Recensione Motorola Razr 50 Ultra: il miglior flip phone

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Tech Master

Recensione Motorola RAZR 50 Ultra

Motorola torna nel mercato degli smartphone pieghevoli e lo fa con il nuovissimo Razr 50 Ultra, assieme alla sua versione economica che recensiremo successivamente.

PRO

  • Ottima luminosità dei display
  • La piega quasi non si vede
  • Schermo esterno molto sfruttabile
  • Ricarica rapida

CONTRO

  • Poteva essere aggiornato più a lungo
  • Sensore di prossimità virtuale
  • Non c'è una fotocamera grandangolare
  • Senza uscita video

Confezione

Motorola non fa passi indietro sulle confezioni, che tra l'altro hanno sempre all'interno la caratteristica fragranza Motorola, e continua a "infarcirle" di accessori. In questo Razr 50 Ultra troviamo infatti l'alimentatore da 45W, il cavo USB-C/USB-C e anche la cover protettiva, in tinta con lo smartphone e con il laccetto per portare lo smartphone al collo come se fosse un accessorio di moda. È un'idea interessante, valida solo per qualcuno, ma apprezziamo che quello che serve per la trasformazione sia tutto incluso all'interno della confezione.

Costruzione ed Ergonomia

Motorola Razr 50 Ultra riprende da dove eravamo rimasti con il modello dello scorso anno. Il design è estremamente simile e ci sono solo minimo aggiornamenti. Il profilo è in alluminio, la cerniera in acciaio e sul retro abbiamo un rivestimento plastico effetto pelle molto gradevole, soprattutto grazie ai particolari colori che l'azienda ha scelto per questo dispositivo. Fin dal primo momento ci siamo subito accorti però di un deciso cambio di passo sulla qualità costruttiva della cerniera di questo smartphone pieghevole.

Non solo il dispositivo sembra estremamente più solido, ma si può bloccare anche più facilmente a diverse angolazioni. Sembra in generale poi esserci meno gioco nel movimento di questo componente e non possiamo che esserne felici. Le dimensioni nel complesso non variano ma abbiamo però un upgrade per quanto riguarda la resistenza ad acqua e polvere che arriva ora a IPx8 e resiste quindi alla brevi immersioni (ma ancora non alla polvere).

Motorola Razr 50 Ultra riceve il dovuto aggiornamento sul comparto hardware. Abbiamo un processore Snapdragon 8s Gen 3 octa core a 4 nanometri, una GPU Adreno 735 e ben 12 GB di RAM. Si tratta di un comparto notevole e l'ultimo processore Qualcomm, versione leggermente meno potente dell'8 Gen 3, continua a dare grandi soddisfazioni, anche in termini di gestione energetica. La memoria interna ammonta a ben 512 GB ed è UFS 4.0, ricevendo un dovuto aggiornamento in termini di prestazioni rispetto al passato.

Ottima la connettività: Wi-Fi 7, Bluetooth 5.4, connettività 5G e anche supporto alla eSIM, che rende quindi questo Razr 50 Ultra un dispositivo dual SIM (lo slot fisico è un singolo nanoSIM). Il lettore di impronte digitali è posizionato lateralmente sul tasto di accensione ed è discreto in termini di prestazioni e funziona bene. Peccato per la porta USB-C che si ferma al 2.0 e non supporta quindi l'uscita video.

Segnaliamo poi che il sensore di prossimità è purtroppo virtuale: non abbiamo avuto problemi nell'ascolto dei vocali, mentre abbiamo notato qualche riaccensione del pannello durante le chiamate. Non il massimo per un dispositivo di questa fascia. Speriamo che la sua precisione venga migliorata con futuri aggiornamenti software.

Fotocamera

Motorola ha fatto una scelta coraggiosa e azzardata in questo smartphone. Ha sostituito infatti la fotocamera grandangolare con un sensore zoom da 50 megapixel. Questo sensore ha un rapporto di zoom 2x, ma vista la grande risoluzione permette di spingersi anche fino al 4x senza una particolare perdita di qualità.

