MSI GeForce RTX 4060 Ti Gaming X Trio 8G recensione: giocate in Full HD senza compromessi e risparmiate sulla bolletta

La nuova GPU NVIDIA non ha prestazioni eccezionali, ma i consumi e le temperature sono estremamente bassi
Vezio Ceniccola
Vezio Ceniccola Tech Master
MSI GeForce RTX 4060 Ti Gaming X Trio 8G recensione: giocate in Full HD senza compromessi e risparmiate sulla bolletta

MSI GeForce RTX 4060 Ti Gaming X Trio 8G è probabilmente una delle GPU più attese degli ultimi mesi, soprattutto dai gamer più attenti al prezzo dei componenti hardware per il proprio PC. La fascia delle RTX XX60 è storicamente dedicata al Full HD, ma le performance di questo nuovo modello si spingono anche più in là, facendo annusare l'aria di QHDLa 4060 Ti è dunque una scheda con una natura particolare, che andremo ad approfondire nella nostra recensione completa tenendo sempre un occhio fisso sul suo prezzo di listino, che mai come per questo modello è importante da valutare.

PRO

  • Gaming in Full HD dominato
  • Grandissima efficienza energetica
  • Temperature estremamente basse
  • Design aggressivo con LED RGB
  • Supporto DLSS 3

CONTRO

  • Dimensioni esagerate
  • Memoria video limitata
  • Prestazioni leggermente sotto le aspettative
  • Alcune specifiche peggiori della 3060 Ti

Caratteristiche Tecniche

  • Serie: RTX 4000
  • Architettura: Ada Lovelace
  • Processo produttivo: 4 nm TSMC
  • Transistor: 22,9 miliardi
  • CUDA Core: 4.352
  • Tensor core: 136 (4a generazione)
  • RT core: 34 (3a generazione)
  • Base Clock: 2.310 MHz
  • Boost Clock: 2.535 MHz
  • Memoria video: 8 GB GDDR6
  • Memory Bandwidth: 18 Gbps
  • Memory Bus: 128-bit
  • Display supportati: fino a 4
  • Risoluzione massima: 7680 × 4320 pixel
  • Interfaccia: PCIe 4.0 x16
  • Connettività: 1 x HDMI 2.1a, 3 x DisplayPort 1.4a
  • Raffreddamento: 3 ventole
  • Form Factor: 2,5 slot
  • Dimensioni: 338 x 141 x 52 mm
  • Consumo massimo: 160 W
  • PSU raccomandato: 550 W

Il modello che abbiamo in prova si chiama MSI GeForce RTX 4060 Ti Gaming X Trio 8G ed è ovviamente una versione custom della 4060 Ti con 8 GB di memoria GDDR6. A luglio arriveranno sul mercato arriverà anche una variante con 16 GB di GDDR6 e la sorellina minore RTX 4060.

Chiarito il quadro della situazione, possiamo dire che le specifiche della 4060 Ti sono forse un po' deludenti. Rispetto alla RTX 3060 Ti di precedente generazione, ci sono meno CUDA core, meno Tensor core e meno RT core.

 Inoltre, la memoria GDDR6 è la stessa (8 GB), ma il bus di memoria è più ampio sulla 3060 Ti (256 bit contro i 128 bit della 4060 Ti). Una particolarità davvero strana, che potrebbe far storcere il naso agli utenti meno attenti.

In realtà, le cose sono un po' più complesse di un semplice confronto tra schede tecniche. I core della 4060 Ti sono aggiornati alle rispettive nuove generazioni, dunque sono più efficienti e potenti rispetto a quelli della 3060 Ti. Il bus della memoria video è sì meno ampio, ma grazie al notevole aumento della cache L2 (portata addirittura a 32 MB), la larghezza di banda effettiva è più veloce sulla 4060 Ti (554 GB/s) che sulla 3060 Ti (448 GB/s).

Non finisce qui, perché il nuovo modello ha anche frequenze più alte e un'efficienza energetica eccezionale: la potenza arriva a 160W, contro gli oltre 200W richiesti dalla 3060 Ti.

E questo, come vedremo nella parte dedicata ai benchmark, fa una grande differenza a livello di temperature massime e prestazioni raggiungibili.

E poi ovviamente la RTX 4060 Ti supporta la nuova versione del DLSS 3 con Frame Generation, mentre la RTX 3060 Ti può supportare solo fino al DLSS 2. Anche questo si rivelerà fondamentale nelle nostre analisi.

