8.7

Recensione Insta360 ONE X2: la fantasia è il limite (foto e video)

Emanuele Cisotti




Recensione Insta360 ONE X2

Il mondo delle videocamere a 360 gradi non è certo quello più florido del presente tecnologico. Dopo un boom iniziale le aziende si sono scontrate con le difficoltà tecniche che l’utente finale poteva avere nell’elaborare filmati a 360°. Tante potenzialità, ma troppo complicato per l’utente comune. Alcune aziende hanno però proseguito per la loro strada, volendo dimostrare come si possa comunque semplificare molto questo processo. Fra queste Insta360 che oggi lancia la sua ONE X2.

LEGGI ANCHE: Migliori videocamere 360°

La fotocamera ha un design allungato che ricorda molto il modello precedente, ma ci sono delle sostanziali novità. Sul lato destro abbiamo il tasto di accensione e lo speaker. Su quello sinistro abbiamo invece due scompartimenti da aprire con una piccola levetta: uno copre la porta USB-C e uno invece contiene (ed estrae) la microSD e la batteria, che è quindi possibile sostituire senza grossi problemi. Sia sulla parte frontale che su quella posteriore troviamo ovviamente una lente, un microfono e il led di stato. Solo da un lato abbiamo invece il tasto di scatto e un nuovo display circolare a colori. Questa è forse la più grande novità di questa Insta360, che ha ora uno schermo sferico touchscreen che permette non solo di controllare l’inquadratura (nel caso si registri in modalità rettangolare), sia di gestire tutte le opzioni in modo più comodo.

È un passo avanti non da poco e che vi invoglierà molto di più nell’utilizzo, benché sia comunque leggermente meno utile rispetto ad una action cam classica. Il formato circolare non ci ha fatto impazzire. Noi avremo preferito probabilmente il classico formato rettangolare. L’altra grande novità è nel fatto che ONE X2 sia immergibile fino a 10 metri di profondità senza un case. Purtroppo non abbiamo avuto modo di testarla in questa condizione, ma è indubbiamente una funzionalità che farà felici tantissimi utenti. Inferiormente è presente il foro per avvitarla ad un supporto o un cavalletto.

Dal nuovo schermo è possibile scorrere verso il basso per accedere a dei toggle rapidi fra cui troviamo anche uno utile a collegare la Insta360 ONE X2 a delle cuffie wireless per registrare l’audio in modo più comodo (se avete intenzione di registrare la vostra voce). Lateralmente abbiamo invece un menù che ci permette di rivedere rapidamente gli ultimi scatti e gli ultimi video realizzati (e anche cancellarli nel caso). Sull’altro lato abbiamo impostazioni del tipo di scatto, come l’abilitazione del RAW e l’esposizione nello scatto. Infine scorrendo verso l’alto abbiamo il menù dove è possibile scegliere se fare foto, video o timelapse e per ogni opzione è possibile selezionare la risoluzione, il formato e se abilitare o meno il timer per l’autoscatto (molto comodo nelle foto).

Usarla quindi come avete capito è molto semplice, selezionate la modalità e premete un tasto, anche regolando tutte le impostazioni dallo schermo. Gestire i file a 360° (sempre che abbiate scelto questa modalità) è ovviamente più complesso. Insta360 ONE X2 registra filmati in 5.7K a 30fps, oppure 4K a 50fps e 3K a 100fps. Considerate che si tratta di immagini sferiche e che quindi 5.7K è una buona risoluzione ma non così alta come potreste pensare per un filmato rettangolare classico.

