F1 23 recensione finale: il nuovo hub F1 World è uno spasso

Il gioco ufficiale della Formula 1 cambia poco, ma cambia bene
Vezio Ceniccola
Vezio Ceniccola Tech Master
F1 23 recensione finale: il nuovo hub F1 World è uno spasso

La recensione di F1 23 fa parte di una tradizione annuale che mi accompagna da tempo. Sono anni che provo i giochi sulla Formula 1 targati Codemasters ed EA Sports, e sono anni che questi giochi si confermano sempre al vertice per quanto riguarda la simulazione di guida, l'atmosfera in pista e la dotazione tecnica. Anche su quest'ennesimo capitolo aggiornato al 2023 potrei dire le stesse cose, ma sarebbe forse scontato e un po' ingeneroso. Proprio per tale motivo, nella recensione completa che trovate a seguire mi soffermerò in particolare sulle novità e sulle differenze tra F1 23 e i capitoli precedenti, che sono forse anche più di quelle che vi aspettate. Dunque, casco in testa e si parte!

PRO

  • Gameplay rinnovato e migliorato
  • Tutte le licenze ufficiali di F1 e F2
  • Nuovo hub F1 World con tante modalità
  • Grande ritorno per Braking Point

CONTRO

  • Grafica un po' sorpassata
  • IA non sempre all'altezza
  • Carriera senza novità
  • Prezzo alto per un gioco a cadenza annuale

Scheda videogioco

  • Publisher Electronic Arts
  • Sviluppatore Codemasters
  • Genere Simulatorivo, Sportivo
  • Numero giocatori Giocatore singolo, Multiplayer online
  • Lingua Italiano
  • Disponibile su

Cos'è F1 23

F1 23 è il gioco ufficiale sul campionato del mondo di Formula 1, sviluppato da Codemasters e pubblicato da EA Sports. La collaborazione tra le due aziende va ormai avanti da anni e la serie è rodatissima, con un ampio seguito di giocatori fedelissimi sia su PC che su console.

Il gioco contiene tutte le licenze ufficiali della F1, dunque riproduce fedelmente tutti i piloti, le scuderie, le piste e gli altri elementi di contorno del campionato. C'è anche un'intera sezione dedicata alla Formula 2, la divisione di sviluppo per i piloti, più qualche supercar da guidare in particolari modalità, tra le quali si fanno notare le Ferrari, le Aston Martin e le McLaren.

Dal punto di vista tecnico è un vero e proprio simulatore di corsa, con una gestione molto approfondita per la parte motoristica e la gestione di gara. Inoltre, è possibile giocare a F1 23 anche con l'ausilio di volante, pedali e altri accessori compatibili, cosa molto apprezzata da chi cerca il massimo del realismo.

Se vi piace la realtà virtuale, sono supportati i visori Valve Index, Oculus Quest 2 + Link Cable, Oculus Rift S, HTC Vive, HTC Vive Cosmos.

Novità

Le novità di F1 23 sono tante, ma senza grandi rivoluzioni. Ci sono molti piccoli miglioramenti in ogni ambito: i più grandi ve li racconterò nelle sezioni in basso, ma posso già darvi qualche informazione sui cambiamenti minori.

In questa versione sono stati inseriti due nuovi circuiti: la pista di Las Vegas negli Stati Uniti e il Losail International Circuit in Qatar. Ci sono anche aggiornamenti importanti per il Circuit de Barcelona Catalunya in Spagna e il Red Bull Ring in Austria, che ora seguono il nuovo assetto delle controparti reali.

Gli sviluppatori hanno reintrodotto la bandiera rossa, che causa una sospensione della gara. Una situazione interessante che genera più vivacità in alcune corse, cosa che ho apprezzato. Inoltre, da ora si può selezionare una nuova opzione per la distanza da percorrere in corsa, scegliendo la lunghezza gara 35%, che tra l'altro è proprio la distanza di gare minima per poter attivare la comparsa della bandiera rossa.