Per quanto riguarda le caratteristiche specifiche della MSI GeForce RTX 4060 Ti Gaming X Trio 8G, il design è certamente molto più aggressivo rispetto alla Founders Edition, con 3 ventole TORX FAN 5.0 sulla parte inferiore e alcuni LED RGB che impreziosiscono le linee laterali e il logo MSI.

Sul lato corto ci sono le varie porte disponibili, con una HDMI 2.1a e tre DisplayPort 1.4a. Sulla parte superiore è presente un ampio backplate in metallo, che lascia intravedere il radiatore che occupa tutta la parte interna. La tecnologia TRI FROZR 3 di MSI è molto efficace per il raffreddamento della scheda, ma ne parleremo meglio tra qualche paragrafo.

In confezione trovate anche la bella staffa di sostegno per la scheda, da montare sulla parte inferiore. Non c'è, invece, il classico adattatore a 12 pin per il nuovo connettore NVIDIA, visto che questa scheda si alimenta con un solo connettore PCIe da 8 pin. Una buona notizia se avete un alimentatore non molto recente, che sicuramente già ha un connettore di questo tipo.

Se già le dimensioni della INNO3D GeForce RTX 4070 iChill X3 ci avevano stupito, quelle di questa MSI GeForce RTX 4060 Ti Gaming X Trio 8G vanno ben oltre e ci sembrano davvero esagerate. Non pensiamo che servisse realizzare una scheda così lunga e così spessa (oltre 2 slot) per una fascia medio-bassa. Come vedremo a breve, le temperature sono assolutamente sotto controllo e lo sarebbero state anche con un design a 2 ventole, se non addirittura con un monoventola!

Confronto NVIDIA RTX 4000

Con l'arrivo delle nuove RTX 4060 e RTX 4060 TI (disponibile in due tagli di memoria), la famiglia NVIDIA RTX 4000 al momento conta 6 modelli.

Negli ultimi mesi abbiamo già realizzato le recensioni complete per ciascuna delle nuove GPU NVIDIA: RTX 4090, RTX 4080, RTX 4070 Ti e RTX 4070. Nella tabella in basso trovate le specifiche complete dei modelli Founders Edition e potete fare un confronto diretto a livello tecnico.

  RTX 4060 RTX 4060 Ti RTX 4070
RTX 4070 Ti
RTX 4080 RTX 4090
Architettura Ada Lovelace Ada Lovelace Ada Lovelace Ada Lovelace Ada Lovelace Ada Lovelace
Processo produttivo 4 nm TSMC 4 nm TSMC 4 nm TSMC 4 nm TSMC 4 nm TSMC 4 nm TSMC
CUDA Core 3.072 4.352 5.888 7.680 9.728 16.384
Tensor core 96 (4° gen) 136 (4° gen) 184 (4° gen) 240 (4° gen) 304 (4° gen) 512 (4° gen)
Ray Tracing Core 24 (3° gen) 34 (3° gen) 46 (3° gen) 60 (3° gen) 76 (3° gen) 128 (3° gen)
Base Clock 1,83 GHz 2,31 GHz 1,92 GHz 2,31 GHz 2,21 GHz 2,23 GHz
Boost Clock 2,46 GHz 2,54 GHz 2,48 GHz 2,61 GHz 2,51 GHz 2,52 GHz
Memoria video 8 GB GDDR6 8/16 GB GDDR6 12 GB GDDR6X 12 GB GDDR6X 16 GB GDDR6X 24 GB GDDR6X
Ampiezza interfaccia memoria 128 bit 128 bit 192 bit 192 bit 256 bit 384 bit
Interfaccia PCIe 4.0 PCIe 4.0 PCIe 4.0 PCIe 4.0 PCIe 4.0 PCIe 4.0
TGP 115 W 160/165 W 200 W 285 W 320 W 450 W
PSU raccomandato 550 W 550 W 650 W 700 W 750 W 850 W

Software

Come da tradizione per le GPU NVIDIA, per gestire tutte le funzionalità della MSI GeForce RTX 4060 Ti Gaming X Trio 8G è necessario utilizzare la suite GeForce Experience, tramite cui potete installare e aggiornare i driver, accedere alle funzionalità avanzate e ottimizzare l'esperienza di gioco.

