Recensione Ecovacs N8+: il miglior robot aspirapolvere ora si svuota da solo (foto e video)

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Non vi raccontiamo certo un segreto se vi diciamo che i robot aspirapolvere di Ecovacs, soprattutto i Deebot della fascia più alta, sono per noi da anni fra i migliori robot aspirapolvere in circolazione, per qualità, potenza, autonomia e intelligenza. Oggi vi raccontiamo in anteprima mondiali il nuovo robot Deebot N8+ che arriverà sul mercato fra un paio di settimane.

La grande novità di N8+ è che questo robot aspirapolvere fra parte di questa nuova categoria di prodotti che hanno all'interno della loro stazione di ricarica anche un sistema di auto-svuotamento, liberando l'utente finale dalla noia di dover svuotare il robot dopo ogni pulizia (con il rischio magari anche di sporcare di nuovo). La confezione in cui arriva il robot è quindi decisamente più grande del solito e oltre a robot e nuova base di aspirazione troviamo accessori come il panno per la modalità lavaggio e 10 panni lavabili usa e getta per lo stesso scopo. Ancora una volta l'installazione è semplicissima tramite l'applicazione per smartphone. Al termine di questa operazione il robot sarà collegato alla Wi-Fi domestica e sarà pronto per la sua prima pulizia.

PRO

  • Ottima autonomia
  • Con l'acqua evita i tappeti
  • Molte funzioni smart
  • Si svuota da solo

CONTRO

  • Non c'è il "lavaggio a Y"
  • La base di ricarica richiede più spazio

Ma ripartiamo dal robot. Noi lo abbiamo provato in colorazione bianca, sempre dal design classicamente Ecovacs, con la sua torretta laser a capeggiare sulla parte superiore. Il robot è comunque leggermente più basso di altri concorrenti, un punto sicuramente a favore. Passa ora sotto mobili dove il Deebot 920 / 950 non passava, ma ancora non può raggiungere anfratti dove solo i robot senza torretta possono andare. La sensoristica è ovviamente al completo: sensori anticaduta, navigazione laser e paraurti di protezione con sensori di collisione. E la navigazione di questo N8+ nello spazio è assolutamente paragonabile a quella degli altri robot top di gamma dell'azienda: delicata nell'approcciarsi agli ostacoli e un po' più aggressiva (ma mai troppo) nel tentare di scalare eventuali gradini. In termini di rumorosità il robot è in linea e anzi forse leggermente più silenzioso nella modalità di pulizia standard (che però secondo noi aumentiamo sempre, considerando i peli di gatto presenti in tutta la casa).

La navigazione è ovviamente "intelligente" visto che la torretta laser permette di mappare l'intera casa alla prima pulizia. Dal quel momento troverete la pianta della casa nella vostra app. Nel nostro caso la mappatura è stata impeccabile, miglior di praticamente tutti i concorrenti (anche del modello Deebot 950). Ecovacs N8+ dividerà quindi in automatico gli spazi e navigherà la casa per pulirla nel mondo a lui più congeniale per ottimizzare il percorso di navigazione e massimizzare l'autonomia, che si aggira comunque attorno a poco meno di 2 ore. Basta comunque la metà del tempo per pulire una casa di 100mq piena di ostacoli. Il motore all'interno di questo N8+ garantisce una potenza di aspirazione di 2.300 Pa, che permette di risucchiare tutto lo sporco, dal più grosso a quello più sottile. Una piccola critica, l'aria viene sparata fuori dal fianco sinistro e se c'è molto sporco in giro questo potrebbe spostarlo in punti dove il robot era già passato. Non succede spesso, ma nel caso noi abbiamo risolto con un secondo passaggio sulla stessa zona. In più è ancora presente il riconoscimento automatico dei tappeti e la possibilità di abilitare l'incremento automatico della potenza quando ci dovesse passare sopra.

Rispetto a praticamente tutti i concorrenti anche questo Ecovacs N8+ mapperà poi i tappeti nell'app mostrandoli con una trama a righe. Perché questo è utile? Perché ricordiamoci che N8+ può anche passare lo straccio bagnato in terra e grazie all'informazione acquisita potrà farlo ignorando in automatico i tappeti. Fantastico! Per attivare questa funzione sarà necessario riempire il cassetto dell'acqua da massimo 240 mL, impostare la quantità di flusso fra le tre impostazioni disponibili e agganciare sotto a questo cassetto la base con il panno (riutilizzabile o monouso). A questo punto assieme (o in alternativa anche no) alla pulizia ad aspirazione sarà attiva anche la parte di panno bagnato. Funziona come nella maggior parte dei prodotti simili: bene, ma non vi aspettate il risultato di passare un mocio con un po' di olio di gomito. Non è poi disponibile la navigazione a Y come su alcuni concorrenti che avrebbe raddoppiato il tempo di pulizia ma garantito un doppio passaggio avanti e indietro su ogni punto.

Aprendo l'applicazione di Ecovacs ci troviamo davanti al pannello di controllo smart del nostro robot. Avremo subito una chiara visione della mappa con lo stato del robot. Da qui sarà possibile modificare le aree della mappa, dandogli anche un nome. Da qui potrete anche scegliere l'ordine di pulizia delle stanze (se non volete che sia lui a decidere in autonomia) e attivare delle impostazioni differenti di pulizia (ovvero potenza di aspirazione e lavaggio o numero di passaggi). Molto interessante la possibilità di attivare queste impostazioni in modo differente alle singole stanze da pulire. Ovviamente non manca l'opzione per programmare la pulizia della singola stanza o di tutta la casa in giorni ed orari prestabiliti. Nella modifica della mappa potrete scegliere anche di attivare delle zone vietate (o dei muri virtuali), distintamente per la pulizia e per il lavaggio.

E poi c'è lo svuotamento del robot in automatico. Una volta che il robot sarà salito sulla sua base un potente sistema di aspirazione estrarrà lo sporco dalla parte inferiore del robot. Il rumore sarà molto, ma durerà non più di 10-15 secondi. A questo punto lo sporco sarà stato trasferito nel sacchetto all'interno della torre stessa. Questo sacchetto può essere semplicemente estratto senza sporcarsi le mani e gettato nella spazzatura. L'unico svantaggio di questo sistema è che la torre sarà decisamente più alta e si dovrà avere anche un po' di margine per aprire lo sportello. Non potrete più in alcun modo inserirla sotto qualche mobile.

Ecovacs Deboot N8+ sarà disponibile dal 23 marzo anche su Amazon ad un prezzo di 599€, inferiore alle nostre aspettative. Altri brand posizionano in questa fascia robot di fascia medio alta e pochissimi lo fanno con un robot con un sistema di svuotamento automatico.

Giudizio Finale

Ecovacs Deebot N8+

Ecovacs ha migliorato i suoi prodotti migliori, perché qui palesemente si riparte da Deebot 920/950, e lo ha associato ad una torretta che svuota in automatico il cassetto dello sporco, andando a risolvere uno dei pochi problemi rimasti nell'utilizzo di questi prodotti che altrimenti sarebbero già molto autonomi. In più è fra i più smart di tutti, riconoscendo i tappeti e permettendo di personalizzare al massimo la pulizia domestica. E sì: pulisce anche bene.

Voto finale

Ecovacs Deebot N8+

Pro

  • Ottima autonomia
  • Con l'acqua evita i tappeti
  • Molte funzioni smart
  • Si svuota da solo

Contro

  • Non c'è il "lavaggio a Y"
  • La base di ricarica richiede più spazio

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vive nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Se potesse vivrebbe anche in un mondo di Lego e in uno di musica elettronica.

Commenta