Ci sono poi altri miglioramenti minori per EA Racenet, per le modalità Carriera Scuderia e Carriera Pilota (sia da giocatore singolo che in due giocatori), per il supporto al crossplay e per altre parti del gioco.

Gameplay

Per il miglioramento del gameplay di F1 23, gli sviluppatori hanno raccolto i suggerimenti dei piloti di F1 e della community per rifinire molti aspetti del gioco. In questa versione è stata rinnovata la fisica dei veicoli, che ora assicura una migliore resa di trazione, frenata e accelerazione in uscita dalle curve.

Proprio la trazione era apparsa molto problematica in F1 22, causando problemi di sovrasterzo e slittamento del posteriore a tantissimi utenti. Il tiro è stato aggiustato e in F1 23 ho notato una resa molto più realistica per il movimento della monoposto, con una gestione più ragionevole dei lunghi curvoni veloci e delle chicane più impegnative.

Codemaster ha lavorato bene anche sull'aerodinamica e sul comportamento delle gomme, bilanciando meglio il modello di guida sotto ogni aspetto.

Tutto sommato posso dire che ho sentito un maggior realismo a tutto tondo, anche se rimangono alcuni elementi a cui fare attenzione. Ad esempio, la gestione della frenata è molto diversa rispetto a F1 22, con un rischio più elevato di bloccaggio delle ruote posteriori, e il passaggio sui cordoli può essere molto pericoloso se si arriva a toccare il fondo dell'auto.

La novità più grande è però il Precision Drive, una nuova tecnologia che permette di avere maggior precisione di guida quando si usa il controller. Questa è la notizia più bella per i casual gamer, che non utilizzano un volante professionale ma si accontentano di giocare col gamepad senza avere troppe pretese.

Ultima notazione importante per il comportamento dell'intelligenza artificiale, che ancora una volta è buono ma non perfetto. I piloti controllati dalla CPU in pista insieme a noi a volte prendono decisioni sconsiderate o seguono linee un po' strane, che spesso rischiano di rovinare anche la nostra gara.

Su questo punto mi aspetto un lavoro più approfondito da parte di Codemaster nei prossimi capitoli.

F1 World

Uno dei punti di forza di F1 23 è certamente il nuovo hub centrale per tutte le modalità, che prende il nome di F1 World. In questa sezione sono raccolte quasi tutte le modalità di gioco, sia per giocatore singolo che per multigiocatore, in modo da raccogliere tutto in un'esperienza di gioco unica e consistente.

In F1 World potete creare pilota e monoposto personalizzati, per poi svilupparli nel corso del tempo completando sfide e raccogliendo punti nelle varie modalità proposte, che permettono di sbloccare potenziamenti per l'auto e vantaggi da usare in gara. Ci sono tanti contenuti aggiornati periodicamente (giornalieri, settimanali e mensili) nelle varie categorie disponibili, come Serie e Eventi in solitaria e multiplayer. Inoltre, sono sempre presenti le classiche modalità Prova a tempo, Grand Prix e Grand Prix Multiplayer e anche queste forniscono punti.

Completamente cambiato il sistema di ranking per giocare online: nella nuova modalità Multiplayer classificato ora ci sono le divisioni – come sugli ultimi FIFA per intenderci – e potrete scalarle a seconda della vostra bravura sulla monoposto. Un sistema molto divertente, che fa in modo di incontrare piloti al nostro stesso livello e ottenere gare sempre ben bilanciate.

Sono ben tre i livelli di progressione da tenere d'occhio. Quello principale è il Pass Podio, una sorta di "pass battaglia" se fossimo in un gioco FPS, con ben 50 livelli da sbloccare e tanti contenuti da ottenere. C'è poi il livello tecnico, che potremo aumentare ottenendo buone prestazioni nelle varie sezioni di F1 World.

Il terzo e ultimo sistema di progressione è il livello di licenza, che valuta la nostra "pulizia di guida" e permette di sbloccare sfide sempre più difficili. Un buon modo per premiare chi s'impegna a giocare bene, e anche per evitare che alcuni utenti si buttino sul multiplayer online solo per creare mega incidenti.

