Recensione Kindle Paperwhite 2021: è tutto nuovo!

Giuseppe Tripodi
Giuseppe Tripodi

Come si fa a migliorare un dispositvo che è già praticamente perfetto? Perché diciamocelo, il vecchio Kindle Paperwhite (2018) era già praticamente perfetto. Con questa nuova edizione Amazon introduce finalmente l'USB-C (l'unico dettaglio di cui si sentiva davvero la mancanza), un processore più veloce, la possibilità di regolare la temperatura della luce e un display più ampio (con qualche controindicazione).

Il risultato è un ebook reader davvero eccellente, sicuramente il migliore della famiglia Amazon.

PRO

  • Esperienza di lettura eccellente
  • Finalmente l'USB-C
  • Il display più ampio dà una mano con i PDF
  • Più veloce nella navigazione dei menu
  • Impermeabile e con scocca anti-urto

CONTRO

  • Le dimensioni più grandi possono essere un problema per lettura con una mano e trasporto
  • Tasto di accensione in posizione scomoda
  • L'ecosistema Amazon può essere limitante
  • Ancora niente Audible integrato

Costruzione ed ergonomia

Il Kindle Paperwhite 2021 rimane sicuramente l'ebook reader più bello nella sua fascia di prezzo: ancora una volta il display a filo con la scocca fa davvero la differenza sull'impatto estetico. Se lo confrontiamo con il suo rivale diretto, Kobo Clara HD, sembra anni luce più avanti (da un punto di vista estetico).

La più grande differenza rispetto al passato è il nuovo display, che cresce nelle dimensioni (6,8" contro i 6" del modello precedente). L'aumento delle dimensioni dello schermo ha una ripercussione importante sulle dimensioni del dispositivo, che cresce in altezza (7 mm in più)  e larghezza (9 mm in più).

Il risultato è un dispositivo meno maneggevole, un po' più difficile da tenere in mano e da trasportare. Sia chiaro, non è un dramma: per fortuna il peso è ben bilanciato (con un peso maggiore in basso), il che rende comunque possibile tenerlo con una sola mano agevolmente, ma se avete mani piccole potreste avere qualche difficoltà in più. 

In termini di trasportabilità, siamo al limite per le tasche e ci avviciniamo alla necessità di uno zainetto: entra ancora comodamente nella tasca interna dei giacconi e sta bene nella tasca laterale dei miei pantaloni cargo, ma siamo lontani dalle dimensioni contenute dei Paperwhite che permetteva di portarlo anche nella tasca anteriore dei jeans.

Anche le dimensioni dei bordi sono più piccole (specialmente il bordo superiore): questo contribuisce all'ottima estetica, ma occhio a non cliccare il display se eravate abituati a poggiare il dito sul bordo laterale tenendo in mano il dispositivo.

Ancora una volta troviamo un'ottima resistenza all'acqua (certificazione IPX8) che vi permette di leggere anche sotto la pioggia, e scocca gommata, che migliora la presa, riduce il rischio di graffi e migliora la resistenza agli urti. Peccato solo trattenga tantissimo le impronte.

Ancora una volta, purtroppo, il tasto di accensione è posizionato in basso e sporge dalla scocca: la trovo una pessima scelta di design, perché si rischia di premerlo involontariamente, ad esempio se poggiate il dispositivo sul tavolo per leggere (in tal caso, dovrete acquistre una cover) o infilate il Kindle in una tasca non troppo lunga. Molto meglio sul retro o in alto.

Hardware e software

Con questa nuova generazione, Amazon abbandona il consueto display da 6" e amplia le dimensioni dello schermo, passando a 6,8". Inoltre, a differenza del passato, in questo caso abbiamo un E-ink Carta 1200: si tratta di una nuova tecnologia di display, che porta neri più profondi e una maggiore velocità di refresh (del 20%).

La differenza rispetto al precedente Paperwhite è importante: anche se in entrambi i casi la densità di pixel è di 300 PPI, mettendoli uno a fianco si nota la differenza nel display, soprattutto nella definizione dei caratteri.

