Recensione Honor 200 Pro: un vero camera phone al prezzo di un medio gamma

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Tech Master

Recensione Honor 200 Pro

Honor torna alla carica con la sua serie numerica, forse quella più interessante per la maggior parte del pubblico. Quest'anno c'è anche una variante Pro che recensiamo in questa pagina. Scopriamo Honor 200 Pro.

PRO

  • Ottime fotocamere
  • Ricarica velocissima
  • Hardware completo
  • Resiste agli spruzzi

CONTRO

  • Memoria non espandibile
  • Design non per tutti
  • Schermo curvo non per tutti
  • Non molte novità software

Confezione

La confezione di questo smartphone ha fatto la dieta. All'interno infatti troviamo solo il cavo USB-C ma non l'alimentatore, che al lancio può però essere acquistato a solo 1€.

Costruzione ed Ergonomia

Dal punto di vista costruttivo questo Honor 200 Pro rimane un prodotto molto ben rifinito con una cover posteriore in vetro estremamente pregevole, non troppo scivolosa e che non trattiene però le impronte. La versione bianca da noi testata è molto elegante con un effetto seta che si può notare solo controluce, aggiungendo un tocco di "lusso" all'esperienza complessiva. I due blocchi circolari delle fotocamere diventano un ben più grande ovale che contiene tutti i sensori. Questo blocco sporge anche di più rispetto al passato e nel complesso non l'abbiamo trovata una scelta estetica azzeccatissima. Avremmo preferito che l'azienda avesse proseguito sulla strada del design precedente.

Il profilo dello smartphone rimane in plastica, ma lo smartphone guadagna la certificazione contro acqua e polvere secondo lo standard IP55.

Una bella e gradita novità.

La scheda tecnica di questo smartphone è molto interessante. Abbiamo un processore Snapdragon 8s Gen 3 octa core a 4 nanometri con frequenza massima di 3 GHz e GPU Adreno 735. La RAM ammonta a ben 12 GB ed è possibile espanderla utilizzando una di quelle funzioni software tanto pubblicizzate dai vari produttori. Si tratta pur sempre di una espansione virtuale e per tanto non particolarmente efficace, soprattutto quando hai già tuta questa memoria. Quella interna ammonta invece a 512 GB ma non è espandibile tramite microSD. Buona la connettività: 5G, Wi-Fi 6, Bluetooth 5.3 e chip NFC. Abbiamo anche il pieno supporto a due SIM in formato nano e anche per una eSIM.

L'audio dello smartphone è stereo ed è di buona qualità. Il lettore di impronte digitali è sempre ottico all'interno del display, ancora una volta posizionato un po' troppo in basso per i nostri gusti.

Nel complesso le prestazioni dello smartphone sono ottime, anche se ovviamente tende a scaldare se sottoposto a forte stress prolungato, come per esempio un gioco 3D che però si esegue alla perfezione e con dettagli massimi.

Fotocamera

Honor 200 Pro ha un set di fotocamere di tutto rispetto. La principale è da 50 megapixel ƒ/1.9 ed è dotata di stabilizzazione dell'immagine. Abbiamo poi una grandangolare da 12 megapixel con capacità di messa a fuoco da vicino per le macro e una seconda 50 megapixel ƒ/2.4 con capacità di zoom 2.5X, perfetta per i ritratti. Una bella aggiunta rispetto al passato. A questo si aggiunge anche una terza 50 megapixel frontale ƒ/2.1. Sempre sulla parte frontale troviamo anche un sensore aggiuntivo che funge da sensore anti-flicker, sensore di luminosità e sensore di temperatura colore. Potrebbe essere comunque un sensore da 2 megapixel come detto nel video, ma non viene sfruttato per il bokeh come avevamo detto.

La qualità fotografica di questo Honor 200 Pro ci ha stupito, nonostante le alte aspettative che avessimo visto il modello dello scorso anno. Tutte le foto sono molto buone e ci sentiamo di bocciare forse solo le foto grandangolari di notte, che però sono scarse anche su modelli molto più costosi. Le foto sono sempre estremamente nitide, con un ottimo HDR, un ottimo bilanciamento dei colori e una messa a fuoco quasi impeccabile. Sono molto buone anche le foto grandangolare diurne e le foto con lo zoom per quanto non troppo spinto. Questa fotocamera da lì meglio di sé nella modalità ritratto, che per assurdo però scatta di default a 2x sfruttando il sensore principale. L'algoritmo è stato ottimizzato assieme allo studio fotografico Harcourt di Parigi. Non sappiamo se il merito sia tutto di questa collaborazione ma il risultato è sorprendente. I ritratti sono quasi sempre impeccabili anche in condizioni di luce tutt'altro che ottimali.

Notevole.

Discreta anche la fotocamera frontale e buoni anche i video in 4K, ora fino a 60fps, che si dimostrano più stabili di quanto ci saremmo aspettati. In modalità grandangolare però si deve fare video a 30fps.