Carriera

Al di fuori di F1 World troviamo le due modalità Carriera, a scelta tra Pilota e Scuderia. Entrambe possono essere affrontate come giocatore singolo ma anche in coppia con un amico, opzione sempre molto interessante.

Le novità di questo capitolo sono pochissime, dunque trovate gli stessi elementi già visti lo scorso anno. È possibile vivere fino a 10 stagioni, creando il proprio pilota o il team personalizzato, sviluppando la monoposto e occupandosi di tutto ciò che riguarda stampa, sponsor, sviluppo tecnico e altro ancora. Se vi era piaciuta la Carriera di F1 22, vi piacerà anche quella di F1 23.

Attenzione a chi acquista la versione F1 23 Champions Edition. Solo chi possiede quest'edizione può utilizzare le 8 nuove icone aggiunte per la modalità Carriera Scuderia: Nigel Mansell, Kamui Kobayashi, Pastor Maldonado e Jamie Chadwick.

Braking Point 2

Braking Point 2 è probabilmente la modalità più avvincente di F1 23. Un grande ritorno dopo l'esordio nel 2021 per la modalità storia che punta tutto sulla narrazione.

In questa nuova avventura, che percorre le stagioni 2022 e 2023, abbiamo di nuovo a che fare con l'astro nascente Aiden Jackson e col suo antagonista Devon Butler, che si ritrovano a essere compagni di scuderia nella Konnersport Racing Team.

Ben presto nella lotta tra i due si inserirà anche la campionessa di Formula 2, Callie Mayer. Gli intrecci tra questi personaggi, il manager, gli sponsor e tutte le altre figure di contorno crea un'atmosfera molto interessante per la narrazione, anche se la trama rimane sempre abbastanza lineare e prevedibile. Le nostre scelte influenzano poco o nulla la storia, che si completa tranquillamente in circa 8 ore.

Insomma, è certamente un modo molto divertente per vivere il mondo della Formula 1 in tutta la sua complessità. La parte narrativa contribuisce a creare pathos ad ogni gara, devo ammettere che è stata una buona motivazione per arrivare fino alla fine della storia.

Sebbene abbia ancora molti limiti, la modalità Braking Point è una di quelle parti di gioco che dovrebbe avere ancora più spazio nei prossimi capitoli della serie F1, dunque spero che Codemaster investa sempre più energie per migliorare l'aspetto narrativo.

Grafica e Audio

La parte visiva di F1 23 ha sempre il suo fascino, malgrado si inizi a vedere il passare degli anni. Il motore grafico è infatti lo stesso dello scorso capitolo, con poche novità e una qualità generale che non è molto diversa da quella dei capitoli precedenti: alta ma non altissima.

In questo nuovo capitolo è stato utilizzato un nuovo sistema di calibrazione dei colori, più simile a quello usato dai canali televisivi. Ci sono piccoli miglioramenti per l'illuminazione ed è stata molto migliorata l'interfaccia di gioco, anche in questo caso più vicina a quella visibile in TV.

Rimane un po' deludente la resa degli effetti climatici. La qualità grafica della pioggia non è ottimale e anche i riflessi sull'asfalto sono poco convincenti. Meglio non citare, poi, i modelli dei piloti e soprattutto le espressioni facciali: a parte i volti dei personaggi nella modalità Braking Point 2, tutti gli altri sembrano uscire da giochi di 3 o 4 anni fa.

Una cosa che non fa certo onore al lavoro di Codemaster, che sul resto invece ha lavorato molto bene. Gli aspetti migliori di F1 23 a livello visivo sono i modelli delle monoposto e i dettagli dei circuiti, tutti riprodotti alla perfezione. Usando la modalità foto durante la gara potrete ottenere scatti eccezionali, al limite del fotorealismo.

