8.0

Recensione NACON Pro Compact Controller: da non sottovalutare (foto)

Lorenzo Delli




Recensione NACON Pro Compact Controller

NACON inaugura il 2021 con uno dei primi prodotti nati dalla collaborazione con Xbox di Microsoft. Giusto qualche mese fa era arrivato l’annuncio che le due aziende avrebbero collaborato nella realizzazione di una nuova linea di dispositivi dedicati all’ecosistema Xbox, e Pro Compact Controller è praticamente il primo esponente di questa nuova generazione. Scopriamo insieme i suoi assi nella manica.

Confezione

Non c’è molto da dire sulla confezione: trovate il controller, con il cavo ben arrotolato, un buono sconto del 10% sul prossimo acquisto sullo store ufficiale NACON e un cartoncino che ci ricorda una delle funzionalità “speciali” di questo controller. Ne riparleremo a breve.

Costruzione ed Ergonomia

NACON Pro Compact Controller è prima di tutto un controller cablato. C’è già chi storcerà il naso di fronte a tale caratteristica, ma ha i suoi vantaggi, primo fra tutti il non dover dipendere da una batteria che potrebbe lasciarvi a secco sul più bello. Il cavo in questione poi è ricoperto di tessuto e risulta molto solido. La sua lunghezza ammonta a tre metri, più che sufficienti per quasi tutti i salotti. Per quanto riguarda la compatibilità, il Pro Compact Controller funziona su tutte le console dell’ecosistema Xbox, comprese le nuove Xbox Series X e Series S, sia su PC Windows. Purtroppo non funziona su Android.

Da un punto di vista ergonomico, le forme sono fatte per adattarsi a quasi tutte le mani. Le dimensioni sembrano simili a quelle del pad Xbox One/Serie X|S, anche se in realtà il volume occupato è leggermente inferiore. Il peso poi è molto più contenuto, visto che non ci sono batterie ad appesantire il tutto. Le plastiche della scocca sono di discreta qualità; quella inferiore è leggermente zigrinata per avere più grip in mano. Le posizioni dei pulsanti sono quelle classiche dell’ecosistema Xbox. Troviamo quindi le due levette analogiche (movimento 38° di ampiezza) circondate da un elegante anello color bronzo in posizione asimmetrica, e i quattro pulsanti X Y A B caratterizzati da colori sgargianti. Questi ultimi sono leggermente più grandi (e più piatti) di quelli che troviamo sul pad classico. Buono il feeling delle levette, entrambe concave e zigrinate, e del pulsante in loro integrato.

Discreta anche la qualità della croce direzionale, non perfetta per un picchiaduro forse, ma comunque in grado di restituire il giusto feedback. Nella media sia il feedback derivante dalla vibrazione, che quello restituito dai pulsanti dorsali, con quelli superiori che producono un clic ben udibile e distinguibile, e quelli inferiori dotati di una molla che non oppone troppa resistenza. La loro corsa non è così ampia, ma ci torneremo a breve sull’argomento. Sulla parte frontale c’è anche il jack audio, una caratteristica non da poco considerato che porta con sé la compatibilità con Dolby Atmos. La leggerezza complessiva potrebbe portare a pensare di trovarsi di fronte ad un dispositivo di qualità non certo elevata. In realtà Pro Compact Controller è solido, e come già accennato nasconde alcune sorprese davvero niente male. In generale però il feeling di alcuni pulsanti è molto plasticoso, e potrebbe non soddisfare i palati più fini. I tasti funzione sono in una posizione un po’ peculiare, ma ci si fa presto l’abitudine. Piccola nota positiva: la pressione del tasto Xbox centrale avvia la console.

Funzionalità

Ci sono un paio di caratteristiche che lo rendono davvero speciale. La prima è la così detta Advance Mode, attivabile con uno switch fisico che si trova sulla parte posteriore del controller. Sostanzialmente, tramite l’apposito software, potete regolare una gran quantità di parametri relativi al controller o anche rimapparlo completamente. La vera novità sta nel fatto che potrete farlo direttamente da console. Tutti i controller di solito si regolano da PC con software per Windows o macOS, un dettaglio che non fa sempre felici tutti gli acquirenti visto che c’è chi ha una console di gioco ma non un PC. Pro Compact Controller ha invece un’app dedicata disponibile sia sullo store Xbox che sul Microsoft Store per PC.

L’app si presenta in modo semplicissimo, permettendovi come prima cosa di aggiornare il firmware del controller. Dal tab Personalizza il controller si apre un mondo di possibilità. La prima schermata è quella utile a rimappare quasi ogni singolo tasto del dispositivo. Sono esclusi giusto i tasti funzione utili ad accedere ai menu Xbox, come quello centrale con il logo della console e quello di acquisizione. Gli altri tab, navigabili su console con i tasti dorsali superiori, sono altrettanto interessanti.

