Recensione Amazon Echo Show 15: il quadro con Alexa

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Recensione Amazon Echo Show 15

Amazon nel mondo Echo non è mai stata ferma e questo Echo Show 15 ne è la dimostrazione. Se pensavate che Echo Show 10 fosse il limite vi sbagliavate di grosso. Scopriamolo nella nostra recensione completa.

PRO

  • Bel design
  • Widget comodi
  • Più profili con riconoscimento automatico
  • Molte potenzialità

CONTRO

  • Cavo di alimentazione corto
  • Audio sottotono
  • Il software non sfrutta al massimo lo schermo...
  • ... soprattutto la parte domotica

Che Amazon Echo Show 15 si ispiri ad un tradizionale quadro lo si capisce al primo istante e alla prima occhiata. La cornice esterna nera contiene all'interno un'altra cornice bianca che circonda il display da 15,6 pollici in tecnologia IPS. L'unica interruzione che tradisce il suo lato tecnologico è il piccolo foro in alto a sinistra che contiene il sensore fotografico da 5 megapixel. Questo può essere coperto fisicamente da una copertura (bianca) utilizzando l'interruttore sulla parte superiore. Sempre superiormente abbiamo i due tasti del volume e quello per disattivare fisicamente i 6 microfoni presenti. Come sempre non c'è un tasto di accensione: dal momento che viene collegato alla corrente rimarrà sempre alimentato.

Sul retro troviamo l'aggancio a vite per bloccarlo sulla parete, oppure su una base opzionale per tenerlo su di un piano, inclinandolo all'angolazione preferita. Gli speaker sono posizionati lateralmente sul retro e sono forse la delusione di questo prodotto che è sufficiente, ma non all'altezza di prodotti come Echo Show 10 o se vogliamo anche il modello da 8 pollici. Sufficienti per quello che deve fare, ma non vi aspettate di sostituirlo ad una piccola TV.

Dal punto di vista tecnologico è dotato di un hub zigbee per la domotica e di Bluetooth per la connessione ad altre uscite audio. Sul retro abbiamo poi la connessione per l'alimentazione, visto che questa sarà sempre necessaria. Peccato per il cavo in dotazione: troppo corto per usare agevolmente quello in dotazione per alimentare un Echo Show 15 agganciato ad un muro.

Merita una menzione la presenza della luminosità automatica e la fotocamera frontale permette anche di riconoscere i volti e attivare di conseguenza profili diversi. Questa è una funzione molto utile perché fa sì che il prodotto possa essere usato da tutta la famiglia con preferenze diverse. Al contrario degli altri Echo Show lanciati fino ad oggi questo Show 15 integra una nuova modalità widget che fa sì che il dispositivo possa diventare un vero centro di controllo. Ad oggi il numero di widget disponibili è molto limitato, ma speriamo che gli sviluppatori (Amazon e di terze parti) lavorino alacremente per aumentarne il numero e le funzionalità. Abbiamo quello della musica, le note, il calendario, il meteo, le ricette del giorno di Giallo Zafferano, la lista della spesa e il controllo domotico. Quest'ultimo ammettiamo fosse quello su cui riponevamo le nostre speranze maggiori e invece non si è dimostrato all'altezza. Anche aprendo il menù dedicato alla Casa Intelligente le opzioni sono mostrate in modo molto spartano e navigare fra i vari dispositivi di una casa connessa non è un'operazione agevole. Meglio usare la voce. E su un display così grande il senso credo sia principalmente quello di usare le dita al posto del controllo vocale, per cui basta anche un Echo Dot da 35€. Echo Show 15 rimarrà nel mio arsenale in attesa di un aggiornamento che possa trasformarlo nel mio primo e unico vero centro di controllo della casa connessa.

Tra le altre funzioni degne di menzioni segnaliamo la possibilità di fare videochiamate con la piattaforma di Echo (Zoom arriverà più avanti), la possibilità di usare la videocamera come camera di sorveglianza dall'app Alexa quando si è distanti e ovviamente la possibilità di sfruttarlo come sveglia o per ricevere le notifiche di Amazon.

Il lato multimediale è lo stesso di quello che trovavamo anche sui precedenti modelli. Possiamo ovviamente ascoltare la musica dai vari servizi e guardare serie TV e film da Prime Video e Netflix. Nel menù relativo alle piattaforme video ci sono anche i link a YouTube e TikTok, che non faranno però altro che aprire il browser. È sempre qui infatti che (senza una apparente ragione) si trova anche il link per il motore di ricerca Bing, da cui poi raggiungere qualsiasi altro indirizzo. Confermiamo poi la (ovvia) presenza della funzione di cornice digitale per mostrare immagini artistiche oppure la propria selezione di scatti da Amazon Photos.

Amazon Echo Show 15 ha un prezzo di 249€ (qui il link per l'acquisto su Amazon), in linea con il resto della lineup dell'azienda, ma non certo economico. Al momento è un prodotto per pochi: per chi già voleva un Echo Show da appendere al muro o da mettere al centro del soggiorno. Per gli altri dovremo attendere un aggiornamento che ne completi le funzionalità.

Giudizio Finale

Amazon Echo Show 15

Echo Show 15 è un bellissimo smart display di design. Ancora più bello se doveste riuscire ad appenderlo. L'audio non sarà il suo punto forte ma le potenzialità sono moltissime e l'ampio display amplifica quanto già visto sui modelli precedenti. Speriamo però in degli aggiornamenti software che possano sfruttare meglio un display così grande, soprattutto perché Echo Show 15 potrebbe diventare l'hub domotico smart che tanto stavamo aspettando.

Voto finale

Amazon Echo Show 15

Pro

  • Bel design
  • Widget comodi
  • Più profili con riconoscimento automatico
  • Molte potenzialità

Contro

  • Cavo di alimentazione corto
  • Audio sottotono
  • Il software non sfrutta al massimo lo schermo...
  • ... soprattutto la parte domotica

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vive nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Se potesse vivrebbe anche in un mondo di Lego e in uno di musica elettronica.
Mostra i commenti