Installando MSI Center avrete poi ulteriori strumenti per controllare alcuni parametri della scheda. In particolare, dovete installare la componente Mystic Light RGB se volete cambiare i colori e gli effetti dei LED RGB integrati sulla GPU.

Piattaforma di Test

La build che abbiamo assemblato per i test condotti sulla MSI GeForce RTX 4060 Ti Gaming X Trio 8G è la stessa usata anche in passato per le prove di altre GPU.

 In particolare, nella build troviamo una scheda madre ASUS ROG STRIX B650E-F GAMING WIFI e un processore AMD Ryzen 5 7600X.

Tutti i benchmark sono stati condotti su sistema Windows 11 Home e con driver aggiornati all'ultima versione disponibile per tutti i componenti: i driver della RTX 4090 sono in versione Game Ready 531.93. Per il conteggio degli FPS nei giochi abbiamo utilizzato il software NVIDIA FrameView.

Case NZXT H7 Flow RGB
Scheda Madre ASUS ROG STRIX B650E-F GAMING WIFI
Processore AMD Ryzen 5 7600X
RAM Corsair Dominator Platinum RGB (32 GB, 6000 MT/s, CL36)
SSD Corsair MP700 (2 TB)
Raffreddamento NZXT Kraken Elite 360 2023
Alimentatore Corsair RM1000e (1000 W, 80+ Gold)

Benchmark generali

Le prestazioni generali della MSI GeForce RTX 4060 Ti Gaming X Trio 8G sono abbastanza buone, anche se leggermente sotto alle aspettative. Il salto generazionale non è stato molto ampio e le prestazioni sono mediamente inferiori del 30% circa rispetto alla RTX 4070, come dimostrato nei nostri test.

Partiamo da 3DMark, dove la 4060 Ti fa registrare 13.519 punti nel test Time Spy e 33.692 punti in Fire Strike. Siamo a circa -25% di prestazioni dalla 4070, ma si scende verso il -30% nei test Port Royale e Speed Way. Anche nella prova su NVIDIA DLSS Feature Test si vede come la nuova arrivata faccia più fatica del previsto rispetto alla sorella maggiore.

La situazione peggiora ancora di più nei benchmark Superposition e FurMark, per i quali il distacco dalla 4070 è superiore al 30% in termini di performance. Intendiamoci, i valori in termini assoluti non sono affatto cattivi, ma ci si poteva attendere un divario meno marcato rispetto a quanto fatto vedere dalla 4070.

La memoria video GDDR6 da soli 8 GB è un aspetto limitante e accorcia la longevità di questo modello. Per il momento 8 GB sono ancora abbastanza sia per la produttività che per il gaming, ma tra qualche anno potrebbero risultare molto stretti. Anche per questo NVIDIA lancerà sul mercato la variante di 4060 Ti con 16 GB GDDR6, che probabilmente sarà quella da preferire per chi vuole una GPU più pronta per il futuro.

Benchmark gaming

Per il gaming la MSI GeForce RTX 4060 Ti Gaming X Trio 8G si dimostra più efficace di quanto fatto vedere nel contesto della produttività.

Abbiamo provato sei giochi a tre risoluzioni diverse, ottenendo risultati incoraggianti soprattutto in Full HD e anche in QHD.

La RTX 4060 Ti ha prestazioni medie molto alte in Full HD (1080p), riuscendo a superare la prova dei 60 fps in tutti i giochi testati, senza alcun problema. Anche su Cyberpunk 2077 con tutti i dettagli al massimo (ma senza DLSS3 e Ray tracing attivo) si riesce a giocare con ottima fluidità. In giochi ben ottimizzati come F1 22 e Forza Horizon 5 si va tranquillamente oltre i 100 fps per le prestazioni in raster in Full HD, dunque potete giocare anche con schermi ad altissimo refresh rate ottenendo un'esperienza molto piacevole.

Niente male anche gli fps medi in QHD (1440p). Escluso Cyberpunk 2077 che viaggia a 40 fps di media, su Metro Exodus Enhanced Edition e su A Plague Tale: Requiem si va oltre i 50 fps, mentre sugli altri titoli provati il frame rate è ben superiore ai 60 fps.

