Sony costretta a rinviare diversi film previsti per il 2020, fra cui Morbius e il nuovo Ghostbusters

Edoardo Carlo Ceretti

Era inevitabile che l’emergenza sanitaria globale avrebbe avuto ripercussioni anche sulle produzioni cinematografiche. A farne le spese è anche Sony Picture Entertainment, che ha da poco annunciato il rinvio dell’uscita di diversi film, alcuni previsti per il 2020. Ecco quali:

  • Greyhound – data da definirie (precedentemente previsto per il 12/06/2020)
  • Fatherhood – nuova data di uscita 23/10/2021 (precedentemente previsto per il 15/01/2021)
  • Peter Rabbit 2: Un birbante in fuga – 1/15/2021 (precedentemente previsto per il 07/08/2020)
  • Ghostbusters: Legacy – 05/03/2021 (precedentemente previsto per il 10/07/2020)
  • Morbius – 19/03/2021 (precedentemente previsto per il 31/07/2020)
  • Uncharted – 08/10/2021 (precedentemente previsto per il 05/03/2021)
  • Film Sony/Marvel senza titolo – data da definire (precedentemente previsto per il 08/10/2021)

LEGGI ANCHE: I migliori servizi di streaming per film e serie TV

Si tratta di una mossa più che comprensibile da parte di Sony, sia perché tutte le attuali produzioni risultano al momento ferme, sia perché le sale cinematografiche nel mondo riapriranno soltanto fra diversi mesi, quando la pandemia di COVID-19 sarà alle spalle. Ed è solo questione di tempo perché altri film vengano posticipati.

Via: The Verge