia

  • 1917
  • C’era una volta… a Hollywood
  • Joker
  • The Irishman
  • The Lighthouse

Miglior effetti speciali

  • 1917
  • Avengers: Endgame
  • Il re leone
  • Star Wars: L’ascesa di Skywalker
  • The Irishman

Miglior trucco e acconciature

  • 1917
  • Bombshell
  • Joker
  • Judy
  • Maleficent – Signora del Male

Migliore scenografia

  • 1917
  • C’era una volta… a Hollywood
  • Jojo Rabbit
  • Parasite
  • The Irishman

Migliori costumi

  • C’era una volta… a Hollywood
  • Jojo Rabbit
  • Joker
  • Piccole donne
  • The Irishman

Miglior montaggio

  • Jojo Rabbit
  • Joker
  • Le Mans 66 – La grande sfida
  • Parasite
  • The Irishman

Miglior sonoro

  • 1917
  • C’era una volta… a Hollywood
  • Joker
  • Le Mans 66 – La grande sfida
  • Star Wars: L’ascesa di Skywalker

Miglior montaggio sonoro

  • 1917
  • Ad Astra
  • C’era una volta… a Hollywood
  • Joker
  • Le Mans 66 – La grande sfida

Miglior film di animazione

  • Dov’è il mio corpo?
  • Dragon Trainer – Il mondo nascosto
  • Klaus
  • Missing Link
  • Toy Story 4

Migliore film straniero

  • Corpus Christi (Polonia)
  • Dolor y Gloria (Spagna)
  • Honeyland (Macedonia del Nord)
  • Les Misérables (Francia)
  • Parasite (Corea del Sud)

Miglior documentario

  • American Factory
  • For Sama
  • Honeyland
  • The Cave
  • The Edge of Democracy

Miglior cortometraggio documentario

  • In the Absence
  • Learning to Skateboard in a Warzone (Id You’re a Girl)
  • Life Overtakes Me
  • St. Louis Superman
  • Walk Run Cha-Cha

Miglior cortometraggio

  • A Sister
  • Brotherhood
  • Nefta Football Club
  • Saria
  • The Neighbor’s Widow

Miglior cortometraggio animato

  • Dcera
  • Hair Love
  • Kitbull
  • Memorable
  • Sister