Durante il nostro test abbiamo trovato questa fotocamera utile, anche se pensate di utilizzarla per fare un po' di foto in modalità ritratto. Peccato però per la scomparsa della fotocamera grandangolare, che sarebbe tornata utile in vari contesti per fare degli scatti altrimenti (quasi) impossibili.

La qualità delle fotocamere è buona. Non vi aspettate però di poter competere con i risultati degli smartphone premium, ma al tempo stesso può sicuramente giocarsela con gli smartphone "a conchiglia" al momento sul mercato. In sostanza è una fotocamera più che buona e che fa perdonare qualche sbavatura, magari di notte o con forti luci, con la possibilità di utilizzare completamente, o quasi, queste fotocamere anche a smartphone chiuso e quindi in modalità selfie (dove una grandangolare sarebbe stata perfetta per il vlogging).

I video si possono registrare in 4K a 60fps dalla fotocamera principale, anche se in questa modalità lo zoom è solo digitale.

Si tratta di video decisamente buoni, molto stabili e con una buona gestione delle luci. Abbiamo avuto modo di testarlo anche durante un concerto (guardate il video sotto) e anche la registrazione dell'audio ci ha veramente soddisfatto.

Display

Lo schermo interno di Razr 50 Ultra ha molto in comune sulla carta con il suo predecessore. Si tratta di un pannello da 6,9 pollici con risoluzione 1080 x 2640 pixel in tecnologia AMOLED. Lo schermo ancora una volta supporta l'incredibile refresh rate a 165 Hz. Altrimenti l'adattamento automatico lavora fino a 144 Hz. La vera novità di questo display è la nuova luminosità aumentata fino a 3.000 nit di picco. Un valore che abbiamo subito notato fin dal primo istante appena abbiamo iniziato a usarlo sotto al sole. Si tratta di un eccellente pannello pieghevole che con la sua luminosità aumentata permette di rendere ancora più invisibile la piega al centro.

Ma è lo schermo esterno ad avere avuto l'upgrade maggiore, diventando lo schermo esterno più grande mai esistito su un dispositivo flip.

Parliamo di 4 pollici, sempre OLED e anche questo con refresh rate aumentato a 165 Hz. La risoluzione è di 1080 x 1272 pixel e la luminosità è di 2.400 nit di picco. Anche qui la luminosità aumentata è sicuramente una delle cose che più abbiamo apprezzato di questo Razr 50 Ultra rispetto al modello precedente. Ancora una volta lo schermo ha una parte difficilmente utilizzabile, se non per fini puramente estetici, perché interrotta da ben 3 fori di cui due, quelli delle fotocamere molto ampi. Ma lo schermo è cresciuto nella direzione opposta, ovvero quella superiore, guadagnando una discreta superficie davvero utilizzabile.

Software

Motorola Razr 50 Ultra è uno smartphone che viene lanciato sul mercato con una versione personalizzata di Android 14 (aggiornato al momento con le patch di giugno 2024) e personalizzato con l'interfaccia di Motorola. L'azienda garantisce 3 nuove versioni di Android (quindi fino ad Android 17) e 4 anni di patch di sicurezza. Apprezziamo la chiarezza sulla timetable di questi aggiornamenti, ma per un dispositivo di questa fascia avremmo preferito almeno un anno in più di "copertura".

Il software offre le più classiche delle (apprezzabilissime) funzionalità di Motorola, come la barra laterale con l'apertura delle app in finestra, come le gesture di Motorola e come la modalità di gioco. Ma sono ovviamente le modalità relative al display esterno quelle che meritano più attenzione da parte nostra. Lo schermo esterno è sbloccabile semplicemente anche tramite l'impronte digitale e vi troverete davanti ad una schermata altamente personalizzabile che mostra le icone delle notifiche, l'orario e fino a quattro applicazioni rapide da lanciare. Scorrendo verso il basso aprirete la tenda dei toggle rapidi. Scorrendo invece lateralmente abbiamo le varie pagine da cui è composto questo "mini" sistema operativo. Potrete aggiungere qualsiasi app installata fra quelle che si possono avviare sullo schermo esterno, ci sono poi i contatti rapidi, un pannello creato appositamente per Spotify e altre funzionalità comode che mostriamo nel nostro video.

