Intel Core i9 13900K recensione: benchmark da record, prezzo da vero top

Il nuovo processore Raptor Lake provato con NVIDIA RTX 4090
Intel Core i9 13900K recensione: benchmark da record, prezzo da vero top
Vezio Ceniccola
Vezio Ceniccola

Intel Core i9 13900K è il processore desktop top gamma della generazione Raptor Lake. Un chip realizzato per offrire le più alte performance del segmento PC consumer, ma anche e soprattutto per regalare il meglio dell'esperienza gaming su PC. Il 13900K ha più core, più thread, più potenza e più funzionalità del precedente 12900K, sebbene conservi la stessa architettura e le stesse dimensioni. Per scoprire come Intel abbia realizzato questa piccola magia dovete proseguire nella lettura di questa recensione completa, nella quale troverete tutte le informazioni su caratteristiche tecniche, risultati dei benchmark, prestazioni gaming, prezzo e acquisto.

PRO

  • Più core/thread fanno la differenza
  • Prestazioni al top in ogni ambito
  • Architettura ibrida efficiente
  • Supporto PCIe 5.0 e DDR5/DDR4
  • Compatibile con Intel Z690

CONTRO

  • Temperature elevatissime
  • Consuma molto sotto stress
  • Costo alto (al lancio)

Unboxing Intel Core i9 13900K

Caratteristiche Tecniche

  • Processo produttivo: Intel 7 (10 nm)
  • Architettura: Raptor Lake
  • Struttura: 24 core (8 P-core, 16 E-core) e 32 thread
  • Frequenze Base: 3,0 GHz (P-core) / 2,2 GHz (E-core)
  • Frequenze Turbo: fino a 5,8 GHz (P-core) / fino a 4,3 GHz (E-core)
  • Cache L2: 32 MB
  • Cache L3: 36 MB
  • TDP Base: 125 W
  • TDP Turbo: 253 W
  • Memorie supportate: DDR5 5600 / DDR4 3200
  • Memoria massima: 128 GB
  • Grafica integrata: Intel UHD Graphics 770

L'architettura dei processori Raptor Lake come questo Intel Core i9 13900K è la stessa della generazione precedente Alder Lake-S, che abbiamo già analizzato nella recensione di Intel Core i5 12600K. La struttura ibrida in stile big.LITTLE propone due tipi diversi di core: 8 Performance-core (P-core) che puntano alle massime performance e 16 Efficient-core (E-core) ottimizzati per l'efficienza energetica. In totale, dunque, abbiamo un'architettura a 24 core e 32 thread, visto che solo i P-core hanno due thread per core.

Rispetto al 12900K ci sono notevoli passi in avanti su tutti i fronti: sul 13900K sono aumentati sia i core che i thread – 24/32 vs.

16/24 –, le frequenze in modalità Max Turbo sono più alte – fino a 5,8 GHz per i P-core –, c'è più quantità di cache L2 e L3, il TDP massimo arriva a 253 Watt ed è migliorato anche il supporto alle RAM DDR5 fino a 5600 MT/s.

Rimangono invece invariati altri aspetti tecnici. Il processo produttivo è sempre Intel 7 a 10 nm, ormai un po' antiquato ma ancora in grado di offrire buone performance. C'è il supporto per le RAM DDR4 e per lo standard PCIe 5.0, con 16 linee dedicate sulla CPU. C'è anche la grafica integrata Intel UHD Graphics 770.

Intel Core i9 13900K utilizza il socket LGA1700 ed è compatibile con le schede madre serie Intel 600 e le nuove serie Intel 700, in particolare le nuove Z790. Per la nostra prova abbiamo utilizzato due schede: la ASUS ROG Strix Z790-A Gaming WIFI D4 e la ASUS TUF Gaming Z790-PLUS D4.

Essendo un processore di serie K, il 13900K ha il moltiplicatore sbloccato e supporta l'overclocking, di cui parleremo più avanti nella recensione.

Sui chip Raptor Lake come il 13900K sono supportate alcune delle tecnologie più innovative di Intel. In particolare, segnaliamo la presenza delle funzionalità Intel Thermal Velocity Boost, che incrementa le prestazioni dei P-core fino a 5,8 GHz, e della tecnologia di ottimizzazione Intel Adaptive Boost Technology.

