Recensione Corsair HS65 Surround: con audio spaziale e personalizzabile (su PC)

Recensione Corsair HS65 Surround: con audio spaziale e personalizzabile (su PC)
Lorenzo Delli
Lorenzo Delli

Corsair HS65 SURROUND sono le nuove cuffie gaming a padiglione cablate di casa Corsair. Sulla carta risultano versatili, caratterizzate da un'ottima scheda tecnica e con un occhio di attenzione al suono spaziale. Scopriamole insieme!

PRO

  • Comode e solide
  • Audio personalizzabile su PC
  • Surround 7.1 (con dongle)
  • Microfono

CONTRO

  • Volume massimo
  • Senza iCUE meno potenti
  • Prezzo

Confezione

La confezione non riserva grandi sorprese, se non per la presenza di un adattatore USB a cui collegare il cavo a jack da 3,5 mm. Oltre a permettervi di collegare le cuffie via USB, su PC il dongle sblocca l'audio surround 7.1 virtuale. Troviamo poi, oltre alle cuffie, un cavo jack di circa 2 metri e la manualistica del caso.

Costruzione ed ergonomia

Le HS65 di Corsair sembrano realizzate prevalentemente in plastica. In realtà all'interno dell'archetto regolabile nascondono una struttura metallica che ritroviamo anche nelle sezioni che collegano i padiglioni all'archetto stesso. Non per questo le HS65 sono poco flessibili, anzi: proprio la particolare anima metallica sottile e la struttura generale del modello, permette alle cuffie di adattarsi a tutte le teste, senza risultare troppo rigida o impostata. Inoltre le sezioni di collegamento tra archetto e padiglioni hanno un perno che permette di ruotare questi ultimi di poco più di 90°. La prima cosa che si nota delle nuove cuffie Corsair è probabilmente la griglia laterale con la classica trama di Corsair e il logo dell'azienda. Si tratta probabilmente dell'unico dettaglio che le rende un po' più gaming nel look. In generale il modello di colore nero, anche grazie alla possibilità di riporre il microfono ad asta, risulta tutto sommato elegante. Oltre alla plastica troviamo anche rivestimenti dei padiglioni e dell'archetto in similpelle e imbottitura in memory foam.

Le imbottiture in memory foam e il peso tutto sommato contenuto (non si arriva a 300 grammi) le rende piuttosto comode e adatte anche a lunghe sessioni di gioco. La scelta della similpelle potrebbe portare eventualmente a qualche problema nei mesi più caldi, ma in realtà la parte che poggia sull'orecchio e dintorni è realizzata in tessuto traspirante, una scelta intelligente che aumenta anche la vita complessiva delle cuffie. Purtroppo i copri-padiglioni non possono essere sostituiti, ma con questa accortezza non dovrebbe essercene bisogno per qualche anno. L'archetto è in grado di estendersi a sufficienza da permettere a più o meno tutte le dimensioni di testa di utilizzarle senza problemi. Mancano però le tacche di segnalazione. Molto buono l'isolamento fornito dai padiglioni, aiutato anche dalla struttura delle cuffie stesse che li tiene ancorati in modo saldo alla testa, senza però dare sensazione di oppressione. Non ci sono soluzioni di cancellazione del rumore, ma tutto sommato non se ne sente il bisogno.

Il microfono ad archetto presente sul padiglione sinistro è molto particolare. La sua forma a L permette di "richiuderlo", con la classica funzione flip-to-mute, e di aprirlo per averlo davanti alla bocca, ma non troppo. La staffa è gommata e flessibile, e potete dargli la forma che preferite, quasi come fosse malleabile. Sulla cima, invece del classico paravento, troviamo un finale di colore grigio scuro con sei piccoli fori. Sulla qualità ci torneremo a breve. Unica nota da aggiungere è che non può essere rimosso. Sempre sul padiglione sinistro troviamo l'unico comando multimediale di cui sono dotate queste HS65 SURROUND di Corsair: la rotella del volume. Il comando in questione non regola il volume di sistema. Nonostante le cuffie strizzino l'occhio ad un'utenza PC, sono di fatto compatibili con tutte le piattaforme di gioco dotate di un jack audio, e in tale ottica il fatto che regolino il volume massimo delle cuffie può anche tornare comodo. Peccato, a tal proposito, che non si possa rimuovere il microfono: visto il discreto isolamento e il look tutto sommato sufficientemente elegante, le HS65 sarebbero potute risultare comode anche in un contesto di trasferta, come sui mezzi pubblici.

