Recensione ASUS ROG Phone 8 Pro: lo smartphone più completo

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Tech Master

Recensione ASUS ROG Phone 8 Pro

Il gaming phone per eccellenza è tornato, con qualche mese di anticipo. ROG Phone 8 Pro è stato annunciato al CES e oggi siamo pronti a dirvi tutto quello che c'è da sapere.

PRO

  • Tanta potenza (gestita al meglio)
  • Ecosistema di accessori
  • Ora davvero premium
  • Refresh rate di 165 Hz

CONTRO

  • Le foto con poca luce sono migliorabili
  • Perde un po' di identità
  • Ventola non inclusa nel taglio "base"
  • Sugli aggiornamenti si poteva fare meglio

Confezione

La confezione di ASUS ROG Phone 8 Pro è molto ricca. All'interno abbiamo l'alimentatore da ben 65W, il cavo USB-C/USB-C in corda anti-aggrovigliamento e un bumper in plastica nera per proteggere lo smartphone, lasciando comunque visibile buona parte del design dello smartphone. Nella variante Pro Edition da noi testata è incluso anche l'AeroActive Cooler X, nella versione ridisegnata per questo modello.

Costruzione ed Ergonomia

ASUS ROG Phone 8 Pro è totalmente irriconoscibile. ASUS ha abbandonato il linguaggio di design che ha accompagnato questo smartphone sin dalla sua nascita, in favore di un disegno estremamente più sobrio, più da "generico" smartphone premium che da smartphone da gioco. Il retro adesso ha una finitura satinata nera che copre l'intera superficie. Il modello non-Pro ha invece una doppia finitura con una metà lucida e una metà opaca.

In ROG Phone 8 Pro (e Pro Edition) sotto alla scocca è nascosta una matrice di led (Anime Vision) che può illuminarsi per mostrare delle simpatiche grafiche.

Quando è spenta però è completamente invisibile trasformando appunto il design in una sua versione molto più sobria. Lo stesso non si può dire della versione "standard" che ha impresso il logo ROG sul retro che si può illuminare grazie a dei led rgb. Il blocco della fotocamera è abbastanza sporgente, nonostante lo smartphone sia nel complesso decisamente più sottile arrivando a 8,9 millimetri, contro i 10,2 del modello precedente. Le forme sono quindi più pulite e meno appariscenti rispetto al passato, ma ci sono comunque alcuni richiami ai precedenti modelli.

Una apprezzata novità, chiesta a gran voce da molti utenti, è l'impermeabilità secondo lo standard IP68. Il peso rimane importante: 225 grammi, ma era difficile pensare che potesse essere diversamente. Unica nota stonata: la bellissima finitura posteriore rende lo smartphone più scivoloso rispetto al passato.

Hardware

ASUS ROG Phone 8 Pro non poteva che (anche) puntare tutto sulla scheda tecnica.

E così è stato anche per questo ROG Phone 8 Pro. Abbiamo il potentissimo Snapdragon 8 Gen 3 octa core da 3,3 GHz e da 12 e ben 24 GB di RAM LPDDR5X. Un quantitativo straordinario e in molti casi oltre il doppio rispetto ai premium della concorrenza. Anche la memoria interna è tanta e veloce. I tagli sono da 256 GB, 512 GB e 1 TB in tecnologia UFS 4.0.

Ottima anche la connettività: 5G, Wi-Fi 7, Bluetooth 5.3, NFC e uscita video tramite porta USB-C. È presente poi una seconda porta USB-C sul lato lungo, che è una bella comodità per tutti gli utenti che vogliono tenere lo smartphone carico durante il gioco ma non vogliono che il cavo sia un impiccio per le mani. Infine non manca il jack audio, dimostrazione di come includere più connettori fisici non sia una missione impossibile. In più viene anche migliorato il sistema di raffreddamento che adesso è solo per conduzione (sparisce la ventola di ROG Phone 7 Ultimate), con un nuovo foro riempito di rame proprio sopra alla CPU per portare velocemente il calore all'esterno.

Dai nostri test le prestazioni sono ancora strabilianti e il calore sulla scocca si percepisce solo impostando al massimo i dettagli grafici nei giochi per smartphone che davvero possono spremere questo dispositivo (noi abbiamo scelto in particolare War Thunder Mobile con tutti i dettagli e il ray tracing al massimo).

Il lettore di impronte digitali è ancora più che discreto (è dentro al display) e l'audio stereo è ancora uno dei migliori, nonostante non sia più totalmente frontale (lo speaker principale è sul bordo inferiore). Sono poi ancora presenti i trigger virtuali sul lato lungo dello smartphone. Sono ottimi per poter azionare rapidamente comandi durante i giochi senza dover coprire l'interfaccia di gioco e programmando anche scorciatoie rapide per le macro.

