8.8

Recensione Arlo Pro 3: ecco come si migliora un prodotto top (foto e video)

Emanuele Cisotti




Recensione Arlo Pro 3

Arlo è decisamente un leader nel campo delle videocamere di sorveglianza smart. Lo è così tanto che quello che un tempo era un brand di Netgear ora è un’azienda a parte. È passato più di un anno dall’ultimo lancio di un prodotto della famiglia Pro e ora siamo qui finalmente a raccontarvi cosa ne pensiamo delle nuove Arlo Pro 3.

LEGGI ANCHE: Migliori camera sorveglianza smart

Iniziamo con il dire che il paradigma di funzionamento non cambia. Assieme alle telecamere si dovrà necessariamente avere un hub per il loro funzionamento. L’hub è ovviamente incluso in tutti i kit di vendita, ma si possono comprare poi telecamere aggiuntive senza dover ogni volta spendere soldi per un nuovo hub. Questo hub va connesso via cavo ethernet al proprio router e occuperà quindi un po’ di spazio, al contrario dei prodotti che funzionano direttamente tramite Wi-Fi. I vantaggi però di questa scelta non sono pochi. Il primo è che le camere si possono posizionare anche a distanze maggiori, senza preoccuparvi della copertura della Wi-Fi. Il secondo è che il consumo energetico è decisamente inferiore ad una qualsiasi telecamera Wi-Fi e che quindi funziona a batterie ricaricabili. Ciascuna ricarica garantisce dai 3 ai 6 mesi di autonomia, in base alla quantità di video registrati, alla qualità degli stessi e alle condizioni di utilizzo. Queste condizioni possono essere molto variabili, visto che funziona anche all’esterno, essendo resistente all’acqua e funzionando anche fino a -20°. La registrazione ininterrotta (ovvero 24h su 24) richiede però di collegare le telecamere all’energia.

La base include poi anche una porta USB per salvare in locale i filmati, come backup aggiuntivo o se non si vuole attivare il piano in abbonamento. Le telecamere hanno invece un design rinnovato rispetto alle Pro 2 e molto più simile ad Arlo Ultra. La forma è più aggraziata e c’è un nuovo supporto magnetico per agganciarla in ogni posizione e luogo, oltre all’attacco a vite classico. Sulla parte frontale della camera si vedono i sensori per l’illuminazione notturna ad infrarossi, uno speaker più ampio e un nuovo illuminatore. Lo speaker adesso permette di far suonare una sirena direttamente sulla camera e non più dalla base, oltre a permettere la comunicazione audio due vide in tempo reale, invece che in modalità alternata stile walkie talkie. L’illuminatore invece permette di illuminare stanze di medio-grandi dimensioni per avere immagini più nitide e a colori anche al buio. L’illuminatore può accendersi al rilevamento del movimento o manualmente dall’app.

Ma le nuove Arlo Pro 3 hanno una maggiore definizione anche per l’aumento della risoluzione del flusso video che arriva ora a 2K, garantendo il 79% in più dei pixel e con un campo più ampio grazie al grandangolo da ben 160°. Questa risoluzione aumentata permette anche di effettuare zoom più nitidi. Il software permette infatti di zoomare in automatico sulla figura in movimento e di seguirne gli spostamenti. La telecamera supporta l’HDR (che è buono, ma non perfetto) e la possibilità di attivare fino a 5 zone attive per camera, per evitare le attivazioni involontarie. Non manca infine l’integrazione con Google Nest/Home, Amazon Alexa e con le notifiche di Apple Watch. Parlando di notifiche Arlo Pro 3 permette di essere notificati sullo smartphone o via mail di ogni movimento rilevato. Dall’app potrete scegliere cosa deve far attivare una notifica e se volete che scatti in automatico la sirena o che il faretto si accenda automaticamente se la scena è al buio (in alternativa c’è sempre la più discreta visione notturna).

Sempre dall’applicazione potrete scegliere come e quando attivare il rilevamento. Potrete farlo a mano, temporizzato o in base alla posizione dello smartphone. In un mese di prova solo un paio di volte ha continuato a inviare notifiche anche una volta rientrati a casa. Possiamo quindi ritenerci decisamente soddisfatti.

Arlo Pro 3 supporta poi il nuovo sistema in abbonamento di Arlo Smart che attiva l’elaborazione dell’intelligenza artificiale di Arlo sui loro server. Verranno infatti riconosciute e distinte persone, animali, pacchi, il rumore delle sirene e i veicoli, inviando quindi notifiche più chiare. Il sistema si è dimostrato perfetto e ogni volta che le telecamere erano attivate dai movimenti della gatta annoiata a casa da sola veniva sempre indicato che era il movimento di un’animale nella notifica. Questo servizio si chiama Arlo Smart e ha un costo di 2,79€ al mese per singola telecamera. Si può attivare invece in alternativa il servizio Arlo Smart Premier o Elite che per 8,99€ o 13,99€ al mese permette di attivare le funzioni dell’intelligenza artificiale e anche il backup cloud per 30 o 60 giorni, altrimenti non incluso. Il prezzo in questo caso è complessivo per un massimo di, rispettivamente, 10 o 20 telecamere. Questi pacchetti abilitano anche l’attivazione delle zone di rilevazione. È oggettivamente un peccato che senza piano in abbonamento non ci sia più nessun tipo di salvataggio cloud, ma rimane comunque il salvataggio locale su chiavetta o disco USB. Il prezzo dell’abbonamento Premier è comunque contenuto e più economico di molti concorrenti per quello che offre.

Arlo Pro 3 ha un costo da top di gamma (come sempre). Il kit con due telecamere costa 599€ su Amazon. Si sale a 799€ per quello con 3 telecamere e a 999€ per quello con quattro. Ogni telecamera aggiuntiva viene venduta a 299€.

Giudizio Finale

Arlo Pro 3

8.8

Arlo Pro 3

Arlo Pro 3 si adegua e offre ora il salvataggio cloud solo in abbonamento. Ma visto quanto offre questo kit è anche comprensibile. Arlo ha migliorato molto in un solo aggiornamento un prodotto che era già al top della categoria. Ora con più risoluzione, nuovo design, sirena integrata, faretto per illuminare la notte e audio a due vie in tempo reale. Il tutto mantenendo inalterata l'autonomia e sempre con un'ottima app. E anche senza abbonamento (comunque fra i più economici) è possibile salvare in locale le proprie clip.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Molte novità
  • Telecamere senza fili
  • Ottima autonomia
  • App chiara e semplice
Contro
  • Prezzo alto
  • Nessuna notifica di disconnessione
  • Ci vuole un abbonamento per il salvataggio cloud

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.