Scheda tecnica

  • Peso: 282 grammi
  • Dimensioni driver: 50 mm al neodimio
  • Risposta in frequenza: 20 Hz - 20.000 Hz
  • Canali audio: 2.0, Surround Virtuale 7.1 (su PC)
  • Impedenza: 32 Ohms @ 1 kHz
  • Sensibilità: 111dB (+/-3dB)
  • Compatibilità: PC, PlayStation, Xbox, Nintendo Switch, mobile
  • Microfono:
    • Impedenza: 2.2k Ohms
    • Tipologia: unidirezionale con cancellazione del rumore
    • Risposta in frequenza: 100 Hz - 10.000 Hz
    • Sensibilità: -40dB (+/-3dB)

Funzionalità e qualità audio

Se vi approcciate all'acquisto delle HS65 è probabilmente per via dell'altisonante SURROUND presente nel nome stesso. Chiariamo quindi subito una cosa: la modalità d'uso con audio spaziale funziona unicamente su PC, a patto tra l'altro di usare il dongle in dotazione. Per attivare l'audio Surround 7.1 si passa poi dal software di Corsair, il classico iCUE di cui vi abbiamo parlato più volte. Per quanto alcuni potrebbero trovare questa soluzione poco pratica, c'è da dire che le cuffie con iCUE sbloccano un potenziale davvero niente male. Per cominciare, una volta collegate le cuffie e aperto iCUE sarete accolti da una classica schermata di regolazione dei parametri per la creazione del vostro equalizzatore. Da qui ne potrete selezionare anche di preimpostati o aggiungere i vostri preset personalizzati in modo da passare da uno all'altro a seconda del contesto di utilizzo. Tra quelli pre-impostati ce n'è uno pensato per i film, uno per massimizzare i bassi e un paio pensati in ottica gaming.

La funzionalità più interessante però si chiama Personalizzazione SoundID, e modificherà anche drasticamente la resa delle cuffie. Si tratta di un sistema automatico di regolazione dei parametri che si basa non sulla scelta di parametri, ma sull'ascolto di tracce sonore. SoundID vi fa scegliere una traccia che varia tra musica elettronica, chitarra elettrica o voci. Inizia poi una fase di test in cui SoundID vi propone la traccia selezionata in due diverse modalità di ascolto, A e B. Sta a voi selezionare quale preferite fra le due. Il test va avanti applicando modifiche all'equalizzazione e proponendovi in sequenza altre scelte fra A e B (potete anche selezionare che vi sembrano uguali), andando avanti così per un numero variabile di test fino ad ottenere un risultato finale cucito sui vostri gusti. Di base, una volta effettuato il test, SoundID rimane attivo. L'unico difetto è che per attivarlo o disattivarlo dovete recarvi nel suo tab, ma è solo un passaggio in più. A chi può tornare utile una funzione del genere? A chi non mastica molto i parametri da regolare in autonomia sull'equalizzazione, tant'è che con SoundID attivo non si può più mettere mano all'equalizzazione.

Sempre da iCUE troviamo il pulsantino per passare dall'audio Stereo classico al Dolby Audio, che altro non è che il Surround 7.1 già citato in precedenza utilizzabile solo su PC. Invece di passare dalle impostazioni di Windows o di videogiochi specifici, si può attivare tramite l'apposito switch. È ovviamente una modalità di utilizzo da sfruttare per la fruizione di videogiochi di azione o di contenuti multimediali quali film e serie TV. Oltre a far percepire maggiormente la spazialità del suono (cosa che si sente al meglio anche con appositi video quali DTS HD OUT OF THE BOX 30, lo trovate qui), la modalità pompa anche i bassi, restituendo un effetto complessivo gradevole e spettacolare, soprattutto con film particolarmente movimentati.

Insomma, su PC, tramite iCUE, è possibile personalizzare al massimo l'audio e ottenere un risultato in grado di soddisfare praticamente chiunque. Ma a livello di qualità audio, come si comportano le nuove cuffie di Corsair? La risposta più corretta è: dipende dalla piattaforma. Su PC ve lo abbiamo già detto: la personalizzazione lato software che è possibile applicarle le rende perfette in praticamente qualsiasi contesto. Le abbiamo sfruttate per l'ascolto di musica, con equalizzatore "spento" (ovvero con valori standard) o con Bass Boost, preferendo tra le due la modalità standard. Le abbiamo usate per videogiocare a first person shooter quali Overwatch 2 Beta e Call of Duty: Vanguard, apprezzando sia i modi d'uso classici che l'audio 3D; o ancora con film e serie TV, in cui proprio l'audio spaziale dà il meglio di sé. Il fatto insomma di poterle adattare al contesto di utilizzo le rendono poliedriche. Come già accennato i padiglioni isolano bene l'audio, e i bassi, se spinti da equalizzatore o dalle apposite modalità, tendono a far vibrare solo leggermente i potenti driver da ben 50 mm. L'esperienza di ascolto insomma è ottima. L'unico difetto che dobbiamo sottolineare riguarda il volume massimo, non in grado di soddisfare tutti gli utenti. Anche al 100% dell'audio di sistema e con la rotellina del volume sul padiglione al massimo, il suono emesso non è così forte da costringerci a sfilare le cuffie.

