Recensione Dreame X40 Ultra Complete: game over

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Tech Master

Dopo un po' di attesa (e un po' di anteprime) finalmente il nuovo top di gamma di Dreame è arrivato sul mercato. Parliamo del flagship Dreame X40 Ultra nella sua versione Complete. Scopriamolo nella nostra recensione completa.

PRO

  • Ottima pulizia
  • Ottimo lavaggio
  • Base compatta e completa
  • Tutte le funzioni che cercate

CONTRO

  • Prezzo alto
  • Il lavaggio automatico della base può ancora migliorare

Se vi sembra di aver già sentito parlare di questo X40 Ultra non vi state affatto sbagliando. Dreame X40 Ultra è stato infatti annunciato per la prima volta a gennaio al CES e poi ufficialmente per l'Europa in un evento internazionale ad Amburgo. Si tratta di un prodotto molto atteso perché mette insieme tante tecnologie viste in precedenza in altri modelli Dreame assieme anche a delle attese novità.

La prima cosa che ci ha colpito è la confezione. Sia perché Dreame X40 Ultra si presenta in modo non particolarmente diverso dai suoi predecessori andando in qualche modo a "celare" le sue novità e sia perché nella confezione della versione Complete ci sono abbastanza accessori e parti di ricambio per poter andare avanti probabilmente almeno due anni senza dovervi preoccupare di comprare altre parti, se non i sacchetti (3 inclusi per partire).

Come dicevamo questo X40 Ultra non lascia presagire ad un primo sguardo tutte le novità che invece contiene.

La stazione di ricarica per esempio non è particolarmente più grande di quella dei predecessori, così come il robot di forma circolare sembra sempre "il solito". Superiormente troviamo una torretta Lidar per la navigazione, mentre sotto al coperchio troverete la cassetta dello sporco a cui ragionevolmente troverete accendere solo per sostituire il filtro ogni tanto.

Frontalmente, all'interno del paraurti troviamo i primi tratti distintivi di questo robot. La telecamera infatti è supportata ora da un led che permette di illuminare al meglio le scene più buie per evitare che possa confondere degli oggetti. Perché la telecamera frontale, oltre a poter essere utilizzata per la sorveglianza serve principalmente per riconoscere oggetti dimenticati sul pavimento e quindi evitare di colpirli o di incastrarcisi inavvertitamente. Ma è ribaltando il robot che riconosceremo la novità più grandi. La prima è la spazzola laterale frontale che ora si può estendere per raggiungere gli angoli più difficili e sollevare per evitare di spandere macchie.

Allo stesso modo si estende anche il panno laterale destro in modo da lavare anche sui bordi o con maggiore precisione attorno alle gambe di sedie e tavoli.

Ma non finisce qui perché gli stessi moci possono essere anche sollevati di un centimetro oppure, in modo molto più efficace, sganciati per essere lasciati in base quando non servono: per esempio per aspirare con tranquillità i tappeti. All'interno del robot è presente un serbatoio dell'acqua, acqua che può essere riscaldata a 4 temperature diverse fino a 70°C per un lavaggio più profondo.

Nella stazione di ricarica trovano ovviamente alloggiamento i contenitori di acqua pulita e acqua sporca. Con un accessorio da acquistare a parte si può anche scegliere di collegare questa base all'impianto idrico di casa per andare così a risparmiare praticamente qualsiasi tipo di interazione. Sotto al coperchio frontale trova spazio il sacchetto della polvere e anche il contenitore per il detergente non schiumoso che è incluso nella versione Complete.

Una novità di questa base è poi il cassetto del lavaggio dei panni. Oltre ad occuparsi infatti di lavare i panni con un sistema ancora più efficace (che include una parte mobile per massimizzare la pulizia) si occupa infatti anche di pulire il piatto sotto di sé. Vi anticipiamo che comunque un minimo di manutenzione andrà fatta (una volta al mese?) ma che comunque abbiamo rilevato come oggettivamente il base faccia tutto sommato bene il suo lavoro.

In termini di pulizia siamo assolutamente al top. Il motore di aspirazione posizionato appena sopra la spazzola in gomma è da ben 12.000 Pa, al top del mercato. Forse l'unica cosa che gli manca è la doppia spazzola che abbiamo visto su alcuni concorrenti. La realtà è che alla prova dei fatti non siamo riusciti a trovare differenze nella pulizia che risulta di fatto ottima. Ottima è anche la navigazione nello spazio, sufficientemente rapida e soprattutto molto precisa. Il robot è delicato con gli arredi, evita in modo accurato di lavare i tappeti per errore e soprattutto riconosce praticamente tutti gli ostacoli, li evita, ma comunque tenta di pulire il più vicino possibile.

Ad eccezione dei cavi da cui tende a voler rimanere prudentemente un po' più lontano. Ad oggi abbiamo trovato un solo elemento che ancora mette in crisi anche X40 Ultra: le zanzariere.

L'applicazione gratuita per smartphone è sicuramente ciò che fa "brillare" ancora di più questo X40 Ultra. È chiara, ben fatta, semplice, ma anche ricchissima di impostazioni. La schermata principale mostra la pianta della vostra abitazione, accuratamente divisa in stanze (e anche con la giusta denominazione). È possibile ovviamente correggere questa divisione, ma nel nostro caso non è stato necessario. Storia diversa per gli arredi nella mappa 3D che ancora vengono riconosciuti solo parzialmente. Sulla mappa vengono mostrati i dettagli dell'ultima pulizia, con anche il tempo trascorso e gli ostacoli rilevati. È possibile se vorrete andare a riguardare gli ostacoli che lui ha riconosciuto ed eventualmente suggerirgli un qualcosa di diverso affinché possa migliorare in futuro.