AeroActive Cooler X

Il nuovo AeroActive Cooler X è in qualche modo un passo indietro, ma questo non è necessariamente del tutto una cosa negativa. Di sicuro dispiace veder sparire due tasti fisici dei quattro del modello precedente, ma è anche vero è che le dimensioni sono diminuite portando ad una migliore ergonomia.

È quasi il 30% più piccolo e il 10% più leggero.

Il suo scopo principale poi è raffreddare e questo nuovo modello lo fa il 20% meglio. Il pad termico si poggia sul retro assorbendo il calore e dissipandolo poi con la potente ventola integrata. L'accessorio replica poi la porta USB-C in modo da non lasciarla occupata e aggiunge anche un'altra porta jack da 3,5 millimetri per le cuffie. Presente poi lo stand in plastica per poter poggiare il telefono sulla scrivania se giocate con un controller o se volete vedere un film.

Fotocamera

ASUS ha concentrato molti dei suoi sforzi della fotocamera di questo smartphone. ASUS ROG Phone 8 Pro infatti ha sempre tre sensori fotografici, ma ha scelto di abbandonare la fotocamera macro in favore di una molto più utile fotocamera zoom 3X da 32 megapixel ƒ/2.4. Oltre a questa troviamo una fotocamera da 50 megapixel ƒ/1.9 con stabilizzazione gimbal e una 13 megapixel ƒ/2.2 grandangolare.

La fotocamera, adesso nel foro dentro al display, è da 32 megapixel ed è più ampia.

La qualità fotografica di questo ASUS ci ha stupito in positivo. Le immagini sono nitide, con un ottimo bilanciamento del colore e la messa a fuoco è veloce e precisa. Al buio si nota qualche sbavatura in più, con un po' di rumore digitale e un bilanciamento del bianco non sempre perfetto. Niente comunque che comprometta davvero la qualità di una buona fotocamera come questa. Nelle situazioni di penombra è dove forse si nota il più grande discostamento nei confronti dei premium più blasonati, con un po' di rumore in più. Valutate comunque da voi le foto per vedere la buona qualità delle immagini catturate da questo smartphone. Discrete le foto dalla fotocamera grandangolare e buone quelle dalla fotocamera zoom 3x, che è a tutti gli effetti un'ottima aggiunta rispetto al passato.

La fotocamera frontale realizza scatti abbastanza nitidi, andando incontro alle richieste degli utenti di migliorare questo comparto. Buoni i video in 4K a 60fps con un'eccellente stabilizzazione ottica, che garantisce video stabili anche in movimento. Si può attivare la modalità hypersteady per una stabilizzazione migliore, ma a nostro parere ha senso solo per gli sport, visto che bisogna scendere al Full HD e nei contesti più classici la stabilizzazione "standard" è più che sufficiente.

Display

ROG Phone 8 Pro ha un eccellente display. Per la precisione si tratta di un 6,78 pollici di diagonale con risoluzione FullHD+ e un refresh rate fino a 165 Hz. Questo valore record può essere attivato manualmente sempre o solo nei giochi, mentre di default lo smartphone può variare fra 1 e 120 Hz grazie alla tecnologia LTPO OLED. Il pannello può poi raggiungere una luminosità di picco di ben 2.500 nit, un valore record.

Nell'utilizzo quotidiano questo pannello è davvero eccezionale. Nitido, con un'ottima regolazione automatica della luminosità e una buona resa. Adesso lo schermo copre quasi tutta la superficie del frontale e questo vuol dire che la fotocamera è adesso inclusa nel pannello frontale in un foro, scontentando forse i puristi che apprezzavano il display completamente privo di interruzioni. È ovviamente un compromesso nella direzione dello smartphone anche "per tutti".

Software

ASUS ROG Phone 8 Pro arriva sul mercato con Android 14 aggiornato alle patch di dicembre 2024. Il sistema operativo è personalizzato lievemente con l'estetica di ASUS ROG, ma in realtà sono tante le modifiche nel profondo. Questa interfaccia è forse una di quelle che permette di giocare con le impostazioni di sistema più di tutte. Le funzionalità interessanti non mancano: abbiamo la barra laterale con le app preferite, i temi e le notifiche che se trascinate aprono le app in una finestra pop-up.

Possiamo poi sdoppiare varie applicazioni e abbiamo una funzionalità di AI noise cancellation che permette di ridurre al minimo il rumore durante le telefonate.

Per quanto riguarda le altre funzionalità abbiamo poi la possibilità di attivare uno scatto rapido con la pressione dei tasti del volume, la possibilità di abilitare il tocco sul retro e la possibilità di sfruttare Anime Vision sul retro per ricevere notifiche visibili in modo molto chiaro anche se il telefono è girato a faccia in giù: funziona per le chiamate, le notifiche in generale (anche se con una icona generica), ma anche per il meteo e per lo stato della batteria.

Potrete anche sfruttare gli Air Trigger per attivare funzioni durante l'utilizzo dello smartphone quotidiano. L'unica nota che facciamo è che è un peccato che si possano vedere solo tre icone di notifiche nella barra in alto di sistema, senza un indicatore che mostri se ce ne sono effettivamente di più.