Confronto Intel Raptor Lake

Mettendo a confronto i nuovi processori Intel Raptor Lake possiamo avere un quadro preciso di quanto sia estremo il Core i9-13900K rispetto agli altri modelli. Non solo abbiamo un numero di core e di thread molto più alto, ma anche frequenze più elevate e più cache sia rispetto al Core i7-13700K che al Core i5-13600K.

Il TDP massimo è lo stesso per Core i9-13900K e Core i7-13700K, arriva fino a 253 Watt, mentre è più basso il Core i5-13600K che si ferma a 181 Watt.

Tutte le differenze di cui abbiamo parlato influiscono sui prezzi finali, che come potete leggere nella tabella a seguire sono molto diversi tra i vari modelli.

  i9-13900K i7-13700K i5-13600K
Lancio
Q4 2022 Q4 2022 Q4 2022
Architettura Raptor Lake Raptor Lake Raptor Lake
Processo produttivo Intel 7 (10 nm) Intel 7 (10 nm) Intel 7 (10 nm)
Socket
LGA1700 LGA1700 LGA1700
Chipset
Intel 700 Intel 700 Intel 700
Core 24 (8 P + 16 E) 16 (8 P + 8 E) 14 (6 P + 8 E)
Thread 32 24 20
Base Clock 3,0 GHz (P) / 2,2 GHz (E) 3,4 GHz (P) / 2,5 GHz (E) 3,5 GHz (P) / 2,6 GHz (E)
Boost Clock 5,8 GHz (P) / 4,3 GHz (E) 5,4 GHz (P) / 4,2 GHz (E) 5,1 GHz (P) / 3,9 GHz (E)
Intel Smart Cache (L3)
36 MB 30 MB 24 MB
Cache L2 totale
32 MB 24 MB 20 MB
TDP base 125 W 125 W 125 W
TDP Max Turbo
253 W 253 W 181 W
Grafica integrata
Intel UHD Graphics 770 Intel UHD Graphics 770 Intel UHD Graphics 770
Supporto RAM
DDR5 (5600) / DDR4 (3200) DDR5 (5600) / DDR4 (3200) DDR5 (5600) / DDR4 (3200)
Massima capacità RAM
128 GB 128 GB 128 GB
Linee PCIe totali
20 20 20
Moltiplicatore Sbloccato Sbloccato Sbloccato
Prezzo
589$ 409$ 319$

Piattaforma di test

La build utilizzata per testare le prestazioni di Intel Core i9 13900K è tra le più potenti che si possano assemblare al momento, al vertice della categoria PC gaming. Il processore è stato inserito nella nuova scheda madre ASUS ROG Strix Z790-A Gaming WIFI D4, che supporta memorie DDR4: abbiamo usato 32 GB di Corsair Vengeance RGB PRO a 3.600 MHz (CL18), attivando il profilo XMP II.

Per sostenere le alte temperature dell'i9 abbiamo scelto un ASUS ROG Strix LC II 360 ARGB, vale a dire un sistema di dissipazione a liquido AIO con radiatore da 360 mm e 3 ventole da 120 mm integrate. Un prodotto non solo bello esteticamente, con i LED integrati sulle ventole e sul waterblock, ma anche molto efficiente per la dissipazione.

La scheda video della nostra build non poteva che essere una NVIDIA GeForce RTX 4090 MSI SUPRIM X 24G, praticamente la miglior GPU sul mercato.

Completano il quadro un SSD Samsung 980 NVMe M.2 (1 TB) e un alimentatore Corsair RM1000x (1000W, 80+ Gold), il tutto inserito in un Corsair 5000D Mid-Tower.

Tutti i test sono stati condotti sfruttando le ottimizzazioni del BIOS ASUS, quindi con i limiti di potenza sbloccati e con la tecnologia Intel Adaptive Boost attivata. In questo modo abbiamo potuto portare al limite sia le performance che le temperature.

Case Corsair 5000D Mid-Tower
Scheda Madre ASUS ROG Strix Z790-A Gaming WIFI D4
Raffreddamento ASUS ROG Strix LC II 360 ARGB
Alimentatore Corsair RM1000x (1000W, 80+ Gold)
GPU NVIDIA GeForce RTX 4090 MSI SUPRIM X 24G
RAM Corsair Vengeance RGB PRO (32 GB, 3.600 MHz, CL18)
SSD Samsung 980 NVMe M.2 (1 TB)

Benchmark produttività

I benchmark relativi a Intel Core i9 13900K rivelano quello che ci si poteva facilmente attendere guardando la scheda tecnica: è uno dei processori più potenti del mondo per i software di produttività. I risultati ottenuti nei test come Cinebench R23, Blender 3.3.0, PCMark 10 e 3DMark sono impressionanti, con valori tra i più alti mai registrati in assoluto.

