Recensione Logitech G435: leggere, colorate e senza fili

Recensione Logitech G435: leggere, colorate e senza fili
Lorenzo Delli
Lorenzo Delli

Il nome è abbastanza anonimo, ma l'aspetto e le caratteristiche non lo sono affatto. Logitech G435 è un prodotto giovanile, che con le sue colorazioni e peculiarità strizza l'occhio ad un pubblico giovane. Ma il gioco vale la candela? Scopriamolo insieme.

PRO

  • Colorate e leggere
  • Senza fili, anche via Bluetooth
  • Discreta autonomia

CONTRO

  • Qualità audio "solo" nella media
  • C'è chi troverà il prezzo alto

Confezione

La confezione include le cuffie, un cavo USB per la ricarica (che permette di continuare ad utilizzarle anche se scariche), il dongle USB per usarle su PlayStation e PC, manualistica del caso e adesivo Logitech G. Vale la pena soffermarsi sul fatto che tutta la scatola è in cartone realizzato con materiale proveniente da foreste con certificazione FSC. Le cuffie inoltre hanno la certificazione CarbonNeutral: ciò significa che per ogni esemplare acquistato, Logitech finazierà un'attività di compensazione del carbonio , in modo da ridurre a zero l'impatto di carbonio del prodotto stesso.

Costruzione ed Ergonomia

Due le caratteristiche che saltano subito all'occhio: la leggerezza e l'assenza di un microfono ad asta. Per essere delle cuffie gaming wireless, le Logitech G435 sono senza dubbio tra le più leggere che abbiamo mai avuto di provare. Il tutto è racchiuso in 165 grammi di peso, e vista anche la particolare struttura dell'archetto, praticamente è quasi come non averle addosso. Quest'ultimo non è imbottito, presenta solo, si fa per dire, una copertura in elegante tessuto con cuciture a vista che copre la struttura plastica che lo compone. Tranquilli: visto proprio il peso contenuto non c'è bisogno di alcuna imbottitura. Potrebbe non piacere il fatto che il tessuto usato sia di un colore diverso rispetto a quello usato per i copripadiglione.

I materiali, tranne appunto la copertura dell'archetto e quella dei padiglioni, sono tutti plastici. Ognuna di esse contiene almeno il 22% in peso di plastica riciclata post-consumo. I padiglioni possono essere distanziati grazie ad un meccanismo a scorrimento, permettendo alle Logitech G435 di adattarsi con facilità sia agli adulti che ai più giovani. È Logitech stessa ad affermare che le cuffie sono ottimizzate per le "circonferenze craniche più piccole". I padiglioni hanno anche un po' di gioco in modo da muoversi lateralmente di qualche grado. I copriorecchie sono rivestiti in tessuto traspirante (niente simil-pelle, meglio così) che si presta a lunghe sessioni di gioco e non. Come di consueto abbiamo utilizzato le G435 in ogni momento della giornata, sia lavorativi che ludici, per svariate ore, senza avere problemi di sorta legati ad esempio a sensazione di oppressione o di fastidio sulla pelle. All'interno troviamo imbottiture in memory foam. La struttura garantisce anche un discreto isolamento acustico: niente di speciale ovviamente, ma quanto basta per lavorare ad esempio in ufficio o per videogiocare in casa senza disturbi. Piccola nota aggiuntiva: entrambi i padiglioni hanno indicatori in braille per riconoscere lato destro e sinistro al tatto.

Come accennato, le Logitech G435 non hanno microfono ad archetto, né tanto meno di quelli flessibili (come le Logitech G PRO X Wireless). Sul padiglione sinistro si notano invece due fori che includono altrettanti microfoni beamforming integrati. Il doppio microfono serve anche a ridurre al minimo irumori di fondo. Sulla qualità ci torneremo a breve. La soluzione comunque è elegante e permette appunto di non avere l'impaccio dell'archetto frontale. Inoltre in questo modo le cuffie sono pronte per essere utilizzate in modalità wireless anche all'esterno, senza dover rimuovere o ripiegare il microfono. Sempre sul padiglione sinistro troviamo anche il pulsante di accensione, un LED di stato, il bilanciere del volume (su Windows regola il volume di sistema!), il tasto per mutare o riattivare il microfono e la porta USB-C per la ricarica.

