Recensione Marvel's Guardians of the Galaxy: un gran videogioco Marvel

La famiglia non è sempre una questione di sangue: il perché ve lo spiegano i Guardiani della Galassia!
Recensione Marvel's Guardians of the Galaxy: un gran videogioco Marvel
Giorgio Palmieri
Giorgio Palmieri

Ricordo con molto piacere Guardiani della Galassia firmato Telltale Games, e anche il PlaySet di Disney Infinity 2.0 dedicato a loro, che credo sia solo nei miei ricordi e in quelli di pochi altri romantici come me. Quel che ci interessa è che nessuno dei due era riuscito a fornire un'avventura densa di tutti gli elementi che fanno dei Guardiani della Galassia, i Guardiani della Galassia: malgrado gli scetticismi nati per l'altalenante Marvel's Avengers dello scorso anno, Eidos Montreal e Square Enix, questa volta, ce l'hanno fatta. Ecco la recensione di Marvel's Guardians of the Galaxy.

PRO

  • Personaggi super caratterizzati
  • Storia e dialoghi eccezionali
  • Ottima direzione artistica
  • Doppiaggio in italiano di qualità
  • Longevo e vario

CONTRO

  • Diverse animazioni imperfette
  • Scontri alle volte confusionari
  • Poche abilità

Scheda videogioco

  • Publisher Square Enix
  • Sviluppatore Eidos Montreal
  • Genere Avventura
  • Numero giocatori 1
  • Lingua Completamente in Italiano
  • Disponibile su

Storia

Eidos Montreal ha capito una cosa, che per fare un buon videogioco dei Guardiani della Galassia, devi saper scrivere bene i personaggi, devi saper dare loro una forte caratterizzazione, devi farli interagire tra di loro e narrare le gesta di questi pirati spaziali non sottovalutando le storie drammatiche dietro i loro sorrisi.

Marvel's Guardians of the Galaxy fa questo e altro: comincia con un incipit semplice, che vede i cinque Guardiani (Star-Lord, Drax, Rocket, Groot e Gamora) intenti a catturare una misteriosa creatura per conto di Lady Hellbender, una potente donna domatrice di bestie. Ben presto scoprirete che è solo l'inizio di una storia originale, che pesca dai fumetti e dall'universo cinematografico per confezionare un'interpretazione fedele al materiale, ma fresca e soprattutto coinvolgente dall'inizio alla fine, alla quale non manca un ritmo serrato. 

Come se non bastasse, talvolta vi viene fornita una duplice scelta dinanzi alla risoluzione di una situazione, che porta a dialoghi e scene differenti, sebbene il finale e lo scorrimento principale della narrazione sia solamente uno. Il sistema funziona benissimo e vi fa sentire parte attiva del racconto.

Si ride, ci si emoziona, si viaggia e si vivono storie di crescita, dove i legami tra i Guardiani vengono spesso messi in discussione. La scrittura è brillante e non ha nulla da invidiare alle pietre miliari del genere: la quantità di dialoghi, battute, dettagli narrativi, è assolutamente impressionante.

Giocabilità

L'avventura vi fa esplorare in maniera lineare una bella manciata di pianeti, durante i quali si alternano sequenze di enigmi ambientali e scontri. Questi si sviluppano con un sistema di combattimento semplice ma diverso dal solito free-flow supereroistico à la Batman Arkham: vi mette nei soli panni di Star-Lord, che può fare affidamento sulle sue pistole e sull'aiuto degli altri membri del gruppo, le cui abilità possono essere scatenate semplicemente richiamando l'apposito menù.

La varietà di nemici è buona, così come gli obiettivi da rispettare nelle arene, che vi chiedono talvolta di distruggere nidi o proteggere dei compagni, aumentando l'assortimento di situazioni. Nulla è ripetuto né ripetitivo, anzi, il tutto risulta sempre al servizio della narrazione.

I combattimenti però soffrono di confusione e di una poca profondità che emerge soprattutto nella seconda metà. Purtroppo le abilità sbloccabili salendo di livello sono pochine, tanto è vero che non faticherete a sbloccarle tutte ben prima della fine dell'avventura. Lo stesso discorso vale per gli accessori, da costruire con i componenti raccolti in giro per i pianeti, anch'essi pochi ed essenziali.