Rispetto al 12900K l'incremento prestazionale è molto evidente: parliamo di un guadagno netto di oltre il 10% in PCMark 10, ma anche su Cinebench R23 il salto in avanti è molto grande, con addirittura un 40% in più nel test multi-core.

A conti fatti, in questo momento l'unico processore che può tenere testa a Intel Core i9 13900K nel campo della produttività è il nuovo AMD Ryzen 9 7950X, che ha però un'architettura molto diversa ed ha una minore flessibilità operazionale, soprattutto in single-core.

Come detto poco sopra, questo netto aumento delle prestazioni rispetto alla generazione precedente si spiega guardando le specifiche tecniche. I tanti core/thread in più del 13900K consentono di lavorare su più processi in parallelo, oltretutto a frequenze più alte, ottimizzando ogni singolo processo. Un'ottima notizia per colore che vogliono utilizzare il nuovo top gamma Intel per software come Adobe Photoshop, Premiere, Blender e altri di questo genere.

Benchmark gaming

Nel campo del gaming i benchmark di Intel Core i9 13900K sono forse ancora più clamorosi. Grazie alla combinazione con la nuova NVIDIA GeForce RTX 4090 abbiamo ottenuto prestazioni mai viste prima, segnando nuovi record in tutti i giochi che abbiamo provato per questa recensione.

Tutti i test sono stati eseguiti a risoluzione 1080p e qualità minima, impostando i preset più bassi proposti dai giochi utilizzati. Questo ci ha permesso di spremere fino in fondo le capacità del nuovo i9, visto che la 4090 di certo non poteva fungere da collo di bottiglia per la generazione di frame.

Diamo dunque qualche numero. Per quanto riguarda gli FPS medi non siamo mai scesi sotto i 200 fps, anche nei titoli più pesanti. Su F1 22 e Overwatch 2 si gioca comodamente ad oltre 500 fps, mentre su Forza Horizon 5 si sta ampiamente sopra i 400 fps. Su Cyberpunk 2077Red Dead Redemption 2 il valore medio sta sopra a 200 fps, ma nelle scene meno complesse da renderizzare si arriva a picchi di oltre 300 fps. Abbiamo testato anche i tempi di renderizzazione e caricamento dei turni di Civilization IV, ottenendo anche in questo caso valori record.

Dalle nostre prove possiamo dire che Intel Core i9 13900K è il miglior processore da gaming sul mercato in questo momento, con un vantaggio non indifferente rispetto alla generazione precedente e anche rispetto alla concorrenza AMD.

Temperature e Consumi

Se finora abbiamo parlato con molto entusiasmo delle prestazioni, per il capitolo delle temperature e dei consumi dovremo usare un tono diverso. Il nuovo Intel Core i9 13900K è, infatti, un top gamma anche per la richiesta di risorse, che si fa molto alta quando lo mettiamo sotto carico.

Abbiamo effettuato un Torture Test di 10 minuti su Prime95 per capire i limiti del 13900K. Già dopo un paio di minuti, i core più potenti arrivano a 100° e vanno in throttling termico. Nei grafici che trovate in basso potete osservare l'andamento preciso delle temperature per ogni singolo core: si vede bene come fino a circa 6 minuti per i P-core ci sia un'oscillazione tra 70° e 100°, per poi stabilizzarsi su circa 87°. La situazione è molto diversa per gli E-core, che restano relativamente freschi (circa 70°) fino a metà test, hanno un picco fino a 90° e poi si stabilizzano su 77° circa.

Lato consumi invece la situazione è opposta. fino a metà test c'è una forte oscillazione tra 200W e 300W, per poi arrivare a oltre 320W di picco e scende fino a 270W stabili, mantenuti fino alla fine del test. Per un'analisi più approfondita potete fare un confronto anche con il grafico delle frequenze, che si può sovrapporre a quello delle temperature e dei consumi. Arrivati a circa metà test, le frequenze di P-core ed E-core si abbassano e si stabilizzano, rimanendo comunque molto alte.

