7.0

Eufy RoboVac L70 Hybrid, la recensione (foto)

Emanuele Cisotti




Recensione Eufy RoboVac L70 Hybrid

Abbiamo già provato altri prodotti Eufy in passato e abbiamo sempre apprezzato l’ottimo rapporto qualità prezzo dell’azienda. Oggi passiamo a provare il top della gamma: L70 Hybrid, che integra le ultime tecnologie di navigazione e di pulizia.

LEGGI ANCHE: Recensioni robot aspirapolvere

All’interno della confezione di questo L70 Hybrid troviamo tutto l’essenziale. Abbiamo la base di ricarica (abbastanza piccola), con l’alimentatore e il tappeto in plastica per proteggere i pavimenti dall’umido del panno. Abbiamo poi il manuale e il panno per pulire da agganciare sul fondo del robot, ma purtroppo nessuna spazola o filtro aggiuntivo.

La forma del robot è quella classica circolare con una piccola torretta dove sono posizionati i sensori ad infrarossi per mappare lo spazio. Sul fondo la configurazione è standard, abbiamo il rullo con le setole sopra la bocchetta di aspirazione, una spazzola laterale e la rotellina frontale. Non mancano i sensori anti-caduta e le piastre per la ricarica. Aprendo l’ampio sportellino superiore accediamo invece al cassettino unico. È una novità per questa tipologia di prodotti e integra infatti sia il cassettino con lo sporto, con il filtro integrato nello sportello, che lo spazio per l’acqua. Superiormente c’è infatti una guarnizione che se spostata lascia spazio ad un foro per riempiere lo spazio subito sotto d’acqua. Questa soluzione è ingegnosa, ma non ci ha del tutto convinto. Non è facile svuotare il cassetto dall’acqua residua senza scuotere la polvere del filtro in giro, così come è facile dimentarsi l’acqua a stagnare al suo interno o bagnare il filtro. Basta fare un po’ di attenzione però. L’unico neo è lo spazio per l’acqua, abbastanza risicato. Molto grande invece il cassetto per la polvere.

Il robot ha una potenza di aspirazione pari a 2.200 Pa che sono oggettivamente non pochi. La pulizia è buona e nella maggior parte dei casi riesce a garantire risultati al pari di altri prodotti top di gamma. In alcune circostanze abbiamo però notato alcuni detriti, anche grossolani, non raccolti. Forse un rullo più ampio o una seconda spazzola laterale avrebbero aiutato a incanalare lo sporco correttamente. La potenza è regolabile su 4 livelli, ma noi abbiamo preferito sacrificare un po’ di rumorisità (che in modalità standard è davvero ridotta) per una pulizia maggiore in modalità max. Il panno umido è nella media come resa: l’acqua non dura abbastanza per lavare una casa intera da 100mq ed è regolabile su tre livelli di flusso (che inizialmente sarà più lieve e poi si stabilizzerà).

Il sistema di navigazione non è dei più intelligenti in termini di tragitto scelto, ma indubbiamente porta sempre a compimento il suo lavoro, a volte con meno impicci della concorrenza. Rimane incastrato meno facilmente di altri prodotti ed è molto delicato nell’approcciarsi agli ostacoli. Dopo una prima pulizia RoboVac L70 Hybrid avrà al suo interno una mappa salvata della vostra abitazione. Purtroppo non divide lo spazio in stanze, ma è possibile comunque disegnare le aree che si vogliono pulire con dei rettangoli. Se ne possono disegnare anche più di uno ed è possibile anche disegnare delle aree off-limits e alcune vietate solo se è installato il panno per l’acqua. In questo modo sarà possibile evitare il passaggio del panno umido sui tappeti quando questo è installato. Funziona bene il BoostIQ che aumenta automaticamente la potenza di aspirazione quando rileva un tappeto.

Dall’applicazione per smartphone potrete anche programmare la pulizia in certi orari e in certi giorni della settimana, ma in questo caso la pulizia sarà necesariamente per l’intera abitazione. Sempre dall’applicazione potrete guardare la cronologia delle pulizie. Dalle impostazioni potrete impostare la sua voce in varie lingue (fra cui l’inglese), ma è assente l’italiano. Si può condividere il suo funzionamento con altri account Eufy ed è anche possibile guidarlo manualmente con una sorta di controller virtuale.

Parlando di autonomia e durata della pulizia ci vuole circa 60/70 minuti per pulire 100mq: meno di molti concorrenti. La batteria è più che sufficiente per una pulizia di questo tipo e al termine il robot torna sempre correttamente alla base.

Eufy RoboVac L70 Hybrid ha un prezzo di 499€ ed è disponibile su Amazon. È un prezzo contenuto se paragonato ai brand più prestigiosi, ma non lo è se pensiamo alle altre alternative low cost. Speriamo in qualche abbassamento di prezzo per il futuro.

Giudizio Finale

Eufy RoboVac L70 Hybrid

7.0

Eufy RoboVac L70 Hybrid

Eufy RoboVac L70 Hybrid è una buona alternativa ai marchi classici e la sua funzione di mappatura dello spazio è sicuramente un'aggiunta gradita, così come l'implementazione del panno umido. Se in termini di pulizia si difende abbastanza bene, la parte smart sente maggiormente la concorrenza. Il prezzo di vendita in proporzione non è abbastanza contenuto e speriamo che possa abbassarsi in futuro.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Silenzioso
  • Buona autonomia
  • Mappa lo spazio correttamente
  • Pulizia rapida e "dolce"
Contro
  • Manca la divisione in stanze
  • Parte "smart" un po' carente
  • Pulizia non al pari di altri top
  • Il prezzo poteva essere più basso

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.