Recensione Alfawise WS-960: il lava finestre robot (foto)

Emanuele Cisotti




Recensione Alfawise WS-960

I robot per la pulizia che conosciamo oggi hanno principalmente un compito, quello più facile per un cervello elettronico: pulire i pavimenti. Ma è già da un po’ che ci sono novità in tal senso. Da qualche tempo circolano in rete anche dei robot che permettono di pulire anche le finestre. Noi oggi abbiamo provato Alfawise WS-960, l’economico dell’azienda cinese, famosa per produrre ogni tipo di prodotto di elettronica a basso costo.

Il prodotto si presenta abbastanza compatto, 23×23 centimetri e pesa meno di un chilo e mezzo. WS-960 è quadrato e ha solo due punti di interazione: un bottone e un interruttore. Sulla parte inferiore troviamo quattro sensori agli angoli due rulli in gomma che servono a farlo camminare una ventola di aspirazione centrale e gli agganci per i panni ai lati. Il panno è removibile e può essere lavato, passaggio fondamentale per ottenere un buon risultato. Nella confezione trovate anche una ventosa di emergenza e un gancio con un cavo. Noi non l’abbiamo mai utilizzato e ci sentiamo abbastanza sicuri da suggerirvi di fare lo stesso, ma evitate se magari avete pavimenti delicati o sopratutto se lo state usando all’esterno con possibilità di caduta su persone o cose.

Come avete capito quindi il sistema di aggancio al vetro della finestra ci ha convinto e dopo qualche minuto iniziale di terrore lo abbiamo lasciato lavorare senza più preoccupazioni. Lo si posiziona sul vetro (noi consigliamo al centro) e lo si accende, avendolo prima collegato al cavo alimentazione (con sicura a vite). Il cavo è molto lungo è permette al robot di muoversi liberamente su ampie superfici. Fate solo attenzione che non si impigli in terra da qualche parte.

Appena acceso lui creerà il vuoto sotto di sé aderendo perfettemente ed emetterà un breve suono per confermare la “presa”. A quel punto basta premere il tasto di avvio e questo inizierà a pulire in automatico la finestra, mescolando il movimento a N a quello a Z, ovvero muovendosi sia su percorsi orizzontali che su quelli verticali. La finestra deve avere un bordo di almeno 5 millimetri (per far sì che i sensori riescano a riconoscerli) e deve essere grande almeno 60 centimetri per lato. Noi in realtà abbiamo pulito anche vetri stretti poco più della larghezza del robot. Ha funzionato a dovere ma ha faticato di più sui bordi, lasciando più sporco. Si tratta comunque del suo punto debole. La pulizia è molto buona e, benché non perfetta (qualche alone rimane), è paragonabile alla pulizia di un robot aspirapolvere rispetto ad un’aspirapolvere tradizionale. Il suo grado di pulizia è quindi più che sufficiente per rimandare il problema di una pulizia a mano della finestra molto più avanti nel tempo. Per una pulizia ottimale Alfawise consiglia prima di spolverare la finestra se molto sporca (sopratutto all’esterno). In ogni caso lo sporco più incrostato (magari a causa di pioggia terrosa) richiederà un passaggio manuale.

Alfawise WS-960 ha anche una batteria integrata per continuare a tenerlo bloccato al vetro fino a 30 minuti in caso di assenza di energia elettrica. Nella confezione trovate anche un telecomando per muoverlo manualmente, avviare la pulizia automatica o avviare una pulizia solo in orizzontale o solo in verticale. Alla fine della pulzia emetterà un suono e potrete spegnerlo avendo cura di arreggerlo per la maniglia. I panni, come detto, sono lavabili e sostituibili (anche se su Hearbest non li abbiamo trovati). Per una pulizia ottimale in confezione è presente uno spruzzino per inumidire i panni sul robot. Abbiate solo cura di non bagnare i rulli in gomma o il robot non riuscirà a muoversi (ma non abbiate paura, non cascherà).

Noi siamo rimasti positivamente colpiti da Alfawise WS-960 e per il prezzo di vendita, 150€ su Gearbest, ci è sembrata un’ottima soluzione per chi ha ampie finestre o per chi semplicemente non ha il tempo per pulire a fondo spesso. Oppure, diciamocelo chiaramente: per i più pigri.

Giudizio Finale

Alfawise WS-960

Alfawise WS-960

WS-960 è stato per noi il primo approcio al mondo della pulizia automatica dei vetri. Ne siamo rimasti molto contenti. Proprio come per la pulizia dei pavimenti non è perfetto, ma è abbastanza per avere vetri sempre puliti e rimandare poi una pulizia completa molto più avanti.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Rimane incollato al vetro
  • Semplicissimo da usare
  • Cavo molto lungo
  • 30 minuti di autonomia senza corrente
Contro
  • Gli angoli sono il suo punto debole
  • Il prezzo non è stracciato
  • Nessun controllo "smart"
  • Nessun panno di ricambio

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.