8.5

Recensione Nacon CL-750 OM, la tastiera ottica meccanica compatta… con due barre spaziatrici!

Lorenzo Delli




Recensione Nacon CL-750 OM

Abbiamo già avuto modo di recensire una tastiera meccanica firmata Nacon, per la precisione il modello Nacon CL-700 OM. Il modello CL-750 OM arriva come è facile intuire dopo sul mercato, ma non si propone come una evoluzione del precedente quanto più come una alternativa indirizzata ad una clientela forse un pelino diversa.

8.5

Confezione

La confezione di vendita nasconde un paio di gradite sorprese. Oltre alla tastiera e al cavo USB Type-C/Type-A removibile lungo 1,8 metri, troviamo anche un poggiapolsi rigido diviso in due diverse sezioni e sei switch da sostituire a quelli in dotazione, più due piccoli strumenti per facilitare la rimozione degli stessi e dei tasti.

9.0

Costruzione ed Ergonomia

Nacon CL-750 OM è una tastiera ottica meccanica cablata e compatta. Ciò significa che è assente il tastierino numerico, e di conseguenza le dimensioni sono più contenute. Non tutti sono disposti a sacrificare il tastierino, ecco perché l’abbiamo definita all’inizio come un’alternativa alla CL-700 OM. In generale un po’ tutta la scocca è diversa. La parte superiore è sempre protetta da una lamina metallica che la impreziosisce. Il resto invece sfrutta plastiche di discreta qualità. Sempre sulla parte frontale in alto a destra troviamo il logo Nacon e il nominativo della tastiera retroilluminati di bianco. Di lato troviamo due pulsantini turchesi che, se premuti, permettono l’uscita dei piedini che vanno a rialzare la tastiera.

Come accennato nella confezione è presente un poggiapolsi rigido diviso in due sezioni su cui spicca l’aggressivo logo Nacon con la testa di serpente. Si nota sulla parte frontale la scanalatura per far scorrere i due pezzi. Potete scegliere se tenerli uniti (si uniscono come pezzi di un puzzle) o se separarli in modo da adattarli alla posizione dei vostri polsi. Una scelta originale che ha il suo perché. Se fosse stato un pochino più grande e magari imbottito sarebbe stato praticamente perfetto. I tasti hanno una forma piuttosto classica, con una superficie concava che facilità la pressione. Ci sono però sei tasti che risaltano più degli altri: il quartetto WASD e le due barre spaziatrici.

Sì, la CL-750 OM ha due barre spaziatrici, o meglio, una barra spaziatrice suddivisa in due sezioni premibili separatamente. A cosa dovrebbe servire? Semplice: CL-750 OM è ovviamente un modello di tastiera pensato per i gamer, tutti i suoi tasti di conseguenza sono programmabili e avere a portata di mano due ampi tasti da programmare a piacimento può tornare molto utile. Come dicevamo i sei tasti in questione spiccano più degli altri: sono infatti turchesi (come i tasti laterali per la fuoriuscita dei piedini) e sono anche zigrinati. Presentano infatti delle scanalature che li rendono riconoscibili al tatto, in modo da sapere quali tasti state premendo anche senza guardare direttamente la tastiera. La zigrinatura aumenta ovviamente anche il grip dei tasti. In ogni caso anche tutti gli altri tasti al tocco risultano ben poco scivolosi. Ottima la retro-illuminazione: i colori sono brillanti e vivaci e si fanno notare anche in contesti ben illuminati. In generale il nuovo modello di casa Nacon risulta ben assemblato e comodo da usare. Come da tradizione tutta la recensione è stata scritta utilizzando la tastiera di cui stiamo parlando.

8.5

Funzionalità e software

Abbiamo già parlato di modelli ottico meccanici in passato. Riassumendo, l’azionamento del tasto passa attraverso un raggio di luce. Quando il raggio si interrompe viene inviato il segnale al computer che svolge l’azione. La componente meccanica comunque è ancora lì, idem dicasi per il classico clic dei tasti. I tasti però sono un po’ più facili da premere, nel senso che è necessaria meno forza di pressione per l’attivazione. Sulla confezione, sul manuale e sul sito ufficiale non è specificato che tipologia di switch ha utilizzato Nacon per questa tastiera, ma sospettiamo che si tratti dei Blue Kailh presenti anche sul modello CL-700 OM.