I primi due, dedicati rispettivamente alla levetta sinistra e destra, permettono di gestire la curva di risposta di ognuna di esse. A variare tra le altre cose è la zona morta delle levette. Ci sono 5 preset, pensati per giochi di corse, FPS, FPS a livello avanzato, arcade e picchiaduro e giochi stealth. Non si sente poi tanto la mancanza della possibilità di regolare i valori manualmente, muovendo i punti direttamente sul grafico come in alcuni vecchi dispositivi Nacon, visto che i preset integrati sono già di per sé in grado di coprire praticamente tutti i generi. In qualsiasi momento poi potete tornare alle impostazioni classiche con l’apposito pulsante.

Il penultimo tab permette di impostare anche il livello di sensibilità dei trigger, in modo che si attivino prima di arrivare al termine della corsa dello stesso. Dall’ultima sezione, denominata semplicemente impostazioni, potete infine decidere se impostare la croce direzionale a 4 o ad 8 direzioni, se invertire le levette e disattivare la vibrazione, un’opzione quest’ultima molto cara a un certo tipo di utenza. In ogni caso è da lodare sia la pulizia dell’interfaccia, visti anche i trascorsi di NACON non sempre brillanti, e, soprattutto, la perfetta integrazione del software con l’ambiente console.

Di base il controller in dotazione con le console Xbox permette una personalizzazione non certo comparabile a questa. Si può ad esempio disattivare la vibrazione, invertire le levette analogiche o decidere il comportamento della console alla pressione di determinati pulsanti, ma non si arriva certo al livello offerto da Pro Compact Controller. L’unica limitazione da sottolineare è che Pro Compact Controller permette di fatto di avere un solo set di valori personalizzati. Se speravate quindi di avere più pre-impostazioni alla volta, da richiamare magari tramite uno switch fisico o tramite un’apposita sezione dell’app, non è questo il caso.

Come accennato poi, nella confezione c’è un cartoncino che ci ricorda della compatibilità con Dolby Atmos. Vi servirà, sia su Xbox che su PC Windows, l’applicativo Dolby Access. In teoria l’accesso alle funzionalità di Dolby Atmos sono a pagamento, e vi serve anche un dispositivo compatibile (in questo caso cuffie) per accedervi. Con Dolby Access attivo potrete ad esempio realizzare un profilo audio personalizzato, regolare livelli e amplificare determinate tipologie di rumori e così via. Prossimamente vi parleremo di un paio di cuffie sempre di casa NACON che nella confezione di vendita comprendono un coupon per attivare Dolby Atmos gratuitamente.

Prezzo

Sul prezzo c’è di che discuterne. Quello di listino ammonta a 49,99€, sia per la colorazione bianca che per quella nera. Stiamo parlando di 10€ meno di un controller Xbox Series X. Il gioco vale davvero la candela? Dipende da quali sono le vostre esigenze. I punti di forza del Pro Compact Controller di NACON ve li abbiamo più o meno già elencati: la leggerezza, il non dover dipendere da batterie o da ricariche, la completa personalizzazione dei parametri del controller. Ovvio che avrete a che fare con un controller cablato che andrà ad occupare una porta USB sulla console. Dipende, come al solito, da quelle che sono le vostre esigenze. Considerate che di solito per acquistare pad con parametri regolabili sono richieste cifre più cospicue. La data di uscita del nuovo dispositivo NACON è fissata per il 15 marzo, arriverà anche su Amazon.

Foto

Giudizio Finale

NACON Pro Compact Controller

8.0

NACON Pro Compact Controller

NACON Pro Compact Controller, come da titolo, è un prodotto da non sottovalutare. Le sue prestazioni sono nella media, e in quanto a qualità costruttiva o aggiunte puramente hardware non ha poi niente di così peculiare. Il fatto però di poterlo personalizzare direttamente da console, senza dover per forza passare da un PC, e soprattutto di avere una valanga di impostazioni in tal senso, lo rendono una alternativa appetibile per un ampio bacino di utenza. Il fatto che sia cablato può giocare a suo favore per alcuni fattori, come ad esempio il non dover dipendere dalle batterie e il minor peso rispetto alla controparte Microsoft.

di Lorenzo Delli
Pro
  • È cablato ➡
  • Personalizzabile anche da Xbox
  • Jack audio compatibile Dolby Atmos
  • Prestazioni soddisfacenti
Contro
  • ⬅ È cablato
  • "Solo" 10€ meno di un pad Xbox
  • Un solo profilo d'uso
  • Kamille

    Comunque qualsiasi controller con uscita audio e qualsiasi cuffia sono “compatibili con Dolby Atmos” perché l’elaborazione la fa un software residente sulla console 😉