Le impostazioni di pulizia di default sono praticamente inesistenti.

Questo perché Dreame vi suggerisce di utilizzare la modalità CleanGenius che in sostanza decide tutto al posto vostro. Deciderà l'intensità di lavaggio, di aspirazione, il numero di passaggi ed eventuali pulizie aggiuntive. Nel nostro test non abbiamo affatto sentito il bisogno di disattivare questa modalità e di fatto non lo abbiamo fatto se non per testare le altre opzioni. Andando a personalizzare la pulizia è possibile scegliere fra 4 livelli di aspirazione e addirittura 32 livelli di umidità dei panni, oltre a se volete solo aspirare, lavare e aspirare, solo lavare o prima aspirare e poi lavare.

Sempre dalla schermata principale è possibile dire al volo al robot di saltare una zona (magari al momento occupata da persone) oppure di fare un passaggio extra sulla zona su cui si trova. Un modo comodo per impartire solo temporaneamente dei comandi. Ovviamente potrete impostare nei vari menù delle zone vietate o delle zone vietate al solo lavaggio.

Apprezzatissima la novità che permette di dire se avete installato (e dove) una rampa per superare gradini troppo alti, oppure dove invece si trova una soglia di massimo 2,5 centimetri. In questo modo il robot si impegnerà per riuscire a scavalcare queste soglie (solitamente navigando di traverso invece che affrontandole frontalmente). Inutile dire che pulizia può essere anche solo di alcune stanze o zone, anche con impostazioni diverse.

Il robot tornerà alla base ciclicamente per lavare i suoi panni e riempirsi di acqua pulita. Lo svuotamento sarà invece fatto a fine pulizia ed è molto più silenzioso rispetto al passato. Queste sono comunque tutte impostazioni che potrete modificare, come anche quella della durata dell'asciugatura automatica dei panni con aria calda a fine lavaggio per evitare l'accumulo di batteri e muffe.

Le impostazioni accessibili dall'applicazione sono poi ancora tantissime altre. Fra le più interessanti troviamo quelle della pulizia del tappeto che vi permette di scegliere se lavarli, aggirarli, far alzare i moci oppure sganciarli e lasciarli in base perfetto per i tappeti a pelo più alto.

Potete anche scegliere di far pulire i tappeti prima di tutto, di far aumentare la potenza su di essi, pulire in direzione del pavimento e far pulire in modo intensivo vicino alle gambe dei mobili. Infine potrete anche far scattare foto degli animali domestici nel caso venissero incontrati.

Anche Dreame introduce poi la funzionalità per cui la ricarica viene fatta solo negli orari in cui l'energia elettrica costa meno, se la vostra bolletta lo prevede. Come avrete sicuramente capito a questo punto l'applicazione Dreame non lascia fuori davvero nulla.

Dreame X40 Ultra offre un'autonomia sorprendente. Pulisce una casa di 100 mq in circa un'ora e mezzo, che è poi di quanto i robot del passato ci avevano abituato, ma questo, come abbiamo già visto, è dovuto alla meticolosità della pulizia e ai nuovi metodi introdotti nel tempo. Nonostante questo la batteria consumata per pulire 100 mq in questo lasso di tempo è di solo circa il 30-35%, meno di tantissimi altri prodotti del passato, dimostrando anche un notevole miglioramento nei consumi energetici.

Dreame X40 Ultra viene venduto a 1.499€, un prezzo da vero premium. È anche vero che questo è il prodotto più completo del mercato e che ad oggi nessuno offre tutto quello che offre questo prodotto tutto insieme. Per chi vorrà spendere meno Dreame offre comunque soluzioni più economiche offrendo comunque molto. Non è ovviamente un prodotto per tutti ma è comunque un prodotto che mette un punto dopo alcuni anni di continue innovazioni questo X40 Ultra le integra tutte. E anche qualcosa in più.

Foto

Il sample per la recensione per questa recensione è stato fornito da Dreame che non ha avuto un'anteprima di questa recensione testuale e non ha fornito alcun tipo di compenso.

Il video è invece in collaborazione con Dreame che ha potuto vedere il video in anteprima ma non fornire nessun tipo di input editoriale.

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un'affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato. Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Giudizio Finale

Dreame X40 Ultra Complete

Questo Dreame X40 Ultra mette all'angolo praticamente tutti i concorrenti. Non esiste al momento soluzione sul mercato che offre tutto quello che questo Dreame offre in un unico prodotto. Lo fa in un prodotto dalla base comunque dalle dimensioni contenute e senza lasciare indietro nessuna opzione o funzionalità. La pulizia è eccellente e il lavaggio anche. Ottimo il rilevamento degli oggetti, la presenza di contenitore per il detergente e tutte le accortezze per chi ha i tappeti o gli animali. È game over? Non riusciamo con X40 Ultra cosa altro potremmo volere in futuro. Ci lasceremo stupire.

Voto finale

Dreame X40 Ultra Complete

Pro

  • Ottima pulizia
  • Ottimo lavaggio
  • Base compatta e completa
  • Tutte le funzioni che cercate

Contro

  • Prezzo alto
  • Il lavaggio automatico della base può ancora migliorare

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vivo nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Ma quello che provo oggi qui su SmartWorld sono principalmente smartphone, smartwatch e prodotti per la smart home. Ma le mie passioni riguardano anche il LEGO e la musica elettronica.

Gruppo Facebook

Community SmartWorld +15k
Confrontati con altri appassionati di tecnologia nel gruppo segreto
Entra