D'altra parte, l'esplorazione, pur essendo lineare, è davvero ben fatta. Rocket può violare terminali, Gamora offrirvi un appiglio per un salto, Groot riesce a creare dei ponti di radici mentre Drax sfonda muri con un pugno. Il merito è anche e soprattutto dei dialoghi di altissima qualità: i personaggi parlano costantemente e vi sarà spesso offerta la possibilità di controbattere al volo durante le camminate, la risoluzione di un enigma o una delle tante interazioni ambientali. 

Contenuti

Sono circa diciotto le ore necessarie a portare a termine la storia di Marvel's Guardians of the Galaxy, una longevità notevole per un titolo basato sulla narrazione: come se non bastasse, può essere rigiocato una seconda volta optando per decisioni diverse (è inclusa una modalità Nuova Partita+).

Inoltre, ho molto apprezzato la raccolta dei collezionabili, che non è fine a se stessa: una volta ottenuti, sbloccherete infatti delle conversazioni extra sulla Milano, la nave dei Guardiani, che svelano retroscena importanti sui personaggi. Anche la narrativa ambientale, sotto forma di documenti testuali sparsi qua e là, è ben scritta e non diluisce il gioco, anzi lo arricchisce con nozioni sull'universo Marvel. Non mancano dei costumi extra, nascosti intelligentemente in forzieri nello scenario.

Grafica

La sua natura cross-gen la si percepisce di tanto in tanto, eppure Marvel's Guardians of the Galaxy possiede una delle migliori direzioni artistiche che mi è capitato di ammirare sullo schermo quest'anno. I pianeti sono meravigliosi: rimarrete a bocca aperta quando vedrete come è stata realizzata Knowhere, con i suoi piccoli distretti malfamati e i mercati di ogni cosa della galassia. Buono anche il design dei mostri e dei Guardiani: non si percepisce l'effetto copia-riuscita-male respirato in Marvel's Avengers a causa dell'assenza dei volti degli attori, perché esteticamente sono molto curati.

Le espressioni facciali di Star-Lord risultano convincenti, ma anche quelle degli altri componenti della squadra, anche se il viso di Gamora alle volte si incespica e non rende come gli altri. Discorso diverso per le animazioni, che in generale non godono della pulizia che avrebbero meritato. Sono disponibili poi due modalità grafiche su PS5, Qualità e Prestazioni: una aumenta notevolmente il dettaglio, l'altra rinuncia all'altissima risoluzione per i 60 fps.

Sonoro

La colonna sonora conta tanti brani su licenza, oltre a tracce del tutto originali. Tuttavia, il vero protagonista del comparto audio è il notevole doppiaggio in italiano: a parte qualche saltuaria svista nel mixaggio e nel volume, le voci sono azzeccatissime e la recitazione è davvero di alto livello. Un lavoro eccelso che dà ancora più profondità ai personaggi.

Prezzo

Marvel's Guardians of the Galaxy arriva nei negozi su PC e console al prezzo di 69€: attenzione, perché l'edizione per Nintendo Switch la si può gustare solo in cloud. L'edizione per console di scorsa generazione contiene l'aggiornamento gratuito a PS5 e Xbox Series X|S. Non sono presenti micro-transazioni, né sono previsti contenuti aggiuntivi di nessun tipo.

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un'affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato. Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Giudizio Finale

Marvel's Guardians of the Galaxy

Marvel's Guardians of the Galaxy racconta Star-Lord e compagni con maestria, mettendo in scena un'avventura lineare e narrativa dal ritmo serratissimo, piena d'azione, sorrisi e momenti intimi. I Guardiani sono fenomenali e vederli interagire tra di loro è un'esperienza assolutamente unica. Il sistema di combattimento non raggiunge le vette d'eccellenza toccate dalla storia, dai dialoghi e dalla fantastica caratterizzazione dei personaggi, ma questo non gli impedisce di essere uno dei migliori titoli Marvel di sempre.

Sommario

Storia 10

Giocabilità 8

Contenuti 9

Grafica 8.5

Sonoro 9

Prezzo 7.5

Voto finale

Marvel's Guardians of the Galaxy

Pro

  • Personaggi super caratterizzati
  • Storia e dialoghi eccezionali
  • Ottima direzione artistica
  • Doppiaggio in italiano di qualità
  • Longevo e vario

Contro

  • Diverse animazioni imperfette
  • Scontri alle volte confusionari
  • Poche abilità

Giorgio Palmieri
Giorgio Palmieri Ama scrivere di videogiochi ed è anche particolarmente bello. Almeno, così dice sua madre.

Commenta