Display

Honor 200 Pro ha un display nel complesso simile a quello del suo predecessore ma con una peculiarità. La luminosità di picco è aumentata tantissimo, come già visto su tanti altri concorrenti in questi mesi. Parliamo di ben 4.000 nit, raggiungibili localmente in HDR. Il display è da 6,78 pollici ed è curvo su quattro lati, facendo la felicità di alcuni e deludendo altri. Si tratta di un pannello AMOLED con risoluzione 1.5K, ovvero 1.224 x 2.700 pixel. Lo schermo ha un refresh rate adattivo fino a 120 Hz e ha varie tecnologie per proteggere la vista, come l'anti-flicker e la TUV full care display.

Lo smartphone offre anche il supporto all'always-on display, ma in una versione limitata alla riaccensione al movimento o al tocco.

Ovvero non molto "always". Sullo schermo è preapplicata una pellicola protettiva di ottima qualità.

Software

Honor propone una versione aggiornata del suo MagicOS 4.0. Questo è basato su Android 14 e al momento della recensione è aggiornato con le patch di maggio 2024. Il sistema è fluido e molto scattante in praticamente ogni occasione. L'azienda ha puntato sull'integrazione di alcune nuove funzioni software uniche. In particolar modo è possibile tener premuto su di un testo in alcune app o sulle foto della galleria per trascinarle su una barra laterale che vi permette di salvarli in una sorta di preferiti, oppure di condividerli rapidamente in altre app. Una volta presa la mano risulta un'operazione abbastanza intuitiva, anche se purtroppo non è attivabile su tutti i servizi come avremmo voluto noi. È però un buon inizio.

L'azienda ha poi introdotto anche la mini capsule, che è in sostanza una copia della dynamic island di Apple.

Benché su Android sia molto meno sensato rispetto ad iOS è comunque funzionale, anche se il suo funzionamento è limitato a tre funzioni: controllo musicale, timer/cronometri e registrazione audio.

Ancora una volta speriamo che Honor spinga ancora di più sul suo software con funzionalità uniche e innovative per poter davvero tenere testa agli altri marchi su ogni fronte. L'azienda comunque promette di mantenere aggiornato questo smartphone a lungo. Almeno fino ad Android 17 e con 4 anni di patch di sicurezza.

Autonomia

L'azienda è riuscita a integrare in questo suo smartphone una batteria da ben 5.200 mAh, ancora più capiente rispetto allo scorso anno. Questa batteria permette allo smartphone di concludere una giornata anche con un utilizzo intenso, anche se ovviamente un processore di questo tipo potrebbe consumare più della media se utilizzato al massimo. Con un utilizzo più blando invece arrivare a due giorni con una singola carica può diventare possibile.

Ma quello che fa davvero la differenza in questo dispositivo sono i sistemi di ricarica. Abbiamo infatti il pieno supporto alla ricarica cablata a 100W che porta la batteria da 0 al 47% in soli 15 minuti e di quella wireless a 66W.

Prezzo

Honor 200 Pro viene lanciato sul mercato a 799€, un prezzo giusto per uno smartphone di fascia alta come questo e comunque per molti aspetto inferiore ai concorrenti. Per spendere meno c'è sicuramente Honor 200 più in linea con Honor 90 dello scorso anno. Al lancio lo smartphone viene venduto scontato di 100€, che diventano 150€ (portando il prezzo quindi a 649€) con il nostro codice esclusivo ASMARTWORLD200 da utilizzare entro il 30 giugno.

Aggiungendo 49€ è possibile portarsi a casa anche un Watch 4, mentre aggiungendo 1€ si può comprare l'alimentatore da 100W.

Il sample per la recensione per questa recensione è stato fornito da Honor che non ha avuto un'anteprima di questo contenuto e non ha fornito alcun tipo di compenso.

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un'affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato. Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Giudizio Finale

Honor 200 Pro

Honor 200 Pro è indubbiamente uno dei migliori smartphone per rapporto qualità prezzo. Con la promo di lancio Honor 200 Pro è uno smartphone che fa decisamente meglio di quello che costa. Sul display, sull'hardware, sulla batteria, sui sistemi di ricarica e soprattutto sulla fotocamera, dove fa meglio di praticamente ogni concorrente lanciato al suo prezzo pieno. Figuriamoci a quello scontato. Il software non avrà tantissime novità, ma verrà aggiornato e mostra comunque qualche chicca.

Sommario

Confezione 5.5

Costruzione ed Ergonomia 8

Hardware 8.5

Fotocamera 8.5

Display 8.5

Software 8

Autonomia 8.5

Prezzo 8

Voto finale

Honor 200 Pro

Pro

  • Ottime fotocamere
  • Ricarica velocissima
  • Hardware completo
  • Resiste agli spruzzi

Contro

  • Memoria non espandibile
  • Design non per tutti
  • Schermo curvo non per tutti
  • Non molte novità software

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vivo nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Ma quello che provo oggi qui su SmartWorld sono principalmente smartphone, smartwatch e prodotti per la smart home. Ma le mie passioni riguardano anche il LEGO e la musica elettronica.
Honor 200 Pro

Honor 200 Pro

  • Display 6,78" 1224 x 2700 PX
  • Fotocamera 50 MPX ƒ/1.9
  • Frontale 50 MPX ƒ/2.4
  • CPU octa 3 GHz
  • RAM 12 GB
  • Memoria Interna 512 GB
  • Batteria 5200 mAh
  • Android 14

Tutte le news sulla tecnologia su Google News
Ci trovi con tutti gli aggiornamenti dal mondo della tecnologia
Seguici