Ovviamente tutta la potenzialità di questa Insta360 ONE X2 le si sbloccano andando a scaricare e editare i filmati da smartphone o PC (Windows o Mac). I software a disposizione sono abbastanza maturi, anche se noi abbiamo provato delle beta visto che la fotocamera non era ancora stata rilasciata sul mercato. Ci ha stupito la stabilità della connessione via Wi-Fi con il nostro iPhone e la velocità con cui si scaricano filmati notoriamente molto pesanti. E da qui editarli è veramente un gioco da ragazzi. Si apre il filmato e si sceglie rapidamente se stabilizzarlo su un asse, bloccarne la direzione di visuale e se vogliamo ritagliarne un video classico o mantenerlo a 360°. Potrete cambiare il rapporto del filmato finale, tagliarlo, velocizzarlo (o rallentarlo) o anche abilitare due punti di vista (fronte retro) in contemporanea. Non manca la possibilità di aggiungere musica, filtri o di regolare opzioni come esposizione, temperatura, contrasto, saturazione, ombre, tono e nitidezza. La funzionalità più intrigante rimane quella di poter inserire dei keyframe nel video e scegliere di modificare l’inquadratura e lo zoom, facendo quindi di un video “statico” un video dinamico e con vari cambi di inquadratura. Senza però aver utilizzato più fotocamere, ma solo la vostra ONE X2.

Grazie alla potenza del software di Insta360 potrete poi tracciare rapidamente un oggetto o una persona semplicemente tenendoci premuto sopra. In certi casi questi soggetti vengono anche individuati in automatico e proposti dall’app. Se invece avete fatto un filmato di cui non avete nessuna voglia di lavorare potrete abilitare la nuova funzione di auto-frame, che dopo aver analizzato l’intero video deciderà lui i cambi di inquadratura, in base a cosa compare nella scena. Il tutto eliminando sempre il selfie stick che avete utilizzato e il cui acquisto noi invogliamo caldamente.

Concludiamo la parte di editing da smartphone con la presenza di una modalità storie in cui vengono proposte delle soluzioni molto artistiche come un effetto drone da corsa, la clonazione nel movimento, uno stop motion fatto partendo da un video e ancora molto altro. Sono 16 modalità che vi spiegheranno come registrare il video necessario e poi lo elaboreranno per voi. Se in un solo caso l’app ha crashato (ricordiamo che è una beta) in tutti gli alti ha funzionato egregiamente.

E poi c’è l’app per PC che vi semplifica decisamente il lavoro permettendovi di lavorare su uno schermo molto più ampio. Potete fare quasi tutto quello di cui abbiamo parlato prima ma in modo molto più pratico e anche permettendovi di passare rapidamente il filmato in Premieré Pro o Final Cut X, dove l’app avrà già installato il plugin per supportare questi contenuti nativamente.

Tra le funzioni aggiuntive segnaliamo la possibilità di utilizzare ONE X2 come webcam a 360° per il PC (non abbiamo trovato questa opzione nel software demo) e di gestirne alcune funzionalità direttamente da Apple Watch.

Infine una nota sull’autonomia che non cambia. 80 minuti di registrazione in 5.7K, quindi ragionevolmente un’intera giornata da turisti a scattare foto e brevi video in giro per la città.

Insta360 ONE X2 ha un prezzo di 489€ non certo stracciato, ma è un prodotto unico nel suo genere. È una telecamera a 360°, è un’ottima sostituta ad una action cam e offre tantissime possibilità di editing, con software ormai rodati e completi. In più è social-ready con una selezione di modifiche pronte da abilitare con un click.

Giudizio Finale

Insta360 ONE X2

8.7

Insta360 ONE X2

Insta360 ONEX2 è la migliore videocamera a 360° in commercio. Ora è anche impermeabile e ha uno schermo touch a colori, colmando le uniche mancanze rispetto alla (scarsa) concorrenza. In più è semplice da usare e l'editing è reso accessibile. Le funzioni di creazione rapida per o social sono poi un plus.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Adesso è impermeabile...
  • ... e c'è anche uno schermo touch!
  • Tantissime modalità creative
  • Buona qualità
Contro
  • L'autonomia è solo nella media
  • Non costa poco
  • Il bastone magico è da acquistare a parte
  • Il software desktop non offre le funzioni di quello smartphone