8.0

Recensione iRobot Roomba i3+: ossessionato dalla pulizia (foto)

Emanuele Cisotti




Recensione iRobot Roomba i3+

C’è un brand che ancora oggi è sinonimo di robot aspirapolvere: parliamo di Roomba di iRobot. Benché il panorama si sia indubbiamente molto ampliato (qui le nostre recensioni) l’azienda rimane leader su molti ambiti quando si parla di pulizia automatizzata. Basti pensare che il primo robot con svuotamento automatico è proprio Roomba i7+ ad inizio 2019. Oggi parliamo di una sua evoluzione “economica”: iRobot Roomba i3+.

Come si capisce dalle immagini, dal nome e dalla nostra prefazione Roomba i3+ è ancora dotato di un sistema di svuotamento automatico del cassetto dello sporco, ma se volete potete anche acquistare la versione “i3” e risparmiare: in quel caso dovrete pulire il robot manualmente dopo ogni passaggio. La confezione di questo Roomba i3+ è tutto sommato abbastanza semplice e oltre alla base e al robot, troviamo solo un sacchetto per lo sporco aggiuntivo e un filtro sostitutivo per il robot. Quanto basta per iniziare e per avere un minimo di ricambi per il prossimo futuro.

L’installazione è molto semplice e si fa come sempre tramite applicazione iRobot. Al termine il vostro robot sarà collegato alla Wi-Fi domestica e sarete pronti per avviare la prima pulizia. La forma del robot è quella classica circolare e il design è riconoscibilmente Roomba. È realizzato in plastica opaca (che preferiamo di gran lunga a quella lucida) e impreziosito con un anello di tessuto, parte del nuovo linguaggio di design dell’azienda. Ci sono anche alcuni tasti fisici sul dorso, fra cui anche quello grande per l’avvio e la pausa, che si illumina quando il robot sta eseguendo delle operazioni.

Quello che lo fa distinguere da Roomba i7+ è sicuramente la tipologia di sensori a disposizione. Sparisce infatti la fotocamera sul dorso che serviva a mappare pareti, soffitti e oggetti per una maggiore precisione. Rimane invece il sensore di mappatura del pavimento sulla parte inferiore. Sempre inferiormente abbiamo i sensori anticaduta, la spazzola laterale (singola) e il sistema a doppia spazzola gommata di Roomba, segno distintivo del prodotto. È facile capire quindi che come sistemi di navigazione e mappatura della casa questo i3+ rimane un po’ svantaggiato rispetto alla concorrenza. Cosa significa? Significa che questo robot non può fare una mappatura precisa della casa ed è quindi impossibile avviare la pulizia verso una singola stanza tramite l’applicazione. Ma non fatevi un’idea sbagliata: Roomba i3+ riesce comunque ad avere una cognizione di se stesso nello spazio e non si muoverà in modo casuale. Tutt’altro. Il robot si muoverà in modo ragionato e cercando (per quanto gli sia possibile) di massimizzare il tempo e minimizzare gli spostamenti inutili.

Come avrete sicuramente capito un’altra caratteristica che lo distingue da praticamente tutti i concorrenti è che qui non abbiamo nessuna tecnologia di lavaggio del pavimento o comunque di utilizzo di un panno bagnato. Conosciamo bene la filosofia iRobot: fare una sola cosa ma farla molto bene. Ammettiamo di essere infatti arrivati un po’ prevenuti alla prova di questo robot, visto le evidenti mancanze tecnologiche rispetto ad altri prodotti. Finché non l’abbiamo usato. E solo una volta avviato e lasciato che pulisse la casa che ci siamo ricordati del perché Roomba ha un nome così forte nel campo della pulizia. Perché fa benissimo ciò per cui è pensato: pulire. iRobot non dichiara la potenza in Pa di questo robot ma si tratta sicuramente di un valore elevato (e lo si capisce anche dal rumore). Questo unito al sistema a doppia spazzola centrale fa sì che Roomba i3+ sia uno dei migliori robot in assoluto per pulire il pavimento. E la differenza si vede soprattutto sui tappeti, dove questo prodotto riesce davvero a smuovere il pelo dello stesso.

È un robot che non si perde in fronzoli. E lo si capisce anche dell’app dove la carenza di opzioni potrebbe spaventare chi è abituato ad app ricche fino all’impossibile di opzioni anche un po’ “creative”. Si può in sostanza solo avviare la pulizia, fermarla o programmarla in giorni e orari specifici. Non c’è nessuna possibilità di impostare barriere virtuali o pulire una singola stanza. L’unica cosa che potete fare è limitare la durata della pulizia, ma senza controllo su cosa verrà pulito in quel tempo. Ricordiamoci comunque che una delle sue peculiarità è lo svuotamento automatico all’interno del sacchetto usa e getta. Non è dei più rumorosi e il sistema di svuotamento è stato il migliore mai testato fin’ora: dopo tutte le pulizie di prove fatte non c’è mai stato bisogno di levare neanche un capello dal cassetto del robot.

L’autonomia di Roomba i3+ è sufficiente, ma non molto di più. Riesce a rimanere in azione per circa un’ora e mezzo per poi interrompersi, ricaricarsi per circa un’altra ora e mezzo e poi ripartire e completare la pulizia di una casa di 100mq in altri 20 minuti. Porta a compimento il suo lavoro, ma meglio farlo lavorare quando non si è in casa a questo punto.

iRobot Roomba i3 ha un prezzo di 499€ che diventano 699€ per la variante i3+ con il cassetto di svuotamento automatico. Un prezzo non certo contenuto. Ma qui si sceglie la pulizia e non il numero di funzioni. È disponibile su Amazon, dove la versione senza base è fortemente scontata. Controllate i box a seguire per altri sconti.

Giudizio Finale

iRobot Roomba i3+

8.0

iRobot Roomba i3+

In un panorama così affollato Roomba i3+ è indubbiamente un prodotto costoso. Ma c'è una cosa che fa meglio degli altri: pulire il pavimento. E nella versione plus aggiunge anche la comodità del miglior sistema di svuotamento in circolazione. Mancano la pulizia per zone, le barriere virtuali o il lavaggio con l'acqua, ma si fa perdonare con la concretezza.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Pulizia al top
  • Il migliore sui tappeti
  • Uno dei migliori sistemi di svuotamento
  • Buon sistema di navigazione
Contro
  • Prezzo alto
  • Non mappa la casa
  • Non ha un sistema di lavaggio
  • Autonomia sottotono
  • Robot senza Lidar che non fa una mappa e non lava a 500€? ma chi vogliono prendere in giro? il prezzo giusto sarebbe 300€
    sopratutto quando allo stesso prezzo con la base di svuotamento automatico c’è Deebot N8 Pro+ che è di ben altro calibro.