Da videogioco a film: questa volta è il turno di Borderlands

Federica Papagni -

Sembrerebbe che i videogiochi stiano pian piano conquistando un piccolo spazio anche nel mondo del cinema. Dopo film come Assassin’s CreedWarcraft e, fresco fresco, Sonic, uno nuovo è in cantiere: stiamo parlando del film di Borderlands.

La notizia proviene direttamente da Twitter, dove il CEO di Gearbox SoftwareRandy Pichford, ha pubblicato un tweet in cui con entusiasmo ha dato non solo l’ufficialità dell’adattamento cinematografico del noto sparatutto, ma ha accolto nella sua grande famiglia anche il regista Eli Roth, che con non poca eccitazione ha affermato nella sua dichiarazione ufficiale:

Non avrei potuto sperare in un copione migliore, né in un team e uno studio di produzione più validi. Non vedo l’ora di portare la mia energia e le mie idee all’interno del divertente, selvaggio e creativo mondo di questo videogame. È come se fossi di fronte alla tempesta creativa perfetta e siamo tutti desiderosi di realizzare un nuovo classico, un film che non solo soddisfi i fan del videogioco, ma anche i nuovi spettatori di tutto il mondo.

Roth

Il film è prodotto da Lionsgate e Arad Productions e sarà presentato il 27 febbraio all’evento di Gearbox al PAX East, la famosa fiera dei videogiochi che si terrà Boston. Le notizie circa il cast ancora non sono note, per ora l’unica riguarda lo sceneggiatore: Craig Mazin, dalle cui dita ha preso vita la serie Chernobyl.

LEGGI ANCHE: In prima assoluta su Sky le seconde parti di Grey’s Anatomy 16 e Walking Dead 10

Le premesse sembrerebbero buone, considerando lo sceneggiatore e il regista, che è stato capace di distinguersi grazie alle sue pellicole horror, ma per ulteriori informazioni, come sempre, dobbiamo pazientare e magari durante la presentazione verrà rivelato qualche incredibile e nuovo dettaglio.