Recensione Nacon MG-X: il controller Android per Xbox Games Pass Ultimate

I giocatori chiedono, Nacon risponde: ecco MG-X, il controller per Android con supporto regolabile tutto dedicato a Xbox.
Giorgio Palmieri
Giorgio Palmieri

Il cloud gaming sta facendo proseliti a vista d'occhio, complice anche e soprattutto l'ottima offerta di Xbox Game Pass Ultimate, al cui interno c'è Project xCloud. Nacon quindi ha ben pensato di puntare proprio a loro, agli usufruitori del servizio ad abbonamento di Microsoft, con il Nacon MG-X, un controller marchiato e compatibile con l'app Xbox, dedicato esplicitamente ai giocatori Android.

PRO

  • Ottima costruzione
  • Buona comodità
  • Dotazione completa

CONTRO

  • Prezzo di lancio opinabile
  • Grilletti progressivi, ma duri
  • Non si può ricaricare il telefono

Confezione

La confezione dell'MG-X contiene il controller, della manualistica (scarna, il manuale completo lo trovate qui) e un cavo USB-C di 80 cm per la ricarica. Difficile rimanere sorpresi dal contenuto insomma, ma almeno non lo si fa nemmeno in negativo.

Costruzione

Il Nacon MG-X è un controller Android caratterizzato da una molletta, cioè un supporto regolabile che blocca lo smartphone per garantirne la stabilità. È una soluzione già adottata da altri tipi di gamepad, sia economici, come quelli a marchio iPega, che di fascia alta, come il Razer Kishi

La molletta è un pezzo unico, che può estendersi fino a 163 mm ed ospitare dispositivi con una dimensione massima dello schermo pari a 6,7". La lunghezza complessiva del controller è di 185 mm, l'altezza 94 mm, mentre la profondità 35 mm, levette analogiche incluse: di certo non lo si può portare nella tasca dei jeans, anche perché non è possibile sganciarlo e richiuderlo su se stesso.

L'inserimento dello smartphone all'interno della molletta, e la relativa rimozione, è senz'altro semplice, ma è necessario imprimere un po' di forza per attivare il meccanismo a scatto. Occhio a dove mettete le dita quando rimuovere il telefono, perché il supporto tornerà alla sua posizione di partenza. La presa però è salda, e la superficie testurizzata aiuta la stabilità.

La dotazione dei pulsanti invece richiama, prevedibilmente, un controller della famiglia Xbox One, ma con alcune differenze. Le levette analogiche sono sì asimmetriche, ma non concave, bensì con un lieve rialzo: sono comunque comode, svolgono bene il loro lavoro così come il resto dei bottoni, croce direzionale compresa. C'è anche il pulsante Xbox per richiamare il relativo menù, che peraltro si illumina (chicca!) quando il controller è operativo. Anche la superficie dorsale è gommata e bombata, e contribuisce a migliorare la presa, oltre che l'ergonomia.

La più grande pecca del controller risiede nei grilletti, cioè LT e RT. Sebbene sia apprezzabile che siano progressivi, e non semplici on/off, risultano piuttosto duri nella pressione.

Esperienza d'uso

Come anticipato, MG-X si rivolge all'utenza Xbox, in quanto è pensato per usufruire dell'offerta di Xbox Game Ultimate tramite la relativa app Android, grazie alla quale potrete giocare in remoto su console o PC, e ovviamente attraverso il cloud. 

Si collega allo smartphone tramite Bluetooth 4.2, quindi non proprio la più recente delle tecnologie, eppure l'input-lag è davvero ridotto. Abbiamo giocato a diversi titoli in cloud, tra i quali menzioniamo Forza Horizon 4, Dark Alliance, Tell Me Why e Minecraft Dungeons.

L'esperienza di gioco è buona per merito dell'ottima ergonomia e del peso ridotto (MG-X pesa circa 210 grammi), eppure la pressione dura dei grilletti non offre la soluzione ideale dove se ne fa un uso intenso, come appunto gli sparatutto e specialmente i giochi di corse. Peccato, perché il resto dei bottoni gode di un buon feeling.

Da notare anche che il tipo di connessione non consente allo smartphone di ricaricarsi, perché la molletta copre l'ingresso del cavo e l'eventuale jack per le cuffie. Piccola postilla: lo si può utilizzare pure su Stadia, GeForce Now e sui titoli Android compatibili con il controller.

Autonomia

La batteria da 500 mAh promette fino a 20 ore di gioco: l'ho usato per molte ore (circa 15) e non ho mai avuto la necessità di ricaricarlo. Quando lo richiede, il led della batteria lampeggia di rosso per segnalarlo. Insomma, una buona autonomia che non grava sul peso complessivo del controller.

Prezzo

Il costo di listino di Nacon MG-X è pari a 99€, una cifra elevata che può permettersi di abbracciare data l'unicità del prodotto, anche se ha qualche rivale alle calcagna. Per il momento è disponibile all'acquisto solo sullo store di Nacon a questo indirizzo.

Foto

Giudizio Finale

Nacon MG-X

Nacon MG-X è una delle soluzioni ideali per sfruttare Xbox Games Pass Ultimate al massimo delle sue potenzialità. È comodo, completo, dalla buona qualità costruttiva e dell'ottimo feeling dei pulsanti. Soffre però di alcune pecche, come la pressione dura dei grilletti e l'impossibilità di ricaricare il telefono. Rimane comunque un buon prodotto, malgrado un prezzo di lancio che poteva essere più appetibile.

Sommario

Confezione 6.5

Costruzione 8

Esperienza d'uso 7.5

Autonomia 8

Prezzo 6

Voto finale

Nacon MG-X

Pro

  • Ottima costruzione
  • Buona comodità
  • Dotazione completa

Contro

  • Prezzo di lancio opinabile
  • Grilletti progressivi, ma duri
  • Non si può ricaricare il telefono

Giorgio Palmieri
Giorgio Palmieri Ama scrivere di videogiochi ed è anche particolarmente bello. Almeno, così dice sua madre.

Commenta