Più critica la situazione in 4K (2160p), dove si può giocare a buona fluidità solo sui giochi più leggeri, come F1 22, Forza Horizon 5 e Overwatch 2, mentre sugli altri si sta sotto ai 30 fps di media. E qui che si sente un po' la mancanza della memoria video, con soli 8 GB GDDR6, che iniziano a stare stretti quando si sale di risoluzione.

In termini percentuali, mediamente la 4060 Ti ha prestazioni inferiori del 20% in Full HD e del 23% in QHD rispetto alla 4070, segno che si tratta di una scheda che scala meglio a risoluzioni più basse. Per questo possiamo dire che la 4060 Ti è fatta apposta per il Full HD e permette un'esperienza di gioco di altissimo livello in tutti i giochi più recenti. Con i titoli più leggeri però si può usare anche la risoluzione QHD, ottenendo prestazioni niente male.

Per quanto riguarda le prestazioni raster, la RTX 4060 Ti è molto vicina ad una NVIDIA RTX 3070 o una AMD RX 6750 XT.

Il salto generazionale rispetto alla vecchia RTX 3060 Ti c'è, ma siamo solo ad un +15% di media. Detto questo, c'è però da considerare l'innovazione del DLSS 3, che cambia non poco le carte in tavola.

Benchmark Full HD (1080p)

Benchmark Quad HD (1440p)

Benchmark 4K (2160p)

Benchmark DLSS

I risultati ottenuti nelle prove con DLSS attivo sono particolarmente interessanti, e ci fanno capire come i limiti della MSI GeForce RTX 4060 Ti Gaming X Trio 8G possano emergere chiaramente quando la mettiamo sotto stress. Come sempre, se non conoscete questa tecnologia, vi consigliamo di leggere la nostra guida al DLSS.

Il DLSS 3 funziona particolarmente bene sia in Full HD che in QHD, aumentando molto le prestazioni dei giochi più ottimizzati, fino a triplicare i valori degli fps medi. In 4K invece si possono avere comportamenti anomali, come quelli che abbiamo registrato nei test su F1 22 e Forza Horizon 5: attivando il DLSS gli fps medi calano rispetto alle prove effettuate senza DLSS.

Avevamo notato un problema simile anche sulla RTX 4070 proprio su F1 22, ma sulla RTX 4060 Ti è ancora più evidente.

Con molta probabilità, l'hardware della nuova scheda NVIDIA non riesce a gestire al meglio il DLSS a risoluzioni troppo elevate come il 4K, sia a causa della memoria video di soli 8 GB che del numero limitato di core, come dicevamo all'inizio parlando di specifiche.

In ogni caso, col passare dei mesi e con il rilascio di nuovi firmware da parte di NVIDIA la situazione potrebbe migliorare molto, dunque aspettiamo di vedere un buon lavoro di ottimizzazione per quanto riguarda tutti i giochi dotati di DLSS.

Benchmark Ray tracing

La nuova MSI GeForce RTX 4060 Ti Gaming X Trio 8G se la cava abbastanza bene con il ray tracing, meglio delle precedenti generazioni di serie RTX XX60. Ovviamente rimane valido il discorso fatto nei paragrafi precedenti: col ray tracing attivo in Full HD si va abbastanza tranquilli, in QHD le prestazioni sono al limite, in 4K è quasi impossibile giocare.

Su Cyberpunk 2077 in 4K col ray tracing attivo in modalità "Folle" non si superano i 2 fps, giusto per dare qualche numero.

Su F1 22, invece, col DLSS 3 e il ray tracing entrambi attivi si arriva a 55 fps di media, dunque un'esperienza più che fruibile.

Rispetto alla 4070, le prestazioni con ray tracing attivato sono inferiori di oltre il 30% sulla 4060 Ti, più di quanto visto per il confronto con ray tracing spento. Anche rispetto alle schede della passata generazione, la 4060 Ti non fa un salto molto alto.

La vera differenza, in questo caso, la fa ancora una volta il DLSS 3, che su risoluzioni come Full HD e QHD riesce a garantire una buona esperienza di gioco sui titoli supportati, anche con ray tracing attivo.

Temperature e Consumi

Il punto di forza della MSI GeForce RTX 4060 Ti Gaming X Trio 8G è l'efficienza energetica. Lo abbiamo già detto all'inizio ma è fondamentale sottolinearlo ancora, perché le prestazioni a livello di temperature e consumi sono davvero clamorose.

Nello stress test di 15 minuti su FurMark, la 4060 Ti è arrivata al massimo a 56° e a 163 W di consumo.

