Recensione Neato D10: ossessione pulizia

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Recensione Neato D10

Neato D7 è forse uno dei robot aspirapolvere più apprezzati di sempre ed è principalmente grazie a questo prodotto che Neato ha attirato molta attenzione su di sé. Questo D10 è a tutti gli effetti il suo erede spirituale, scopriamo quindi come si comporta.

PRO

  • Ottima pulizia
  • Autonomia record
  • Filtro Hepa
  • Grande cassetto dello sporco

CONTRO

  • Nessuna funzione di lavaggio
  • Si prende il suo tempo
  • Non troppo smart
  • Non si vede sulla mappa durante l'utilizzo

Questo D10 è un prodotto nel complesso "semplice". Non tanto per la tecnologia, di cui adesso vi parleremo, ma piuttosto come concezione. Neato D10 infatti è un robot aspirapolvere. Punto. Una scelta un po' controcorrente, in un mondo di robot per la pulizia che si ingegnano in tutti i modi per convincere il consumatore, magari con funzioni bizzarre come la profumazione o la telecamera di sicurezza, che però magari l'utente finale utilizzerà molto di rado.

Questo dispositivo invece punta al sodo e vuole farlo al meglio. Lo si capisce partendo dalla confezione, molto curata e con una nota di benvenuto che ci ricorda che Neato ha un vero servizio assistenza sempre a disposizione per qualsiasi problema, cosa non da poco. Troviamo oltre al robot, la sua base di ricarica e ben due filtri aggiuntivi. Si tratta di Filtri Hepa che garantiscono anche un migliore filtraggio dell'aria, perfetto per chi è allergico alla polvere.

Neato D10 ha la caratteristica forma a D che ha reso molto riconoscibili questi prodotti. Rispetto alla versione D8 questo ha la scocca lucida, che però non sembra trattenere molto la polvere. La forma particolare ha permesso ancora una volta all'azienda di posizionare un'enorme spazzola di 28 centimetri sulla parte frontale, con a fianco una piccola spazzola sulla destra per raccogliere la polvere negli ultimi centimetri vicino ai bordi. La potenza di aspirazione non viene dichiarata, ma ai livelli più alti possiamo garantire essere da vero top di gamma. Senza mezzi termini Neato D10 è forse il miglior robot per l'aspirazione e lo si vede sui tappeti dove i risultati sono mediamente superiori alla concorrenza. Certo aumentando la potenza aumenta anche il rumore, ma questo era inevitabile, no?

D10 è dotato di una sottile torretta LiDar che porta lo spessore totale a circa 10 centimetri, in media con i concorrenti. La mappatura della casa è buona e la mappa nell'app è fedele alla realtà. La navigazione invece l'abbiamo trovata un po' confusa. Questo si traduce con movimenti del robot non sempre chiarissimi ai nostri occhi. Alla fine però la pulizia è stata molto profonda, a discapito però dei tempi di pulizia.

L'autonomia è però stellare grazie alla sua batteria da 6.200 mAh che gli garantisce quasi 5 ore di funzionamento ininterrotto: un record assoluto. La cassetta dello sporco poi è anche questa al top della sua categoria con 700ml di capacità. E ci vuole perché l'efficienza della pulizia è dimostrata anche da quanta polvere riesce a recuperare ad ogni passaggio.

L'applicazione è un interessante strumento per sfruttare al meglio D10. Principalmente ci permette di fare due cose: gestire gli spazi e la programmazione. Potrete infatti bloccare delle aree oppure delimitare delle altre aree e dargli un nome. In questo modo potrete scegliere di pulire solo una specifica zona invece di tutta la casa. È un sistema un po' meno flessibile dei concorrenti, ma comunque funzionale. Non potrete però per esempio avviare la pulizia di più di una zona in contemporanea.

Neato D10 viene lanciato sul mercato al prezzo fuori mercato di 999€. Su Amazon però la cifra richiesta è 599€, che è indubbiamente il suo vero prezzo di lancio.

Foto

Giudizio Finale

Neato D10

Un mercato molto ricco di alternative molto smart e ricche di funzioni mette sicuramente in difficoltà questo D10 che però punta ai fondamentali: una pulizia più profonda di tutti i concorrenti e un'autonomia da record. Se non vi interessano gli "orpelli" e tutte le altre funzioni (come lavaggio o pulizia di più stanze) D10 rimane una soluzione interessante, seppur indubbiamente non proprio a buon mercato.

Voto finale

Neato D10

Pro

  • Ottima pulizia
  • Autonomia record
  • Filtro Hepa
  • Grande cassetto dello sporco

Contro

  • Nessuna funzione di lavaggio
  • Si prende il suo tempo
  • Non troppo smart
  • Non si vede sulla mappa durante l'utilizzo

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vive nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Se potesse vivrebbe anche in un mondo di Lego e in uno di musica elettronica.
Mostra i commenti