Ci è piaciuta la possibilità di creare delle pagine che scorrono in verticale composte solo da widget delle app installate.

Potrete poi "riprendere" un'app dallo schermo interno dopo che avrete chiuso lo smartphone scorrendo sull'icona che compare brevemente sullo schermo esterno. Questo display esterno supporta anche un vero always-on display che è una graditissima novità per Motorola che solitamente implementa una versione che si rispegne dopo pochi secondi.

E poi ancora potrete sfruttare il display esterno piegando lo smartphone parzialmente e utilizzandolo come una sorta di hub in standby. C'è poi la collaborazione con Google per poter usare Gemini anche sullo schermo esterno e soprattutto per avere 3 mesi della versione Advanced gratuitamente.

Autonomia

Razr 50 Ultra monta all'interno una batteria da 4.000 mAh. Si tratta di una capacità coerente con le dimensioni del dispositivo e che gli permette nella maggior parte dei casi di arrivare a fine serata. Non è uno smartphone però che anche sotto stress può garantirvi sempre e comunque una piena giornata di autonomia.

Quanto userete lo schermo esterno invece di quello interno potrebbe anche questo incidere sull'esperienza a riguardo. Abbiamo comunque la ricarica rapida a 45W e anche la ricarica wireless a 15W.

Prezzo

Motorola Razr 50 Ultra viene venduto in Italia a 1.199€ che è lo stesso prezzo dello scorso anno. Con i prezzi ancora leggermente in salita è una buona notizia. Non è un prezzo per tutti ma la promozione di lancio, fino a fine luglio, è molto ghiotta. Avrete infatti in omaggio un paio di cuffie Buds+ e l'attivazione della garanzia aggiuntiva di un anno sul display interno.

Foto

Il sample per la recensione per questa recensione è stato fornito da Motorola che non ha avuto un'anteprima di questa recensione testuale e non ha fornito alcun tipo di compenso monetario.

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un'affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato. Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Giudizio Finale

Motorola Razr 50 Ultra

Motorola Razr 50 Ultra è il miglior smartphone flip in circolazione. Migliora sotto molti aspetti, fra cui alcuni non indifferenti, come la qualità costruttiva. Ma alla fine è il grande display esterno che ci permette di sfruttare lo smartphone anche da chiuso in molte situazioni, a fare davvero la differenza. Senza dimenticare la ricarica rapida e sopratutto i due ottimi display di cui è dotato.

Sommario

Confezione 8

Costruzione ed Ergonomia 8.5

Hardware 8

Fotocamera 7.5

Display 8.5

Software 8.5

Autonomia 7.5

Prezzo 7

Voto finale

Motorola Razr 50 Ultra

Pro

  • Ottima luminosità dei display
  • La piega quasi non si vede
  • Schermo esterno molto sfruttabile
  • Ricarica rapida

Contro

  • Poteva essere aggiornato più a lungo
  • Sensore di prossimità virtuale
  • Non c'è una fotocamera grandangolare
  • Senza uscita video

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vivo nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Ma quello che provo oggi qui su SmartWorld sono principalmente smartphone, smartwatch e prodotti per la smart home. Ma le mie passioni riguardano anche il LEGO e la musica elettronica.
Motorola RAZR 50 Ultra

Motorola RAZR 50 Ultra

  • Display 6,9" FHD+ / 1080 x 2640 PX
  • Fotocamera 50 MPX ƒ/1.7
  • Frontale 32 MPX ƒ/2.4
  • CPU octa 3 GHz
  • RAM 12 GB
  • Memoria Interna 512 GB
  • Batteria 4000 mAh
  • Android 14

Il canale degli sconti tech +50k
Tutti i migliori sconti e coupon per la tecnologia
Seguici