Pop

Secondo un studio, il calore intrappolato dalla Terra è aumentato con un tasso di crescita allarmante

Secondo un studio, il calore intrappolato dalla Terra è aumentato con un tasso di crescita allarmante
Filippo Morgante
Filippo Morgante

Negli corso degli ultimi 14 anni è raddoppiata la quantità di calore trattenuta da terra, oceani e atmosfera. È quanto riportato un nuovo studio pubblicato questa settimana su Geophysical Research Letters da alcuni ricercatori, che hanno stimato il calore intrappolato dalla terra esaminando le misurazioni satellitari della NASA che hanno tracciato quanta energia del Sole è entrata nell'atmosfera terrestre e quanta è stata rimbalzata verso lo spazio.

Confrontando questi dati con delle boe NOAA che hanno tracciato le temperature dell'oceano, sono stati in grado di farsi un'idea del calore assorbito dall'oceano. La differenza tra la quantità di calore assorbita dalla Terra e quella riflessa nello spazio, chiamata squilibrio energetico, è aumentata notevolmente tra il 2005 ed il 2019.

I due modi molto indipendenti di guardare i cambiamenti nello squilibrio energetico della Terra sono in accordo davvero, davvero buono, ed entrambi mostrano questa tendenza molto grande, che ci dà molta fiducia che quello che stiamo vedendo è un fenomeno reale e non solo un artefatto strumentale. Le tendenze che abbiamo trovato sono abbastanza allarmanti in un certo senso. La mia speranza è che il ritmo con cui stiamo vedendo questo squilibrio energetico diminuisca nei prossimi decenni. Altrimenti, vedremo cambiamenti climatici più allarmanti.

da Norman Loeb - Ricercatore NASA

I ricercatori pensano che i motivi per i quali la terra sta trattenendo più calore, derivino da diversi fattori. Questi dovrebbero essere il cambiamento climatico causato dall'uomo mediante i gas serra, la scomparsa di neve e ghiacciai che possono aiutare il pianeta a riflettere il calore nello spazio, e i cambiamenti naturali di un modello climatico chiamato Oscillazione Decadale del Pacifico. Tra il 2014 e il 2019, questo modello si trovava in una "fase calda" che ha causato la formazione di un minor numero di nuvole e ha costretto gli oceani ad assorbire più calore.

Via: TheVerge

Commenta