Recensione Knockout Home Fitness: allenarsi su Nintendo Switch

Con Knockout Home Fitness si possono bruciare calorie, ma la tecnologia dietro le sue linee di codice non è la migliore.
Recensione Knockout Home Fitness: allenarsi su Nintendo Switch
Giorgio Palmieri
Giorgio Palmieri

Allenarsi con i videogiochi si può. Lo ha dimostrato la realtà virtuale e lo ha manifestato anche Nintendo con Wii, Wii U e ovviamente Nintendo Switch, specie tramite il fortunatissimo Ring Fit Adventure, spesso protagonista dei videogiochi più venduti nel nostro bel paese. Dall’8 ottobre 2021 avrete modo di allenarvi anche in compagnia di Knockout Home Fitness: considerando la disponibilità di Fitness Boxing 2: Rhythm & Exercise, ne vale davvero la pena?

PRO

  • Si bruciano calorie, ed è un bene!
  • L'allenamento quotidiano stimola costanza
  • Poco spazio richiesto

CONTRO

  • Tracciamento deficitario
  • Scelta musicale mediocre
  • C'è chi fa di meglio sul mercato

Scheda videogioco

  • Publisher Marvelous
  • Sviluppatore Marvelous
  • Genere Allenamento
  • Numero giocatori Giocatore Singolo
  • Lingua Inglese
  • Disponibile su

Giocare a Knockout Home Fitness è molto semplice: basta ritagliarsi un piccolo spazio e impugnare un Joy-Con per mano, per poi eseguire le istruzioni a schermo. Gli esercizi confezionati da Marvelous si ispirano alle arti marziali, in particolar modo alla boxe, con alcuni sprazzi di Muay Thai, karate e kung-fu. Malgrado le ispirazioni, in realtà non si fa altro che tirare pugni e calci a suon di musica, seguendo il ritmo della plancia che scorre.

Ci sono due distinte modalità, una che offre un allenamento giornaliero con stretching ed esercizi, basato sui dati forniti all'avvio (peso, altezza, sesso) e sulle vostre performance, il quale non vi prenderà più di 15 minuti al giorno, oppure un'altra che mette sul piatto allenamenti specifici ad alta intensità di circa 3 minuti l'uno, sbloccabili giocando consecutivamente nella modalità quotidiana. Le eventuali variazioni di peso ovviamente andranno segnate in modo manuale, mentre il consumo di calorie sarà sempre raccolto dal gioco in un comodo grafico.

A livello contenutistico non c'è molto altro di cui discutere, eccetto 25 diversi brani, provenienti da generi più disparati: EDM, techno, trance, rock e hip hop, con i quali non ci siamo sentiti particolarmente a nostro agio. La plancia si adatta al genere musicale, questo sì, ma la scelta musicale è abbastanza generica e silenziosa, non molto efficace. Di istruttori se ne contano 4, un trittico di donne ed un solo uomo.

Tuttavia, il più grande limite di Knockout Home Fitness risiede nel tracciamento. Il gioco infatti non riesce a distinguere i diretti dai ganci, o comunque in generale i colpi dati dall'utente, cosa che sminuisce molto il valore della produzione. La buona riuscita dell'allenamento quindi sta a voi, poiché il sistema è in grado di capire solo se il colpo è effettuato a tempo o meno. E, nel caso vi steste chiedendo come il gioco riesca a tracciare i calci e i movimenti di bacino (come gli squat), vi spegniamo subito il dubbio sul nascere: semplicemente non lo fa, e quando ne compare uno sulla plancia, ve lo dà per buono a prescindere che lo eseguiate o meno.

Inoltre, Knockout Home Fitness è completamente in inglese e, seppur perfettamente giocabile, è pensato per un pubblico non italiano: lo si nota anche dal fatto che tra le unità di misura non ci sono metri né chilogrammi, ma solo piedi e libbre. Il prezzo di lancio è di 39,99€, un po' troppo salato per ciò che offre. L'edizione fisica sarà disponibile a partire dal 31 ottobre 2021.

Screenshot

Trailer

Giudizio Finale

Knockout Home Fitness

Con Knockout Home Fitness ci si può effettivamente allenare a ritmo di musica e sotto gli stimoli del calendario che prende nota dei successi, ma la tecnologia di tracciamento non riesce a riconoscere le varie tipologie di colpo, rendendo il tutto di fatto molto limitato. Anche la scelta musicale non soddisfa, quindi vale la pena dirottare l'interesse verso altri lidi, salvo forte sconto.

Voto finale

Knockout Home Fitness

Pro

  • Si bruciano calorie, ed è un bene!
  • L'allenamento quotidiano stimola costanza
  • Poco spazio richiesto

Contro

  • Tracciamento deficitario
  • Scelta musicale mediocre
  • C'è chi fa di meglio sul mercato

Giorgio Palmieri
Giorgio Palmieri Ama scrivere di videogiochi ed è anche particolarmente bello. Almeno, così dice sua madre.

Commenta