Big Brain Academy mi fa sentire meno scemo

Il sottotitolo è “Sfida tra menti”, ma con un amico potrebbe diventare una “Sfida tra de-menti”
Big Brain Academy mi fa sentire meno scemo
Giorgio Palmieri
Giorgio Palmieri

Ho un rapporto conflittuale con la matematica, ma i videogiochi educativi mi aiutano: certo, prima mi ricordano quanto io faccia schifo, poi mi abbracciano e infine mi suggeriscono come migliorare. Big Brain Academy: Sfida tra menti è l'ultimo capitolo della serie Nintendo che fa questo: ve ne ha parlato Giuseppe nell'anteprima, qui invece trovate la recensione completa.

PRO

  • Per tutti
  • In gruppo è uno spasso
  • Ritmo avvincente

CONTRO

  • Solo venti minigiochi
  • Modalità online solo asincrona

Scheda videogioco

  • Publisher Nintendo
  • Sviluppatore Nintendo
  • Genere Educativo, Party Game
  • Numero giocatori 1-4
  • Lingua Italiano
  • Disponibile su

Giocabilità

Big Brain Academy: Sfida tra menti si compone di una serie di minigiochi che stimolano l'intelletto, suddivisi in cinque categorie: Intuito, Memoria, Analisi, Algebra e Percezione. Ciascuna include quattro minigiochi diversi, i quali vanno dal rimuovere i blocchi di troppo per ottenere come somma il numero indicato, al contare con un colpo d'occhio i cubetti presenti nella schermata. Vengono spremuti i riflessi, le capacità di calcolo, persino i punti di vista, il tutto però sotto un stringete limite di tempo, cioè soli sessanta secondi.

Ciò che rende speciali i minigiochi è proprio il ritmo: non si sceglie un livello di difficoltà, ma questo cambia in base alla vostra performance. Si parte da principiante, e il grado di sfida sale a seconda della velocità con cui riuscite a risolvere gli enigmi che vi si porranno davanti. Ci sono sei livelli di sfida e dovete riuscire a raggiungere il più alto nei sessanta secondi di tempo: sbagliare vi fa calare di grado e, di conseguenza, fa ottenere meno punti, quindi più se ne azzeccano consecutivamente, più punteggio si accumula.

La deriva più giocosa lo rende più appetibile ad un pubblico giovane, a differenza invece di Brain Training, che invece ha un alone più didattico. In realtà lo si può gustare a prescindere dall'età: è possibile fare più profili e realizzare il proprio avatar, scegliendo estetica, età, professione e addirittura un motto.

Come se non bastasse, i minigiochi possono essere affrontati anche in multigiocatore locale, cosa che lo trasforma di fatto in un party game mentale di quelli che effettivamente mancavano su Nintendo Switch.

Contenuti

I contenuti sono abbastanza essenziali, a partire dai minigiochi: ce ne sono solo venti, giocabili eventualmente in una seconda versione più difficile. Ne avrei voluti di più, in quanto sono reduce da un certo Super Mario: Superstars che ha recuperato i migliori minigiochi da tutta la saga, pacchettizzandoli in uno.

È possibile giocare da soli nelle modalità Stretching mentale, ossia una sorta di allenamento, o Esame, in cui il prof Bilancini vi assegnerà un punteggio cervellone. Non ci sono gli stimoli a giocare giornalmente come altri esponenti (per dire, mancano dei consigli sulla mente), ma verrete sempre ricompensati con le monete per sbloccare nuovi costumi e oggetti estetici indossabili dal vostro alter ego virtuale.

Come accennavamo, Big Brain Academy ha anche una componente multigiocatore. Fino a quattro giocatori possono unirsi alla partita in modalità Party, quando Switch è collegato alla TV; in alternativa, è possibile giocare online con giocatori in tutto il mondo tramite la Sfida fantasma, ma lo si può fare solo in modalità asincrona, pagando l'abbonamento. Inoltre, quando si gioca in due, potrete utilizzare sia i Joy-Con che il touch screen: lo schermo della console si divide in due ed è possibile giocare direttamente dalla console, senza doverla collegare alla TV.

Grafica e Sonoro

Lo stile estetico ricalca quello doodle, con disegni dolci, semplici ed infantili. Nella sua essenzialità mi piace, soprattutto come sono disegnati gli animali, davvero adorabili. Le musichette sono simpatiche, i classici motivetti di questo tipo di produzioni. Nulla insomma di straordinario, ma il comparto audiovisivo fa quello che deve.

Prezzo

Big Brain Academy arriva nei negozi fisici e digitali a 29,99€. Il prezzo dunque è budget ed è giusto sia così: la cosa stupisce perché solitamente Nintendo non fa distinzioni, ma è un bene che per questa occasione sia stata fatta.

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un'affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato. Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Giudizio Finale

Big Brain Academy: Sfida tra menti

Tra party game ed esperienza intima mentale, Big Brain Academy risveglia un po' il cervello dal torpore quotidiano e può anche accendere l'anima della festa. Questo piacevolissimo modo per eliminare le ragnatele dalle nostre testoline avrebbe però meritato qualche contenuto in più.

Sommario

Giocabilità 8

Contenuti 7

Grafica e Sonoro 7.5

Prezzo 7.5

Voto finale

Big Brain Academy: Sfida tra menti

Pro

  • Per tutti
  • In gruppo è uno spasso
  • Ritmo avvincente

Contro

  • Solo venti minigiochi
  • Modalità online solo asincrona

Giorgio Palmieri
Giorgio Palmieri Ama scrivere di videogiochi e si occupa di info-commerce, ed è anche particolarmente bello. Almeno, così dice sua madre.
Mostra i commenti