Sound Blaster GS3: la soundbar per chi non ha spazio, vuole spendere pochissimo e ottenere comunque molto

Lorenzo Delli
Lorenzo Delli Tech Master
Sound Blaster GS3: la soundbar per chi non ha spazio, vuole spendere pochissimo e ottenere comunque molto

Se bazzicate da tempo il mondo della tecnologia né il nome Creative né tanto meno il brand Sound Blaster hanno bisogno di presentazione. Proprio Creative continua nel corso degli anni a sfornare dispositivi audio piuttosto interessanti, che spaziano dagli auricolari Bluetooth alle cuffie a padiglione, continuando con DAC portatili, casse PC, speaker e, ovviamente, anche schede audio. Fra i suoi prodotti ci sono anche soundbar di qualità, tra cui anche Sound Blaster GS3, un prodotto particolare pensato per soddisfare esigenze di tante persone: per chi ha poco spazio, per chi cerca qualcosa che funzioni su più dispositivi e, soprattutto, per chi vuole spendere poco (anzi, pochissimo) avendo comunque un prodotto di qualità. Vediamo quindi come se la cava all'atto pratico!

PRO

  • Compatta e facile da installare
  • USB, AUX o Bluetooth 5.4
  • Ampia compatibilità
  • Buone sonorità in tutti gli scenari d'uso
  • Audio SuperWide che simula il surround
  • Prezzo davvero top

CONTRO

  • Non sono pensate per TV
  • Non si accende con l'accensione PC/Console
  • Casse stereo classiche potrebbero avere audio migliore
  • Niente personalizzazione dell'audio

Unboxing Sound Blaster GS3

Nessuna sorpresa di rilievo nella confezione della Sound Blaster GS3: soundbar, manualistica e cavo USB-C - USB-C per il collegamento a PC e Console. Non che servisse altro, visto che la soundbar si alimenta direttamente tramite la porta USB di un PC o di una PlayStation. Certo è che un adattatore da USB-C a USB-A avrebbe fatto comodo in alcuni casi.

Compatibilità e collegamento

Come accennato, Sound Blaster GS3 di Creative si può collegare via USB-C alla porta di un PC (USB 2.0) o alla porta USB-C di una PlayStation 5. Per PS4, con cui è comunque compatibile, vi servirà un adattatore.

Windows (idem macOS) riconosce al volo il dispositivo come Altoparlante USB, a patto di aver selezionato la giusta sorgente audio dal pulsante fisico che si trova sul lato destro. Capite che la state usando in modalità USB da un LED frontale che si illumina di viola.

Ci sono altre due modalità di connessione, anzi 3: Bluetooth 5.4 con protocollo A2DP o via cavo AUX.

Per usare il Bluetooth, si seleziona la modalità tramite il solito pulsante fisico (la luce frontale diventa blu) e si mette la soundbar in modalità accoppiamento. Peccato ci sia solo il supporto al codec SBC. La presenza del Bluetooth aggiornato alla versione 5.4 avrebbe reso possibile il supporto a codec più avanzati, come LC3. La terza modalità è un ulteriore jack AUX a cui collegare le cuffie, nel caso dobbiate passare velocemente dall'audio "pubblico" a quello privato.

Non c'è la porta ottica. Ai televisori si può collegare via Bluetooth o via AUX, ma non è un dispositivo pensato per i TV, quanto più per PC (portatili e desktop), dispositivi mobili e console. Certo è che se giocate a console sul televisore, l'audio riprodotto dalla GS3 è senza dubbio migliore di quello degli speaker integrati nel TV.

Per scenari d'uso alternativo Creative ha ben altre soluzioni, anche ben più care di questa GS3.

Questa è quella che potremmo definire "soundbar da battaglia", ma non va sottovalutata per questo. 

Super compatta

410 x 92,7 x 73,7 mm, per un peso complessivo di 1 kg circa. Sound Blaster GS3 di Creative è pensata per essere messa un po' ovunque, meglio ancora sotto un monitor PC. Ce ne sono alcuni che hanno basi ben più ampie di questa soundbar! Anche se avete scrivanie molto piccole (la mia di casa è poco più di un metro), lo spazio occupato dalla GS3 è davvero minimo. Come avrete notato dalle foto, c'è anche una barra LED frontale lunga più o meno quanto tutta la soundbar che illumina il piano in cui si trova. Non fa una luce pazzesca, è pensata più per arricchire esteticamente la GS3 e per fare un po' di atmosfera sul piano di lavoro e gioco. Ecco la soundbar di Creative a confronto con un MacBook Pro da 14" e con un Samsung Galaxy A52S.

Piccola ma aggressiva

Chiariamo subito un altro aspetto: se siete audiofili a caccia di una qualità audio superlativa non siete nel posto giusto. Ovviamente se siete esperti di suono e dispositivi dedicati all'audio non rivolgereste la vostra attenzione a un dispositivo del genere, ma è comunque specificarlo. Detto questo, la Sound Blaster GS3 al suo interno integra una coppia di speaker con driver racetrack full-range per una potenza totale di picco di 24W. Anche meglio quindi dell'ultima soundbar compatta di Creative che abbiamo provato tempo fa, la Stage Air 2. Non c'è una componente subwoofer, ma la struttura della soundbar integra anche un tubo cavo sul retro che dona ai bassi più struttura del solito.

