Apple MacBook Pro 2016 da 15'', la recensione (foto e video)

Nicola Ligas
Nicola Ligas

Dopo la recensione del modello da 13'' senza Touch Bar, ci avviciniamo ora al top di gamma dei nuovi MacBook Pro 2016: il modello da 15'', con Touch Bar (ed anche con tanto altro in più sotto al cofano rispetto al modello più piccolo). Ricordate quindi di leggere prima la recensione del MacBook da 13'', perché ci sono comunque tanti punti in comune tra i due notebook, che daremo ora abbastanza per scontati.

PRO

  • Prestazioni
  • Schermo
  • Qualità costruttiva
  • Autonomia superiore alle aspettative

CONTRO

  • Prezzo
  • Prezzo (vale due volte)
  • Solo porte Type-C
  • Touch Bar? (per ora)

Costruzione e portabilità

Grande è grande, ma meno del passato, in particolare in termini di spessore, e la scocca interamente in metallo è solo la ciliegina sulla torta di uno dei portatili meglio costruiti che ci siano, che ora è anche un po' più leggero del passato (sono comunque 1,83 Kg). Non ci sono comunque differenze rilevanti, sul piano estetico, rispetto al modello da 13 pollici, se non la presenza di 4 porte USB-C (comunque presenti anche nei modelli da 13'', a patto che dotati anche di Touch Bar), e due griglie di aerazione sulla faccia inferiore presenti nel modello da 15'' e non in quello da 13. Peccato per l'addio alla mela illuminata, ormai divenuta un'icona.

Tastiera e touchpad

Cambiano le dimensioni, ma tastiera e touchpad rimangono gli stessi del modello da 13''. Corsa brevissima per la prima (è comunque più "rumorosa" di quanto potreste pensare); force touch di ultima generazione per il secondo. Sono due ottimi dispositivi di input, forse fin troppo "elaborati", che però vi consigliamo di provare, se potete, prima dell'acquisto, perché non è matematicamente certo che possano piacere a tutti, data la particolarità del feedback di entrambi.

Hardware

La scheda tecnica completa dei vari modelli la trovate sul sito ufficiale Apple, qui sotto, come sempre, riassumiamo le specifiche del modello in prova:

  • Schermo: 15,4'' IPS Retina (3.840 x 2.400 pixel)
  • CPU: Intel Core i7-6822HQ
  • GPU: Intel HD Graphics 530 + Radeon Pro 455 con 2GB di memoria GDDR5
  • RAM: 16 GB LPDDR3 a 2.133 MHz
  • Memoria interna: 512 GB SSD PCIe
  • Porte: 4x Thunderbolt 3 Type-C, jack audio
  • Webcam: HD a 720p
  • Peso: 1,83 Kg
  • Batteria: 76 Wh
  • OS: macOS Sierra

Siamo chiaramente su un modello di punta sotto praticamente tutti gli aspetti, con buona pace però di chi voleva una versione da 32 GB di RAM, che non è mai arrivata. Dobbiamo comunque lamentarci non soltanto dell'assenza di almeno una porta USB che non sia Type-C, ma soprattutto della mancanza di un lettore di schede SD, che videomaker e fotografi avrebbero senz'altro gradito (e non solo loro). Peccato anche per la webcam sempre e solo HD, inspiegabile di questi tempi, e peccato anche, volendo essere pignoli, per le RAM DDR3 in luogo delle 4.

Software e prestazioni

I benchmark mostrano uno stacco netto anche rispetto al modello da 13'' che abbiamo provato, ancor più netto di quanto avremmo pensato. L'SSD viene spremuto ulteriormente, con valori di scrittura che sfiorano i 2 GB/s, e di lettura che li superano sempre in scioltezza, fin quasi a 2,4 GB/s. Sono valori praticamente ineguagliati. GeekBench riporta inoltre 4.250 punti in single-core e 13.400 in multi-core; anche questi valori da primato. Non è da meno la GPU Radeon, che sempre secondo GeekBench supera i 48.000 punti; oltre 20.000 in più di una GTX940, tanto per fare un parallelo.