I valori medi sono ancora più bassi: durante le sessioni di gaming la scheda sta quasi sempre ben al di sotto dei 50° e consuma meno di 150 W.

Il confronto con gli altri modelli è senza storia, tutto a favore della 4060 Ti. La 4070 ha il 20% circa di prestazioni in gaming, ma consuma oltre 200 W e scalda di più. La 3060 Ti ha prestazioni peggiori eppure consuma oltre 200 W e scalda di più. La 3070 ha prestazioni molto simili ma va a 220 W e scalda molto di più. Si potrebbe continuare ancora, ma avete capito cosa vogliamo intendere.

Grazie al nuovo processo produttivo a 4 nm, NVIDIA è riuscita a fare un capolavoro a livello di efficienza energetica, e questa 4060 Ti brilla tra tutti i modelli provati sinora proprio su questo aspetto. Un'ottima notizia per chi vuole una scheda che non consumi troppo: ha le stesse prestazioni dei modelli concorrenti, ma vi fa risparmiare sulla bolletta dell'elettricità.

Per questo, a nostro parere, il design della versione custom di MSI ci sembra troppo esagerato: non era necessario mettere tre ventole su una GPU che riesce ad offrire prestazioni termiche di questo tipo, talmente buone da risultare quasi superflue per certi versi.

Benchmark Temperature

Benchmark Consumi

Prezzo e Uscita

MSI GeForce RTX 4060 Ti Gaming X Trio 8G è disponibile dal 24 maggio 2023 con un prezzo di listino pari a 519€ per l'Italia. Una cifra più alla portata rispetto al resto della famiglia RTX 4000, che sicuramente attirerà molti PC gamer che vogliono una build di fascia media.

Il prezzo di lancio di questo modello in particolare è forse un po' alto, visto che altre versioni custom a marchio MSI saranno disponibili a partire da 449€. In ogni caso, siamo in linea con l'andamento ancora un po' ballerino dei prezzi delle GPU, sempre un po' più alti del dovuto. Al momento, le schede con prestazioni paragonabili a questa hanno prezzi non troppo distanti: una RTX 3070 si trova a circa 500€, mentre una AMD RX 6750 XT sta a circa 400€.

La nuova RTX 4060 Ti arriva sul mercato in una posizione un po' scomoda, ma potrebbe diventare presto un best buy da prendere al volo. Se il costo comincerà a scendere verso i 450€, sicuramente questa RTX 4060 Ti custom di MSI potrà essere ancora più consigliabile per chi vuole giocare in Full HD ad alte prestazioni!

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un'affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato. Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Giudizio Finale

MSI GeForce RTX 4060 Ti Gaming X Trio 8G

MSI GeForce RTX 4060 Ti Gaming X Trio 8G non è la scheda che volevamo, ma quella di cui abbiamo bisogno. Il salto generazionale avrebbe potuto garantire prestazioni un po' più alte, ma questa GPU riesce comunque a offrire un'esperienza di gioco di altissimo livello in Full HD, dando qualche gioia anche in QHD. Grazie all'aiuto del DLSS 3 potete tirare fuori tanti fps dai giochi più ottimizzati, ma attenzione a non chiedere troppo all'hardware, perché non sempre risponde al meglio. Su tutto brilla la grande efficienza energetica di questa GPU, che consuma poco e si scalda ancora meno. Diventerà presto la GPU dei desideri per tantissimi giocatori, datele solo il tempo di scendere un po' col prezzo.

Voto finale

MSI GeForce RTX 4060 Ti Gaming X Trio 8G

Pro

  • Gaming in Full HD dominato
  • Grandissima efficienza energetica
  • Temperature estremamente basse
  • Design aggressivo con LED RGB
  • Supporto DLSS 3

Contro

  • Dimensioni esagerate
  • Memoria video limitata
  • Prestazioni leggermente sotto le aspettative
  • Alcune specifiche peggiori della 3060 Ti

Vezio Ceniccola
Vezio Ceniccola Scrivo, fotografo, smanetto coi PC, sfreccio con bici e monopattini elettrici. Ogni tanto m'innamoro di giochini indie e gadget assurdi, che poi diventano protagonisti delle mie recensioni. Tra le cose che mi tengono lontano dal PC ci sono la Storia (con la S maiuscola), la musica e lo sport.