Sono simili agli  Cherry MX Blue ma richiedono un più di forza per l’attivazione (50 grammi). Il suono come accennato è ben distinguibile e valgono le stesse considerazioni dette in precedenza: non è una tastiera da utilizzare in luoghi di lavoro affollati ma, preferibilmente, nella sicurezza del proprio ambiente domestico dove potete evitare eventuali rappresaglie di colleghi inferociti. Come accennato nella confezione ci sono degli switch di riserva: si tratta di switch marroni che, così come gli Cherry MX Brown, emettono molto meno rumore di quelli blu montati di default. Sia i tasti che gli switch sono rimovibili con facilità, grazie anche agli appositi strumenti presenti nella confezione, ma non per questo verranno via con facilità o per sbaglio durante le vostre sessioni di gioco. Esattamente come nel già citato modello CL-700 OM, ritroviamo anti-ghosting completo, retro-illuminazione e ciclo di vita di 50 milioni di pressioni per ogni singolo tasto. Questo ci porta a parlare del software.

Tramite il software apposito è possibile lanciarci in una lunga serie di personalizzazioni. La presenza della doppia barra spaziatrice è ottima vista la possibilità di rimappare i vari tasti con ciò che ci fa più comodo. E il bello è che il tasto è rimappabile con un’ampia gamma di azioni: dai tasti del mouse alle macro (che potete realizzare con lo stesso software). Potete addirittura utilizzarli per avviare software, per la gestione dei contenuti multimediali e così via. Nella sezione denominata “Illuminazione” potete invece decidere ogni singolo colore dei vostri tasti o altrimenti affidarvi alle classiche animazioni, anch’esse regolabili in velocità e altri parametri. Non manca ovviamente la possibilità di creare più profili da richiamare tramite un apposito menu a tendina.

Un software classico insomma con un bel po’ di funzionalità da scoprire che condivide con gli altri software Nacon lo stesso difetto: un’interfaccia poco accattivante e non curata. Assenti pulsanti dedicati a cui abbinare la macro (dovete accontentarvi di assegnarle a quelli classici), mentre quelli per la gestione dei pulsanti multimediali sono “relegati” ai tasti funzione (da attivare quindi con la pressione di Fn).

7.5

Prezzo

Il prezzo di listino del nuovo modello di tastiera ottico meccanica di Nacon ammonta a 89,99€, ma è molto probabile che la troviate anche a qualcosa meno. Il prezzo non è dei più contenuti (si trovano tastiere meccaniche anche a meno), ma dovete tenere in considerazione vari fattori. Intanto è un modello uscito da poco, e di conseguenza tenderà a calare di prezzo. Si tratta poi di una tastiera ottico meccanica con delle particolarità (poggiapolsi separabile, tasti zigrinati, doppia barra spaziatrice) che non è facile scovare su altri modelli. E considerate anche che ci sono modelli a membrana che costano più o meno quanto questa!

Nacon CL-750 OM ci ha fatto compagnia anche durante le nostre sessioni di prova dell’ASUS GS30.

Acquisto

CL-750 OM è disponibile presso i rivenditori autorizzati al prezzo di 89,99€. Nacon stessa ci segnala che i prodotti di casa BigBen, Nacon inclusa, sono acquistabili presso i seguenti rivenditori: Unieuro, Mediaworld, Euronics, Expert, Conforama, Grancasa, Mondadori, Tigros, Unicoop, Auchan,  Carrefour Gamestop, GameTekk, Gamepeople, Elettrocasa, Gamelife, Ongame, Playzone, Bigbenstore.

Giudizio Finale

Nacon CL-750 OM

8.5

Nacon CL-750 OM

Nacon CL-750 OM è un prodotto alquanto particolare: doppia barra spaziatrice (programmabile), poggiapolsi separabile, assenza del tastierino numerico. Come dicevamo in apertura è pensato proprio per un'utenza specifica. Sta di fatto che il modello in questione fa il suo dovere in modo praticamente ineccepibile. L'abbiamo usata per diverso tempo in praticamente ogni contesto: videoludico, con titoli online e offline, e lavorativo, digitando tutti i caratteri di questa recensione. Sa farsi volere bene, ma non è banalissima da trovare in commercio. Dovrete rivolgere la vostra attenzione ai negozi fisici e prepararvi a sborsare 90€, a meno che non abbiate pazienza e aspettare che cali di prezzo.

di Lorenzo Delli
Pro
  • Doppia barra spaziatrice
  • Retro-illuminazione completa
  • Completamente rimappabile
  • Tasti WASD riconoscibili al tocco
Contro
  • Prezzo
  • Software da svecchiare
  • Mancano pulsanti "speciali"