Sedia da Gaming Nacon CH-350, la recensione

Lorenzo Delli




Recensione Nacon CH-350 Gaming Chair

È la prima volta che ci troviamo a tu per tu con una sedia gaming. Spesso si fa ironia su questo genere di prodotti: cosa avrebbero di diverso da una costosa sedia da ufficio e perché dovrei preferirle a queste ultime? Rispettivamente per due ragioni: per l’aspetto e per l’ergonomia. Nacon CH-350 è una delle più recenti sedie gaming sfornate da Nacon, un brand piuttosto giovane nato nel 2014 incentrato proprio sugli accessori per i gamer PC e Console (forse ricordate la nostra recensione del Nacon Revolution Pro Controller) distribuito in Italia da Bigben.

Iniziamo dall’assemblaggio. Definirlo difficile è un eufemismo: avrete quasi sicuramente bisogno di una mano o di tanta, tantissima pazienza. Alcune delle viti utili a fissare braccioli e schienale alla seduta sono davvero toste da inserire ed avvitare, e qualcuno che vi sostenga i pezzi o che comunque vi aiuti a mantenere il tutto in posizione è praticamente d’obbligo. C’è però da dire che già dalla fase di montaggio si intuisce il grado di solidità generale del prodotto. Superato lo scoglio del montaggio la strada, fortunatamente, è in discesa.

Come si presenta la CH-350 di Nacon? Appariscente come praticamente tutte le sedie gaming, a partire dal colore scelto per i vari dettagli presenti, lo stesso che rappresenta Nacon. Si tratta di un celeste elettrico che salta immediatamente all’occhio. Non ci dovrebbe essere bisogno di dirlo, ma se cercate qualcosa di sobrio per la vostra stanza dovete proprio cambiare genere di sedia, perché tutte, quelle di Nacon incluse, vantano qualche dettaglio pensato appositamente per risaltare e per essere appunto appariscente. Il celeste è usato anche per la maggior parte delle cuciture a vista e anche per il logo Nacon, posto in alto sia sulla parte frontale che posteriore. C’è anche una fessura protetta da plastica che potete usare per afferrare la sedia e che dovrebbe anche facilitare un minimo di ricircolo d’aria. Il rivestimento esterno è in pelle sintetica. La pelle in alcuni punti, quelli più sensibili e meno esposti, è forata per permettere il ricircolo d’aria.

A differenza di alcuni modelli, compreso un altro sempre di casa Nacon (il CH-300), non è dotato di cuscini lombari e cervicali regolabili. Le uniche due caratteristiche della sedia che potete regolare saranno l’altezza, grazie ad un classico meccanismo di sollevamento a gas, e la rigidità dello schienale, con una manopola posta sotto la seduta. Quest’ultimo si inclina al massimo di 40°, più che sufficienti se volete adottare una posizione super rilassata che vi allontani dalla scrivania, ma in tal caso conviene mantenere la rigidità al minimo o quasi. L’altezza massima raggiungibile con il meccanismo di sollevamento non è così elevato, e in caso di statura particolarmente ridotta dell’utilizzatore potrebbe non essere sufficiente a garantire una postura adeguata. L’assenza di cuscini regolabili la rende una scelta in parte rischiosa: se per qualche motivo non vi ci trovaste comodi non potete fare molto per risolvere la situazione. C’è però da dire che la zona lombare, grazie ad una leggera bombatura dello schienale, poggia alla perfezione sulla sedia.

Dal canto nostro possiamo dirvi che la Nacon CH-350 ci fa compagnia oramai da qualche settimana in praticamente tutte le situazioni giornaliere, lavorative e videoludiche. Anzi, forse l’avete vista in qualcuno dei video relativi al nostro network! Sta di fatto che la sedia si è dimostrata ottima in tutti i contesti. Grazie ai braccioli imbottiti di cui è dotata si presta bene anche al gaming su console: risulta particolarmente comodo poter appoggiare gomito e avambraccio sui braccioli mentre si utilizza il controller. La seduta è particolarmente ampia, probabilmente più ampia di buona parte delle classiche sedie da ufficio, e lo schienale ergonomico mantiene la schiena completamente appoggiata. Per appoggiare collo e testa dovete sporgervi indietro, ma di fatto starete comodi anche senza farlo proprio per la conformazione dello schienale. Sia la seduta che lo schienale risultano morbidi ma non troppo: entrambi vi sostengono perfettamente senza risultare scomodi nemmeno dopo ore e ore di utilizzo (il nostro massimo è stato circa 10 ore, con i classici intervalli) La struttura inferiore è dotata di ben cinque ruote, la mobilità quindi non è certo un problema. Il peso complessivo ammonta a 18 kg, a conferma del fatto che si tratta di un prodotto solido costituito da materiali resistenti. È alta circa 80 cm, e da bracciolo a bracciolo ci sono circa 66 cm. Il peso massimo che riesce a sostenere ammonta a ben 160 kg.

Prezzo e Acquisto

Ad essere sinceri non sappiamo a quanto ammonti il prezzo di listino. Su Amazon però è possibile recuperarla a 139,90€, venduta e spedita da Amazon. Un prezzo niente male, considerato che GameStop la vende a 199,98€. Sempre sulla stessa fascia di prezzo potete prendere in considerazione anche il modello precedente, la CH-300, dotata di cuscini lombari e per il collo regolabili, reperibile sempre su Amazon a 139€. Se il prezzo vi ha fatto impallidire tenete in considerazione che non è poi così difficile trovare prodotti anche più cari, e nella fascia di prezzo della CH-350 si trovano tanti altri prodotti di marchi meno affidabili.

Foto Nacon CH-350

Giudizio Finale

Nacon CH-350 Gaming Chair

Nacon CH-350 Gaming Chair

Il problema delle sedie gaming è che una volta provate non vorrete più tornare indietro. L'idea di sborsare 140€ per una sedia potrebbe sembrarvi ben poco furba, ma dovete considerarlo un investimento per la vostra schiena (e per il vostro fondoschiena!). La CH-350 di Nacon ha dalla sua dei braccioli particolarmente ampi e comodi e uno schienale ergonomico che accoglie tutta la schiena dell'utilizzatore, e in generale si presenta come un prodotto solido che, almeno a primo acchito, sembra realizzato per resistere diversi anni in vostra compagnia. Dovrete però fare i conti con un montaggio più ostico del previsto e con l'assenza di un sostegno per il collo che, per alcuni utilizzatori, potrebbe risultare necessario.

di Lorenzo Delli
Pro
  • Schienale ergonomico
  • Braccioli larghi e morbidi
  • Solidità generale
Contro
  • Manca un sostegno per il collo
  • Difficile da montare
  • Altezza massima