L'azienda per questo ROG Phone 8 Pro promette 4 anni di aggiornamenti di patch di sicurezza e due versioni di Android, ovvero fino ad Android 16. A nostro parere è sufficiente, ma comunque poco rispetto a quello che offrono altre aziende nella fascia premium, che sono più attente agli aggiornamenti sul lungo periodo.

Ovviamente molta attenzione a tutto il comparto di gioco. Armory Crate rimane il fulcro della parte gaming. Qui si trovano tutti i giochi installati, le statistiche, gli screenshot, le registrazioni video e soprattutto le impostazioni, che sono applicabili su tutti i giochi o anche in modo differente per ogni gioco. Si possono anche scaricare profili per i trigger creati da altri utenti e verificare le macro create per ogni titolo.

Autonomia

ROG Phone 8 Pro sul campo dell'autonomia ha una buona e una cattiva notizia. Per fortuna quella buona, a nostro parere, oscura quella cattiva. Partiamo da questa. La batteria passa da 6.000 a 5.500 mAh.

Questo però non ha un impatto considerevole sull'esperienza d'uso, visto che, probabilmente grazie anche al processore e al sistema di dissipazione, l'autonomia garantita è sempre sufficiente per una giornata intera di utilizzo. Ovviamente giocare a lungo con titoli energivori farà scaricare più rapidamente la batteria, ma sempre con una scarica mai troppo ripida.

Con un utilizzo più moderato arrivare a due giorni di autonomia non è affatto utopia. Non male per uno smartphone premium. La ricarica rimane rapida a 65W, ma ora abbiamo anche la ricarica wireless a 15W, una richiestissima novità dai fan dell'azienda.

Prezzo

Il prezzo di questo ASUS ROG Phone 8 Pro sale solo di poco. Si parte da 1.099€ (solo 50€ in più) per ROG Phone 8 base 12/256 e arriviamo a 1.199€ per la variante 8 Pro 16/512 GB. Questa se preordinata fino al 31 gennaio 2024 vi darà diritto a ottenere l'AeroActive Cooler X in omaggio, che altrimenti è incluso solo nella versione Pro Edition da 1.499€ nel taglio 24GB/1TB.

Si tratta di prezzi in linea con il mercato dei premium e quasi "economici" se consideriamo tutto l'hardware e l'ingegnerizzazione interna.

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un'affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato. Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Giudizio Finale

ASUS ROG Phone 8 Pro

ASUS ROG Phone 8 Pro è lo smartphone più completo del mercato, adesso con un design che non è più respingente per quel pubblico meno interessato al gaming "serio". Un'hardware così, in una scocca così tanto ingegnerizzata (tanto da avere più tecnologia dei concorrenti e trovare spazio per una seconda USB-C e un jack audio), non si trova se non in questo smartphone. In più adesso abbiamo impermeabilità, fotocamera zoom e ricarica wireless, specifiche tanto richieste dai fan. Il display "senza bordi" trova poi la nostra approvazione e lo consacra come un vero premium phone. Capiremmo però se qualche fan più attaccato all'immaginario di gamer puro non apprezzerà questa scelta.

Sommario

Confezione 8.5

Costruzione ed Ergonomia 9

Hardware 10

Fotocamera 7.5

Display 9

Software 8

Autonomia 9

Prezzo 7

Voto finale

ASUS ROG Phone 8 Pro

Pro

  • Tanta potenza (gestita al meglio)
  • Ecosistema di accessori
  • Ora davvero premium
  • Refresh rate di 165 Hz

Contro

  • Le foto con poca luce sono migliorabili
  • Perde un po' di identità
  • Ventola non inclusa nel taglio "base"
  • Sugli aggiornamenti si poteva fare meglio

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vivo nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Ma quello che provo oggi qui su SmartWorld sono principalmente smartphone, smartwatch e prodotti per la smart home. Ma le mie passioni riguardano anche il LEGO e la musica elettronica.
ASUS ROG Phone 8 Pro (24 GB)

ASUS ROG Phone 8 Pro (24 GB)

  • Display 6,78" FHD+ / 1080 x 2448 PX
  • Fotocamera 50 MPX ƒ/1.9
  • Frontale 32 MPX
  • CPU octa 3.3 GHz
  • RAM 24 GB
  • Memoria Interna 1000 GB
  • Batteria 5500 mAh
  • Android 14
ASUS ROG Phone 8 Pro

ASUS ROG Phone 8 Pro

  • Display 6,78" FHD+ / 1080 x 2448 PX
  • Fotocamera 50 MPX ƒ/1.9
  • Frontale 32 MPX
  • CPU octa 3.3 GHz
  • RAM 16 GB
  • Memoria Interna 512 GB
  • Batteria 5500 mAh
  • Android 14