Recensione Nickelodeon All-Star Brawl: è solo un clone di Super Smash Bros.?

Nickelodeon All-Star Brawl porta Spongebob, Aang, le Tartarughe Ninja e altri iconici personaggi in una grande battaglia che piacerà a chi ama il competitivo.
Recensione Nickelodeon All-Star Brawl: è solo un clone di Super Smash Bros.?
Giorgio Palmieri
Giorgio Palmieri

Quando si pensa al videogioco celebrativo, il pensiero va subito alla saga di Super Smash Bros. firmata Nintendo, che non solo si distingue per il suo enorme cast di personaggi, ma anche e soprattutto per aver avviato un sotto-genere del picchiaduro che mai nessuno è riuscito ad eguagliare, se non lei stessa con successivi capitoli. Ha fatto però da musa ispiratrice a molti altri titoli, tra cui c'è Nickelodeon All-Star Brawl: ecco la recensione.

PRO

  • Valido sistema di combattimento
  • Buona varietà di scenari e eroi
  • Netcode stabile

CONTRO

  • I personaggi non hanno voce
  • Modalità ridotte all'osso
  • Parecchie assenze nel cast

Scheda videogioco

  • Publisher GameMill Entertainment
  • Sviluppatore Ludosity, Fair Play Labs
  • Genere Picchiaduro
  • Numero giocatori 1-4 (Locale, Online)
  • Lingua Italiano
  • Disponibile su

Giocabilità

Nickelodeon All-Star Brawl riprende da Super Smash Bros. le regole principali del suo sistema: si tratta infatti di un picchiaduro, giocabile fino a quattro giocatori in contemporanea, dove ogni colpo inflitto va ad incrementare una percentuale che indica la leggerezza di ciascun lottatore. Più questa è alta, più è facile essere scagliati in aria. E se si superano i limiti dell'arena, si perde una vita o un punto, a seconda della modalità scelta.

Vi sono differenze però nella formula. Quello di Ludosity elimina gli attacchi caricati e sposa un modello di colpi in stile morra cinese, in cui uno ha la meglio sull'altro. Toglie gli oggetti da recuperare sul campo, e si focalizza solo e soltanto sulle abilità dei combattenti. Sotto al cofano poi i più attenti noteranno delle piccole diversità, come il doppio salto per ogni personaggio, l'assenza delle schivate o persino un grilletto per bloccare la direzione verso la quale state guardando con l'eroe. 

Quello che ne viene fuori è sicuramente un buon sistema di combattimento, levigato, sorprendentemente profondo (si possono respingere i proiettili degli avversari o concatenare combo molto avanzate) e con un solido calcolo delle collisioni. I combattenti emulano una parte delle mosse già viste in Super Smash Bros., eppure sono ben differenziati l'uno dall'altro.

Contenuti

Venti personaggi e venti arene compongono l'offerta contenutistica di Nickelodeon All-Star Brawl. Il cast di eroi non raggiunge il quantitativo straordinario visto nel gioco al quale si ispira (oltre settanta), eppure sarebbe ingiusto paragonarli, anche perché non siamo davanti ad un franchise storico, ma al primo capitolo di una potenziale nuova serie.

Tuttavia, la buona varietà di mosse, sono molte, troppe le personalità rimaste in disparte. Tra le Tartarughe Ninja fanno capolino solo Leonardo e Michelangelo (e April O'Neil), mentre di Avatar ci sono Aang, Korra e Toph, ma sarebbe stato fantastico vedere personaggi del calibro di Zuko. Completano il quadro Ren e Stimpy (le cui animazioni sono bruttine), Powdered Toast Man, Danny Phantom, Spongebob e Patrick e qualcun altro in più. Intelligente la scelta di mettere Reptar, il dinosauro dei Rugrats.

Le arene invece sono graziose, non molto varie, ma perlopiù abbastanza pulite e concentrate, e provengono dall'immaginario Nickelodeon. Alcune (anzi, molte) strizzano palesemente l'occhio ad altre esistenti e apprezzate di Super Smash Bros. Ciò che lascia a desiderare è l'assortimento di modalità, che purtroppo si limita a fornire un Arcade come unico stimolo in solitaria, giocabile sotto cinque difficoltà ed estremamente basilare, senza un combattimento finale degno di nota e caratterizzato da scontri uno-contro-uno senza aggiungere mai modificatori.

La Battaglia libera, oltre a mettervi in mano le regole della partita, consente di giocare ad una sorte di variante sportiva dei classici match, in cui dovrete fare gol nella relativa porta avversaria per accumulare punti. Altre piccole variazioni sul tema come questa avrebbero aiutato l'elemento varietà. Conclude l'offerta il comparto online, con partite veloci, classificate e stanze private o pubbliche, che senz'altro funzionano bene, con un netcode che mi è parso migliore rispetto all'esperienza riscontrata con Super Smash Bros. Ultimate. Di sbloccabili, infine, ce ne sono pochissimi: solo illustrazioni e icone, niente costumi extra né chicche che possano raccontare la genesi questi personaggi.

Grafica

Seppur piacevole nella sua interezza, il comparto grafico non impressiona né soddisfa fino in fondo, con modelli tutto sommato essenziali. Il tutto è molto coerente a schermo, malgrado la provenienza disparata dei vari eroi. Le animazioni sono altalenanti, certamente funzionali al gameplay, ma alle volte risultano palesemente meccaniche.

Sonoro

Delude il lato sonoro. Sia chiaro, qualche motivetto musicale piacevole c'è e anche l'effettistica è buona, ma non è possibile che anche questo titolo Nickelodeon non abbia dato voce ai personaggi. Gli eroi infatti non parlano né emettono suoni o versi. Pessima la scelta di inserire dei dialoghi statici ad inizio scontro, che ripetono frasi generiche, le quali potrebbero essere applicate a chiunque.

Prezzo

Nickelodeon All-Star Brawl arriva nei negozi su PC e console a 49€. Il prezzo è alto, più alto di altre produzioni Nickelodeon, nonostante l'offerta di contenuti sia modesta e lo sforzo produttivo non abbia toccato i livelli sperati. È stato annunciato un piano di supporto post-lancio, i cui dettagli non sono noti, eccetto l'arrivo di nuovi personaggi.

Giudizio Finale

Nickelodeon All-Star Brawl

Nickelodeon All-Star Brawl manca un po' di carattere, di contenuti e soprattutto di valore celebrativo. Peccato, perché sotto si cela un sistema di combattimento funzionante e funzionale, e anche abbastanza profondo, ideale per essere assaporato in rete. Prendetelo in considerazione se vi piace la competitività.

Sommario

Giocabilità 7.5

Contenuti 6.5

Grafica 7

Sonoro 6

Prezzo 6

Voto finale

Nickelodeon All-Star Brawl

Pro

  • Valido sistema di combattimento
  • Buona varietà di scenari e eroi
  • Netcode stabile

Contro

  • I personaggi non hanno voce
  • Modalità ridotte all'osso
  • Parecchie assenze nel cast

Giorgio Palmieri
Giorgio Palmieri Ama scrivere di videogiochi ed è anche particolarmente bello. Almeno, così dice sua madre.

Commenta