Per mettere meglio le cose in prospettiva, abbiamo fatto un test di esportazione su Premiere Pro 2017. Lo stesso filmato, un full HD@60fps di poco meno di 4 minuti, sul MacBook Pro da 13'' ha impiegato 17 minuti e 35 secondi, su questo MacBook Pro da 15'' sono bastati poco più di 7 minuti. Più o meno, un secondo del video veniva elaborato in 2 secondi reali. Un ottimo valore, per chiunque conosca la pesantezza e la lentezza di Premiere, ed un distacco netto, nettissimo, dal MacBook 13 della medesima generazione.

Nella vita quotidiana non vi accorgerete praticamente di nulla, o meglio, non noterete questa enorme differenza tra i due. Il MacBook Pro 15 è però chiaramente il "vero" modello Pro, quello destinato a chi non si accontenta, e vuole il meglio delle prestazioni che un MacBook è in grado di offrire.

Schermo

Giù il cappello anche di fronte allo schermo del modello da 15''. Cresce la diagonale, ma aumenta anche la risoluzione, e restano invariate tutte le altre ottime impressioni che avevamo già avuto dal 13''. Angoli di visione perfetti, colori fedeli, luminosità elevata (anche se non ultra elevata), ed un display riposante come pochi, che sarà un piacere usare anche tutto il giorno.

Autonomia

L'autonomia è stata una piacevole sorpresa rispetto al modello da 13'', dato che questo 15'' forse riesce anche a regalarvi qualcosa di più. Ci siamo infatti assestati sulle 6-7 ore circa con un uso misto di navigazione / ufficio / multimedia / montaggio video (saltuario); pertanto non è impossibile superare le 8 ore con un po' di accortezze. Sono sempre circa 2 le ore di autonomia sotto stress intenso, ovvero giocando continuamente, ma dobbiamo dire che, rispetto al modello da 13'', questo da 15'' ci sembra tollerare meglio le situazioni di carico pesante, con cali meno bruschi ed un andamento più lineare dell'autonomia.

Prezzo

Il prezzo è elevato. Molto elevato3.299€. Talmente elevato che, probabilmente, per chi lo compra "va bene", perché difficilmente qualcuno investe così tanti soldi in un notebook "alla cieca". Sul piano hardware, confrontandolo con modelli Windows analoghi, il giudizio è impietoso (ci sono anche più di 1.000€ di differenza), ma se amate macOS il software farà (forse) la differenza, e se volete il top dell'esperienza Apple in mobilità, è questo il MacBook dei vostri sogni.

Foto

Giudizio Finale

Apple MacBook Pro 15 (2016)

Apple MacBook Pro 2016 da 15'' è un notebook favoloso. Costa tantissimo. Se lo comprate non vi deluderà, ma il vostro conto in banca non sarà felice. Poteva essere fatto in modo diverso? Sì. Poteva esserci uno schermo touch e non solo una Touch Bar. Potevano esserci più porte di comunicazione. Potevano esserci ulteriori accortezze tecniche. Però così è Apple, prendere o lasciare. E ribadiamo che, al netto del prezzo, questo MacBook è nato per piacere.

Sommario

Costruzione e portabilità 8.5

Tastiera e touchpad 8.5

Hardware 9

Software e prestazioni 9.5

Schermo 9.5

Autonomia 8

Prezzo 5

Voto finale

Apple MacBook Pro 15 (2016)

Pro

  • Prestazioni
  • Schermo
  • Qualità costruttiva
  • Autonomia superiore alle aspettative

Contro

  • Prezzo
  • Prezzo (vale due volte)
  • Solo porte Type-C
  • Touch Bar? (per ora)

Nicola Ligas
Nicola Ligas Nicola scrive, e parla. Molto. Solitamente non nello stesso momento. Spesso parla di ciò che scrive, e scrive di ciò di cui parlerà. No, Nicola non è un bambino di 6 anni, anche se non gli dispiacerebbe tornare a quell'età.

Commenta