Recensione Fritz!Box 7530 AX: ora con Wi-Fi 6

Recensione Fritz!Box 7530 AX: ora con Wi-Fi 6
Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Recensione Fritz!Box 7530 AX

Il Wi-Fi 6 è finalmente sempre più una tecnologia diffusa e finalmente abbiamo modo di provare il primo router AX (ovvero Wi-Fi 6) di una delle aziende più apprezzate del settore. Parliamo di AVM con il suo Fritz!Box 7530 AX.

PRO

  • Include il modem DSL
  • Ottime prestazioni
  • Software completissimo
  • Supporto funzioni DECT

CONTRO

  • App smartphone non all'altezza
  • Una sola porta USB (2.1)
  • Niente aggregazione multi-gigabit

È stata probabilmente la crisi dei chip a rallentare l'arrivo di nuovi router AVM sul mercato ma finalmente ci siamo. Parliamo del nuovo Fritz!Box 7530 AX, ovvero la versione Wi-Fi 6 del già apprezzato 7530 "classico".

Si tratta a tutti gli effetti di una "semplice" aggiornamento dell'apprezzatissimo modello Wi-Fi ac già in commercio da alcuni anni. Anche il design e le porte non cambiano. Si tratta sempre del "nuovo" design bianco e rosso con cinque grossi tasti e led sulla parte superiore e con una linea affusolata, ma comunque decisamente appariscente. I tasti permettono fra le altre cose di attivare (o disattivare) rapidamente il Wi-Fi o avviare una associazione rapida tramite WPS. Superiormente troviamo la griglia di areazione rossa, mentre sul fianco troviamo una porta USB 2.1. Forse l'unico vero difetto di questo prodotto.

Permette di condividere in rete un disco o una stampante, oppure anche di alimentare qualche altro prodotto (per esempio un hub per la domotica). Purtroppo la porta è una sola e non dello standard più veloce. Sul retro troviamo invece un "pacchetto completo". Abbiamo una porta telefonica, una DSL e quattro porte LAN da 1 Gbps (possono essere usate a 100 Mbps risparmiando energia). Non c'è un tasto di accensione e l'unico modo per spegnerlo è disconnetterlo dalla corrente.

La grande differenza di questo prodotto rispetto a buona parte dei router in circolazione (Wi-Fi 6 o meno) è che include anche un modem DSL fino a 300 Mbps (quindi pienamente compatibile con tutte le reti DSL e FTTC italiane). Un fattore non da poco se volete spremere fino all'ultimo Mb di velocità dalla vostra rete e liberarvi del router del vostro operatore e sostituirlo con un solo prodotto. Altrimenti potete "sacrificare" una delle porte LAN facendola diventare una porta WAN e collegarvi ad un modem in vostro possesso o all'ONT di un operatore FTTH in fibra fino ad 1 Gbps. Non c'è modo per aggregare più porte per andare più veloce, quindi non è adatto per i pochissimi fortunati con reti FTTH più veloci di 1Gbps.

Come metodo alternativo di connessione sono supportate una serie di chiavette USB per la connessione LTE o UMTS. Come buona parte dei router di fascia media e alta di AVM anche questo supporta lo standard DECT per fare lui da base unica di connessione per i vostri cordless (fino a 9). Chiudiamo con la graditissima conferma del supporto alla rete mesh di Fritz. Questo vuol dire che potrete usare questo 7530 AX anche come nodo di connessione all'interno di una rete mesh di AVM.

La grande novità come dicevamo è il Wi-Fi, nella sua sesta incarnazione. Abbiamo quindi il supporto AX con 1800 Mbps in 5 GHz e 600 Mbps in 2.4 GHz. Ma Wi-Fi 6, se avete un dispositivo compatibile, non è solo più velocità massima, è anche maggior stabilità e banda al crescere del numero di dispositivi connessi. Si pensa quindi ad una casa con tanti dispositivi collegati a internet o alla rete locale, magari per la domotica. Dai nostri test, con smartphone e notebook compatibili la differenza di rete è stata leggermente apprezzabile in una casa di 100mq, ma è anche vero che venivamo da un 7590 top di gamma.

Non vogliamo soffermarci troppo sull'interfaccia di Fritz!OS, il sistema operativo di AVM che troviamo in tutti i router dell'azienda (qui aggiornato all'ultima versione 07.28). Le funzionalità sono le più disparate, sia per i novizi che per gli esperti. Citimo per esempio i profili di accesso (personalizzabili) che permettono di gestire singolarmente i vari dispositivi in come e quando possono accedere alla rete. Abbiamo poi la programmazione ad orari del Wi-Fi, il blocco di singoli numeri telefonici per le chiamate o l'integrazione di una segreteria e del fax. Ovviamente non manca la possibilità di creare una rete ospite e di gestire in modo raffinato tutti i permessi dei dispositivi, le VPN e l'apertura delle porte.

Se vogliamo muovere una critica è nella qualità e completezza delle app per smartphone che molti utenti (magari quelli più giovani) iniziano a dare per scontate. In più l'esperienza d'uso non è identica fra Android e iOS (per una volta è migliore su Android).

Fritz!Box 7530 AX ha un prezzo di lancio di 179€. Al momento lo trovate a circa 160€ su Amazon. Controllate il box qui sotto per eventuali altri cali di prezzo.

Il prezzo non è affatto contenuto, ma è addirittura minore (al momento) di quello al momento della variante 7530.

Giudizio Finale

Fritz!Box 7530 AX

Ci voleva finalmente un router Wi-Fi 6 di AVM che si potesse consigliare a chiunque. Dovremo aspettare il nuovo modello top di gamma per le vere rivoluzioni, ma non è poi così importante. Perché con Fritz!Box 7530 AX trovate un pacchetto completo con tutto quello che potrebbe davvero servirvi, offrendovi un software eccellente e molta stabilità. In più è uno dei pochi router che funziona anche da modem DSL e per molti questo è un fattore imprescindibile.

Voto finale

Fritz!Box 7530 AX

Pro

  • Include il modem DSL
  • Ottime prestazioni
  • Software completissimo
  • Supporto funzioni DECT

Contro

  • App smartphone non all'altezza
  • Una sola porta USB (2.1)
  • Niente aggregazione multi-gigabit

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vive nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Se potesse vivrebbe anche in un mondo di Lego e in uno di musica elettronica.

Commenta