Vediamo anche qualche altra specifica tecnica prima di continuare:

  • Potenza in uscita: 2 x 6W RMS
  • Potenza totale del sistema: fino a 12 W RMS,
  • Potenza di picco: 24W
  • Rapporto segnale/rumore: 85 dB
  • Risposta in frequenza: 65 - 20.000 Hz
  • Connettore: Uscita Cuffie, AUDIO USB, AUX-in da 3,5 mm, Bluetooth 5.4
  • Versione Bluetooth e protocolli: 5.4, A2DP per audio stereo, codec SBC
  • Distanza di funzionamento: fino a 10 metri
  • Dimensioni: 410 x 92,7 x 73,7 mm
  • Peso: 1,037 kg

L'esperienza audio, considerato le dimensioni della soundbar e, soprattutto, il prezzo, è davvero, davvero buona.

Il volume massimo si spinge fino a 85 dB, e considerato quello che è lo scenario d'uso ideale, ovvero con la soundbar davanti a sé sulla scrivania, se usata al massimo del volume risulta assordante. Superando il 70% del volume di sistema su PC l'audio inizia un po' a distorcere, come era lecito aspettarsi. I bassi, come accennato, sono discreti, soprattutto considerato l'assenza di subwoofer. Per un uso misto musica, film e altri contenuti multimediali, e videogiochi va più che bene. Se solitamente usate le casse del laptop, che fanno notoriamente schifo (a parte casi eccezionali come i MacBook), usando un prodotto come la GS3 vi sentirete riavere. Il suono non è impastato via USB-C, cosa che succedeva invece con la Air V2, e di fatto risulta usabilissima anche in Bluetooth, ovviamente a patto di scendere un po' a compromessi sulla qualità audio.

Se dovessimo scegliere lo scenario di utilizzo ideale diremmo quasi sicuramente la musica.

Come secondo i videogiochi, dove grazie anche ai suoi bassi la GS3 si difende egregiamente. Buone tutto sommato le performance anche con film e serie TV, anche se i bassi, leggermente preponderanti, potrebbero tendere in scene concitate a diminuire la resa dei dialoghi.

Sound Blaster GS3 integra anche una funzione molto particolare: la tecnologia SuperWide. Non si tratta esattamente di una novità, visto che era già presente a bordo degli speaker portatili iRoar Go. C'è da dire che Creative non ha spiegato molto bene cosa fa la tecnologia in questione, anche si può intuire l'effetto applicandola: super wide si può tradurre come super ampio, e premendo l'apposito pulsante che si trova sempre sul fianco sinistro, l'audio in uscita dalla soundbar risulta appunto più ampio, come se provenisse dai lati della soundbar più che frontalmente. Si tratta con tutta probabilità di un qualcosa di software più che di hardware, soluzioni che solitamente lasciano il tempo che trova.

In realtà la differenza la fa, e in certi scenari d'uso, come per l'ascolto di musica e simili magari un pochino più distanti dalla soundbar, può tornare utile. Anche in gioco fa comodo, visto che di fatto la modalità cerca di simulare un audio surround, facendovi percepire maggiormente l'ambiente virtuale in cui vi muovete. E attenzione, l'audio non risulta distorto o di qualità inferiore: ha semplicemente, si fa per dire, una direzionalità diversa. Un po' diverso in gioco, visto che le sonorità si fanno spesso più complicate da gestire.

Vista la compatibilità con PC, l'unico difetto che ci sentiamo di evidenziare è l'assenza di personalizzazione della resa audio tramite equalizzazione vista su altri prodotti a marchio Creative.

Prezzo e acquisto

Il prezzo di listino di Creative Sound Blaster GS3 ammonta a 54,99€. Sarebbe già poco, ma su Amazon la trovate addirittura in sconto con coupon aggiuntivo del 15%.

Il prezzo cala insomma a 42€. A questo prezzo trovereste anche casse stereo classiche per PC, ma la GS3 è un po' più versatile, occupa decisamente meno posto ed è semplicissima da collegare ai vostri dispositivi, visto che basta anche un semplice cavo USB da spostare all'occorrenza. Spendere meno e avere questa qualità audio è praticamente impossibile.

Il sample per questa recensione è stato fornito da Creative, che non ha avuto un'anteprima di questo contenuto e non ha fornito alcun tipo di compenso economico.

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un'affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato. Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Giudizio Finale

Sound Blaster GS3

Sound Blaster GS3 ci ha sorpreso in positivo. Da soundbar che si collocano in questa fascia di prezzo non si può e non si deve pretendere chissà cosa, ma la GS3 di Creative non solo si difende, ma riesce anche a soddisfare un sacco di utenti in cerca di qualcosa che si adatti con facilità a tanti scenari di utilizzo. Se cercate qualcosa da mettere sulla vostra scrivania che occupi poco posto e che offra un audio decente e sufficientemente potente siete nel posto giusto. E il prezzo è difficile che non vi piaccia!

Voto finale

Sound Blaster GS3

Pro

  • Compatta e facile da installare
  • USB, AUX o Bluetooth 5.4
  • Ampia compatibilità
  • Buone sonorità in tutti gli scenari d'uso
  • Audio SuperWide che simula il surround
  • Prezzo davvero top

Contro

  • Non sono pensate per TV
  • Non si accende con l'accensione PC/Console
  • Casse stereo classiche potrebbero avere audio migliore
  • Niente personalizzazione dell'audio

Lorenzo Delli
Lorenzo Delli Cresciuto a "computer & biberon", mi sono avvicinato al mondo dell'informatica e della tecnologia alla tenera età di 5 anni. Mi occupo di news e recensioni legate ai PC (desktop e laptop) e al gaming, ma non disdegno elettrodomestici smart quali scope elettriche e friggitrici ad aria, preferibilmente con Bluetooth e Wi-Fi. Se trovate un meme sui canali social di SmartWorld è probabilmente colpa mia.

Il canale degli sconti tech +50k
Tutti i migliori sconti e coupon per la tecnologia
Seguici