Nel paragrafo precedente ho evidenziato i potenziali problemi di maneggevolezza, ma c'è da dire che quegli 0,8" in più aiutano un po' nella lettura dei PDF (nei fumetti, soprattutto).

Il display non è abbastanza ampio per leggere una rivista senza zoomare (e lo zoom, nonostante le migliorie, soffre ancora tutti i limiti della tecnologia e-ink), ma i fumetti in PDF diventano più accessibili.

Altra gran bella novità a proposito del display è la presenza di 17 LED e della possibilità di regolare la temperatura della luce (sulla quale torneremo più avanti).

Sul nuovo modello troviamo anche un processore più veloce (un ottimo MediaTek MT8113 a 1Ghz) che contribuisce a rendere l'espereinza utente molto più fluida. Considerando le performance del nuovo processore e le migliorie di E-Ink Carta 1200, è facile immaginare che la differenza è netta.

Nella videorecensione (che trovate in cima) ho sconsigliato di aggiornare a chi ha già modelli di Kindle Paperwhite di generazioni precedenti, perché in fondo l'esperienza di lettura è più o meno sempre la stessa e chi non è un geek probabilmente neanche si accorgerebbe della differenza leggendo un libro. Ma quando si tratta di utilizzo dell'interfaccia (navigazione nei menu e, soprattutto, digitazione, ad esempio per una nota) la differenza è decisamente sensibile.

La memoria interna è ancora una volta da 8GB, di cui 5,6GB circa disponibili per i libri. Considerando che un ebook pesa 1 MB o poco più, continuo a pensare che 8GB siano una dotazione più che abbondante per la grandissima maggioranza dei lettori.

Come sempre, i formati supportati nativamente sono i soliti MOBI, AZW e AZW3 (oltre a TXT, PDF, DOC e HTML). Manca il supporto ad ePub e formati per i fumetti (CBZ o CBR). Chi conosce già l'ecosistema Kindle sarà abituato all'idea, ma per tutti gli altri è necessario precisare che in caso di acquisti all'infuori di Amazon sarà necessario convertire i libri, ad esempio tramite Calibre.

Sul nuovo modello migliora anche l'autonomia: Amazon dichiara 10 settimane (con luminosità a metà e WiFi disattivato), contro le 6 settimane del modello precedente e, soprattutto, migliora anche la velocità di ricarica grazie all'USB-C.

Sul nuovo Kindle Paperwhite trovaimo di default il nuovo firmware 5.14.1.1 (disponibile anche su altri modelli) che porta con sé un bel po' di migliorie interessanti. C'è una nuova schermata Home, con una barra di navigazione per saltare rapidamente alla propria Libreria, e soprattutto durante la lettura c'è un menu rapido accessibile dall'alto (in stile tendina delle notifiche), dove si trovano tutte le impostazioni utili.

E poi ci sono ovviamente tutte le funzionalità a cui siamo abituati: sottolineare, prendere appunti, cercare parole sul dizionario, tradurre, modificare fond e layout e così via. Non manca Whispersync (che sincronizza l'ultima pagina letta, ottima per quelle rare volte che non ho il Kindle dietro e leggo dall'app Kindle per iOS) e Word Wise, funzione molto utile per chi legge in inglese (mostra una breve definizione delle parole più ostiche).

Purtroppo in Italia ancora manca l'integrazione con Audible, disponibile negli USA: il Kindle Paperwhite è infatti dotato di Bluetooth per collegare cuffie senza fili, ma la funzione (e le voci di menu) sono nascoste nel nostro paese.

Considerando che negli USA la funzionalità c'era già sul modello di 3 anni fa e che Kobo ha lanciato in Italia Kobo Plus (che funziona anche su Libra 2 e Sage), mi auguro che Amazon possa fare il grande passo a breve.