Un cenno d'obbligo alle colorazioni. Abbiamo scelto di provare quelle dai colori più accesi, sia perché meno monotone del solito, sia perché a nostro avviso l'intento è proprio quello di strizzare l'occhio ai giovani, e colori del genere hanno il loro perché. Oltre alla versione Blu & Rosso Lampone ci sono anche quelle Nero & Giallo Neon e Bianco & Lilla. Se avete qualche dubbio puntate sul modello nero con dettagli gialli. Quello da noi provato è davvero "strong".

Utilizzo, piattaforme e autonomia

Logitech G435 sono cuffie senza fili. Il dongle incluso nella confezione di vendita, caratterizzato tra l'altro dagli stessi colori delle cuffie, vi servirà per utilizzarle su PC Windows e su console PlayStation. Ottima la compatibilità con le macchine di casa Sony, peccato che rimangano escluse le altre console. Alternativamente potete collegarle via Bluetooth a PC, smartphone e tablet. Non ci sentiamo di consigliarvele per Nintendo Switch: non è riportata nell'elenco compatibilità e c'è chi ha avuto problemi nell'accoppiamento, nonostante appunto la possibilità di usarle via Bluetooth.

Il raggio di azione garantito in entrambe le modalità di utilizzo è di circa 10 metri. Nulla vieta di utilizzarle anche in fase di ricarica. Il cavo in dotazione è sufficientemente lungo per essere collegato ad esempio a una porta USB del PC. L'autonomia sulla carta ammonta a circa 18 ore di riproduzione continuata. In effetti, utilizzandole costantemente anche in ambito lavorativo, abbiamo dovuto ricaricarle ogni 2/3 giorni. Un valore a nostro avviso sufficiente, che non fa gridare al miracolo, ma che permette anche di mantenere il peso complessivo ridotto (vista la presenza a bordo di una batteria più piccola).

Qualità audio e microfono

Mettiamola così: se non avete grandi pretese e il vostro obiettivo era quello di trovare cuffie principalmente comode e in grado di erogare un suono discreto siete nel posto giusto. Se siete anche solo minimamente audiofili, o se sperate di aver trovato cuffie perfetto per l'ascolto di musica, contenuti multimediali e simili, forse vi conviene guardare altrove. Prima di proseguire, diamo un'occhiata alle specifiche tecniche complete:

  • Peso: 165 g
  • Dimensioni: 163 x 170 x 71 mm
  • Driver audio: 40 mm
  • Risposta in frequenza: da 20 Hz a 20 kHz
  • Impedenza: 45 ohm (passivo)
  • Sensibilità: 83,1 dB SPL/mW
  • Volume massimo: <100 dB
  • Microfoni: 2 beamforming, risposta in frequenza da 100 Hz a 8 KHz
  • Connettività: Wireless LIGHTSPEED, Bluetooth
  • Extra: compatibile con Dolby Atmos, Tempest 3D AudioTech e Windows Sonic Spatial Sound

Da un punto di vista tecnico non temono troppo il confronto con modelli anche più costosi. Il volume massimo raggiunto dai generosi driver da 40 mm è sufficientemente oltre il grado di sopportazione di un orecchio sano. È da un punto di vista di bilanciamento sonoro che forse Logitech G435 non riescono a dare il meglio, ma è bene comunque capire cosa intendiamo con un'affermazione del genere. Le abbiamo usate, come accennato, per ascoltare musica di vario genere (da Skrillex a lo-fi per studio/lavoro) e anche per videogiocare (a Far Cry 6 soprattutto), senza mai riscontrare grossi problemi di utilizzo, anzi. Il suono però, specialmente da un punto di vista musicale, potrebbe risultare ad un'utenza più attenta un po' piatto.