Buona anche la parte audio, con una grande ricchezza di rumori ed effetti ambientali. Il rombo dei motori è ovviamente dominante durante le gare, ma allo stesso tempo potete sentire l'effetto del pubblico, le comunicazioni dai box, il botto degli incidenti e tanto altro ancora, tutto molto realistico.

Tra l'altro, F1 23 si conferma un gioco abbastanza leggero da far girare su PC e console. Le prestazioni sono eccellenti anche con hardware non troppo potente, e poi c'è il supporto a tutte le migliori tecnologie per l'ottimizzazione grafica: NVIDIA DLSS 3 con Frame Generation – non disponibile al lancio ma aggiunto dopo qualche settimana – ma anche Intel XeSS e AMD FSR 2.

Prezzo e Uscita

F1 23 è disponibile dal 16 giugno 2023 per diverse piattaforme: PC, PS5, PS4, Xbox Series X|S, Xbox One. I prezzi di listino sono diversi a seconda della piattaforma e dell'edizione scelta, come riportato nello schema a seguire.

  • PC: 69,99€ (Standard Edition), 89,99€ (Champions Edition)
  • PS, Xbox: 79,99€ (Standard Edition), 99,99€ (Champions Edition)

Per capire le differenze tra le due edizioni, vi lasciamo a seguire un'immagine in cui sono indicati tutti i contenuti inclusi nella versione Standard e quelli aggiuntivi della versione Champions.

Sommando tutto quello che abbiamo detto sinora, posso dire che i prezzi sono abbastanza alti, praticamente allineati ai titoli più importanti che escono su PC e console. Senza mettere in discussione la qualità di F1 23, faccio un discorso molto semplice: per una serie come questa, che esce periodicamente e non apporta mai grandi stravolgimenti, pagare 80€ ogni anno può diventare davvero seccante.

Sia chiaro, lo stesso discorso vale per i vari FIFA / EA SPORTS FC, per la serie NBA 2K, per i MotoGP e tanti altri giochi sportivi a cadenza annuale.

Il vero problema è che sono monopoli assoluti: per ciascuno di essi non esistono concorrenti all'altezza, quindi possono fare i prezzi che vogliono senza che il giocatore abbia alternative da acquistare. Una triste verità che rischia di durare inalterata ancora per tanti anni a venire, e che molto probabilmente frena l'innovazione.

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un'affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato. Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Giudizio Finale

F1 23

F1 23 è una celebrazione della Formula 1 con tutto quello che potreste desiderare da un gioco del genere. Ha tantissime modalità per far giocare ogni utente come e quanto vuole, con un gameplay migliorato che rende più realistica la guida. Il nuovo hub F1 World raccoglie tutto in un'esperienza coerente e divertente, con un bel sistema di progressione e una buona personalizzazione per auto e pilota. Ottima anche la modalità narrativa Braking Point 2, che mi ha divertito anche senza avere una trama troppo esplosiva. Restano un po' di perplessità sul lato grafico (ormai invecchiato) e sull'AI dei piloti, e forse ci si poteva aspettare qualche novità in più anche dalle due modalità Carriera. In ogni caso, se amate la F1 e volete viverla sulla vostra pelle (virtuale), questo è ancora una volta il gioco da prendere.

Voto finale

F1 23

Pro

  • Gameplay rinnovato e migliorato
  • Tutte le licenze ufficiali di F1 e F2
  • Nuovo hub F1 World con tante modalità
  • Grande ritorno per Braking Point

Contro

  • Grafica un po' sorpassata
  • IA non sempre all'altezza
  • Carriera senza novità
  • Prezzo alto per un gioco a cadenza annuale

Vezio Ceniccola
Vezio Ceniccola Scrivo, fotografo, smanetto coi PC, sfreccio con bici e monopattini elettrici. Ogni tanto m'innamoro di giochini indie e gadget assurdi, che poi diventano protagonisti delle mie recensioni. Tra le cose che mi tengono lontano dal PC ci sono la Storia (con la S maiuscola), la musica e lo sport.

Su WhatsApp le breaking news tech!
Solo il meglio della tecnologia
Seguici