Esperienza di lettura

Torniamo al discorso dell'introduzione: come si può migliorare un'esperienza di lettura che era già praticamente perfetta? Intendiamoci: sugli ebook reader si legge bene su praticamente tutti i modelli degli ultimi dieci anni, ma non si può non sottlineare la miglior esperienza utente resa possibile dal nuovo processore e dal display E-ink Carta 1200.

Le pagine si sfogliano molto più rapidamente e scompare quella sensazione di incertezza quando si avanza di più pagine una dopo l'altra. Per intenderci, il nuovo Kindle Paperwhite mi è parso più veloce anche dell'ultimo Kindle Oasis (che è l'ebook reader che uso di solito).

E poi sul modello di quest'anno arriva anche la possibilità di regolare la temperatura della luce, che accorcia ulteriormente le distanze con Oasis e finalmente compensa la più importante differenza rispetto al modello concorrente, Kobo Clara HD (che spiccava su Kindle Paperwhite proprio per questo).

Come sempre sottolineo l'eccellente sistema di lettura dei fumetti escogitato da Amazon, che vi permette di avanzare di vignetta in vignetta: per questo motivo, se per i libri non ci sono particolari problemi con l'acquisto di ebook su store di terze parti (la conversione con Calibre è elementare), per i fumetti ha senso rivolgersi esclusivamente ad Amazon.

Abituato a leggere su un Kindle Oasis, l'unica cosa di cui sento la mancanza sono i tasti fisci per avanzare di pagina, che – oltre il form factor – costituiscono l'unica vera differenza tra Paperwhite ed Oasis.

Prezzo (e varianti)

Il Kindle Paperwhite da 8 GB con pubblicità ha un costo di listino di 139,99€, che in questi giorni di Black Friday scende a soli 114,99€.

Ricordiamo che le pubblicità sono degli annunci di libri che vengono mostrati nel blocco schermo del dispositivo ma che non influiscono in alcun modo sul'esperienza di lettura. È possibile eliminare le pubblicità al momento dell'acquisto o anche in seguito al prezzo di 10€.

Kindle Paperwhite Signature Edition

Oltre il modello canonico (che è quello che abbiamo recensito), è disponibile anche una variante chiamata Kindle Paperwhite Signature Edition.

Si distingue dalla versione base per tre aspetti:

  • 32 GB di memoria invece di 8 GB
  • sensore di luminosità che regola automaticamente la luce
  • ricarica wireless

Si tratta di tre dettagli interessanti, ma tutto sommato trascurabili: personalmente consiglio di orientearsi sulla versione base, anche considerando che la Signature Edition costa 189€ e che in Italia non è ancora disponibile Audible (per gli auiolibri quei 32 GB farebbero comodo).

Giudizio Finale

Kindle Paperwhite 2021

Kindle Paperwhite 2021 è un ottimo ebook reader, ad oggi sicuramente il migliore della famiglia Amazon. È velocissimo e ha tutto quel che si può chiedere ad un ebook reader di nuova generazione, incluso USB-C e luce con temperatura regolabile. Il nuovo display più ampio è bellissimo e aiuta con la lettura dei fumetti, ma le dimensioni più grandi possono essere un problema per lettura con una mano e trasportabilità. Per il resto è il solito, ecellente ebook reader di Amazon: una garanzia.

Sommario

Costruzione ed ergonomia 7.8

Hardware e software 8

Esperienza di lettura 9

Prezzo (e varianti) 8.5

Voto finale

Kindle Paperwhite 2021

Pro

  • Esperienza di lettura eccellente
  • Finalmente l'USB-C
  • Il display più ampio dà una mano con i PDF
  • Più veloce nella navigazione dei menu
  • Impermeabile e con scocca anti-urto

Contro

  • Le dimensioni più grandi possono essere un problema per lettura con una mano e trasporto
  • Tasto di accensione in posizione scomoda
  • L'ecosistema Amazon può essere limitante
  • Ancora niente Audible integrato

Giuseppe Tripodi
Giuseppe Tripodi Faccio cose, vedo gente, ascolto musica, clicco tasti, leggo libri, scrivo articoli.

Commenta