Logitech G Pro, un modello cablato che al momento si recupera addirittura a prezzi inferiori, ha una resa audio di gran lunga migliore. La resa dei bassi è buona, ma non eccelsa, e in generale appunto non spiccano più di tanto rispetto ad alti e medi. In definitiva non sorprendono ma non deludono nemmeno. Per la fascia di prezzo in cui si collocano, la resa audio va più che bene, tenendo appunto in considerazione quanto detto finora. Passando un attimo al lato gaming, visto che si tratta di un modello appartenente alla linea Logitech G (quindi gaming), la resa dei bassi potrebbe incidere su quei giochi dove rumori ambientali e simili potrebbero fare la differenza tra la sopravvivenza e la sconfitta. Per scelta della stessa Logitech, le G435 non sono gestibili in alcun modo da G Hub, il software per la regolazione degli accessori prodotti dal marchio. Non avrete quindi modo di regolare la resa audio. C'è però da dire che le cuffie sono compatibili con Dolby Atmos, Windows Sonic e Tempest 3D AudioTech. Con queste soluzioni si può avere a disposizione un audio più spaziale e appunto modificato in modo tale da migliorare la resa proprio nei videogiochi.

Discreta la resa del microfono, soprattutto considerato che si tratta appunto di un modello beamforming senza asta (e quindi tendenzialmente anche più lontano dalla bocca). Non siamo ai livelli delle già citate Logitech G PRO con microfoni Blue ovviamente, ma sanno difendersi. Considerate che le cuffie sono certificate per Discord. La riduzione dei rumori di fondo, citata anche da Logitech nella pagina del prodotto, non è poi così marcata. Registrando l'audio con il microfono riusciamo ad esempio a sentire i colleghi scrivere sulla tastiera e anche qualche scricchiolio della sedia gaming utilizzata. Se nella vostra postazione gaming usate microfoni ad-hoc, non vi servirà a molto. Se invece non avete grosse pretese vi ci troverete benissimo.

Prezzo

Il prezzo di listino delle Logitech G435 LIGHTSPEED ammonta a 81,99€. Per il prezzo a cui sono proposte offrono una qualità audio nella media (che si riscontrerebbe anche in altri prodotti della medesima fascia di prezzo), colori sgargianti e caratteristiche che la renderanno particolarmente appetibile a chi cerca cuffie leggere e senza fili. Le alternative ovviamente non mancano, ma ricordiamoci che si tratta di cuffie wireless comprensive di Bluetooth.

Recensione Logitech G435 - Foto

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un'affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato. Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Giudizio Finale

Logitech G435

Logitech G435 sono cuffie estremamente poliedriche. Sono coloratissime, leggere (per davvero), senza fili, compatibili con vari dispositivi e prive di asta del microfono. La qualità audio è nella media (senza lode e senza infamia), ma sono altri i motivi per cui innamorarsene. Buona l'autonomia e buono anche il raggio di azione del ricevitore. Il prezzo potrebbe risultare alto, ma non scordiamoci che sono cuffie wireless.

Sommario

Confezione 9

Costruzione ed Ergonomia 9

Utilizzo, piattaforme e autonomia 8.5

Qualità audio e microfono 7.5

Prezzo 7.5

Voto finale

Logitech G435

Pro

  • Colorate e leggere
  • Senza fili, anche via Bluetooth
  • Discreta autonomia

Contro

  • Qualità audio "solo" nella media
  • C'è chi troverà il prezzo alto

Lorenzo Delli
Lorenzo Delli Cresciuto a "computer & biberon", si è avvicinato al mondo dell'informatica alla tenera età di 5 anni. Si occupa principalmente di news e recensioni legate al mondo del gaming (mobile e non) e dei canali Social per il network SmartWorld.

Commenta