Su altri dispositivi il suono di base è un po' più "piatto", con una leggera preferenza verso i toni bassi. Dipende comunque tantissimo dal dispositivo. Anche fra smartphone e smartphone le performance sono diverse: su ROG Phone 5, dove oltre al jack audio c'è anche un DAC, il suono è più corposo, quasi come su PC. Su Google Pixel 6 invece risulta molto più "piatto". Idem dicasi su console, dove il suono è bilanciato con la medesima propensione per i bassi. In ogni caso, a prescindere dal dispositivo, le HS65 di Corsair se la cavano benissimo, cercando di mettere d'accordo un pubblico quanto più ampio possibile. 

Microfono

Niente male le performance del microfono. Anche di base, senza mettere mani alle impostazioni di iCUE, il microfono ad asta reclinabile cattura più che decentemente la voce cercando di escludere quanto più possibile eventuali rumori. La qualità della registrazione, testata anche con Adobe Premiere Pro, è davvero discreta. La voce risulta quasi cristallina, con una leggerissima distorsione riascoltandola a volumi più alti. Non solo, da iCUE si può mettere mano al gain del microfono, anche se una delle due impostazioni è un po' "nascosta". Dalla schermata di partenza si può regolare il volume del microfono e attivare anche il rientro in cuffia dell'audio, decidendone il volume. Premendo su Impostazioni dispositivo si accede anche al regolatore di Potenziamento microfono, comodo per alzare di qualche decibel la resa. Se infatti dobbiamo trovarli un difetto, il volume della voce, se non si parla a voce abbastanza alta, potrebbe risultare un po' basso. Comunque in questa fascia di prezzo non sempre le cuffie gaming hanno microfoni del genere, per cui tanto di cappello.

Prezzo

Corsair HS65 SURROUND di listino vengono a costarvi 89,99€. Un prezzo forse importante, considerato che si trovano anche modelli wireless della stessa Corsair (come le VOID ELITE). C'è anche da dire che si tratta di un modello aggiornato, con una scheda tecnica niente male, tante personalizzazioni su PC e un look and feel più che discreto. Sono disponibili anche bianche, e le trovate disponibili direttamente sullo store di casa Corsair. Ci sono anche su Amazon, ma le spedizioni sono previste per giugno.

Recensione Corsair HS65 SURROUND - Foto dal vivo

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un'affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato. Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Giudizio Finale

Corsair HS65 Surround

Le Corsair HS65 SURROUND sono cuffie gaming comode, solide, caratterizzate da una scheda tecnica che non si fa mancare nulla e da performance che su PC esprimono il massimo della loro potenzialità. Su iCUE troviamo anche SoundID, che aiuta a personalizzare il suono, le opzioni di equalizzazioni, di miglioramento del microfono e l'audio spaziale (Dolby). Peccato che sulle altre piattaforme tutti questi vantaggi vanno perduti, anche se di fatto la qualità audio rimane più che discreta. Non male anche il microfono, caratteristica non scontata in cuffie gaming di questa fascia di prezzo. Tra i difetti, oltre alla perdita di iCUE su piattaforme che non siano il PC, dobbiamo sottolineare un volume massimo non troppo soddisfacente (anche del microfono) ed un prezzo forse leggermente più alto di quello che ci aspettavamo.

Sommario

Confezione 7

Costruzione ed ergonomia 8.5

Funzionalità e qualità audio 8.5

Microfono 8

Prezzo 6.5

Voto finale

Corsair HS65 Surround

Pro

  • Comode e solide
  • Audio personalizzabile su PC
  • Surround 7.1 (con dongle)
  • Microfono

Contro

  • Volume massimo
  • Senza iCUE meno potenti
  • Prezzo

Lorenzo Delli
Lorenzo Delli Cresciuto a "computer & biberon", si è avvicinato al mondo dell'informatica alla tenera età di 5 anni. Si occupa principalmente di news e recensioni legate al mondo del gaming (mobile e non) e dei canali Social per il network SmartWorld.
Mostra i commenti