Anche negli altri test che abbiamo effettuato siamo quasi sempre arrivati ai 100° e fino a 320W di picco, soprattutto nei benchmark più aggressivi a livello di carico computazionale. Quando il 13900K viene messo sotto sforzo, le frequenze e le temperature si alzano immediatamente, mentre la potenza tende a salire in maniera meno ripida.

Overclock e Undervolt

Il discorso relativo all'overclock di Intel Core i9 13900K si rivela molto semplice, visto che i margini per aumentare voltaggio e frequenze sono davvero molto piccoli. Sebbene sia un processore di serie K con moltiplicatore sbloccato, andare oltre la già discreta ottimizzazione proposta dalle funzionalità automatiche del BIOS è molto rischioso. Se non siete professionisti dell'overclocking e non avete attrezzatura dedicata, ci sentiamo di sconsigliare qualsiasi esperimento con il 13900K.

Discorso leggermente diverso per l'undervolt, che invece potrebbe essere molto interessante su un modello così energivoro.

Usando il software ufficiale Intel Extreme Tuning Utility abbiamo ridotto il voltaggio della CPU, passando da 1,45V massimi registrati con la configurazione standard a circa 1,30V statici (con -0,05V di offset).

Ripetendo i test su Cinebench R23 abbiamo ottenuto valori molto simili a quelli della configurazione standard, riducendo però sia le temperature che i consumi. Il Core i9 con undervolt attivo non è mai andato in throttling termico, ma si è fermato a 96° e a circa 275W, vale a dire 45W in meno rispetto al picco della configurazione standard.

Risultati come questi ci fanno capire come il 13900K sia un chip molto efficiente anche a potenza ridotta, cosa che ci fa ben sperare per il futuro dell'architettura ibrida di Intel. Con la maturazione dei firmware delle schede Z790 ci aspettiamo una buona ottimizzazione delle prestazioni e dei consumi, mantenendo sempre al massimo le prestazioni.

Prezzo e Uscita

Intel Core i9 13900K ha un prezzo pari a 589$ per il mercato internazionale ed è già disponibile in tutto il mondo.

Al momento non esiste un prezzo ufficiale per l'Italia, ma sui principali store online potete acquistarlo ad un costo superiore agli 800€, come potete verificare su Amazon Italia andando a questo link.

Parliamo di cifre proibitive per chiunque non sia un super appassionato di PC gaming o non abbia bisogno di prestazioni eccezionali per la produttività. Rappresenta il vertice di questa generazione di Raptor Lake – in attesa di un'eventuale versione 13900KS – e offre prestazioni al top in qualsiasi contesto.

Detto questo, la possibilità di utilizzarlo anche su schede Z690 e con memorie DDR4 potrebbe renderlo appetibile anche ad un pubblico più vasto. Molto dipenderà anche dalla situazione internazionale in tema di chip shortage: nei prossimi mesi i prezzi dei processori potrebbero tornare a regimi più "umani" rispetto a quelli visti negli ultimi tre anni, portando ad una riduzione anche per il costo del 13900K.

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un'affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato. Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Giudizio Finale

Intel Core i9 13900K

Intel Core i9 13900K è il processore per chi vuole il massimo delle prestazioni sia in gaming che in produttività. Fa un salto importante rispetto alla generazione precedente e non teme confronti con i migliori chip concorrenti di AMD. Il costo di tanta potenza si paga sia in termini di temperature e consumi (entrambi molto elevati) che in denaro sonante: il prezzo del 13900K al momento è molto alto, proibitivo per la maggior parte degli utenti. Se però volete il top dell'esperienza PC e siete disposti a spendere tanto, questo è il processore dei vostri sogni.

Voto finale

Intel Core i9 13900K

Pro

  • Più core/thread fanno la differenza
  • Prestazioni al top in ogni ambito
  • Architettura ibrida efficiente
  • Supporto PCIe 5.0 e DDR5/DDR4
  • Compatibile con Intel Z690

Contro

  • Temperature elevatissime
  • Consuma molto sotto stress
  • Costo alto (al lancio)

Vezio Ceniccola
Vezio Ceniccola Nato in un posto che sicuramente non conoscerete, romano d'adozione, affascinato da qualsiasi cosa abbia tasti, schermi o lucine colorate.
Mostra i commenti